far assistere al parto la bimba??

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
LauraDani
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2545
Iscritto il: mar set 21, 2010 11:54 am

Messaggio da LauraDani »

Sheireh ha scritto:...No no, ti assicuro che le MIE urla devono averle sentite in tutto il reparto :cisssss:

E le urla di per sé sono anche utili al parto, se fatte in modo naturale anch'esse (proprio per una fuoriuscita di aria dal corpo).
anche le mie :grsm:
io ho fatto un travaglio molto silenzioso, ma quella mezz'ora di spinte in sala parto urlavo proprio!
che poi, a sentire mio marito, lui credeva urlassi di dolore, ma io in realtà urlavo ... non so neppure bene perchè
per dare forza alla spinta ma, soprattutto, per mandare fuori da me la paura, l'agitazione, il timore di non farcela, di sbagliare
è stato istintivo, non l'ho pensato, mi è venuto e mi andava bene farlo
ecco, non erano urla di dolore, io penso che fossero "simili" a quei versi che fanno le giocatrici di tennis (solo molto più sonore!!)



Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

LauraDani ha scritto:anche le mie :grsm:
io ho fatto un travaglio molto silenzioso, ma quella mezz'ora di spinte in sala parto urlavo proprio!
che poi, a sentire mio marito, lui credeva urlassi di dolore, ma io in realtà urlavo ... non so neppure bene perchè
per dare forza alla spinta ma, soprattutto, per mandare fuori da me la paura, l'agitazione, il timore di non farcela, di sbagliare
è stato istintivo, non l'ho pensato, mi è venuto e mi andava bene farlo
ecco, non erano urla di dolore, io penso che fossero "simili" a quei versi che fanno le giocatrici di tennis (solo molto più sonore!!)
Esatto. E' naturale come il pianto dei neonati (che fanno il verso del pianto perché tirano dentro e buttano fuori molto in fretta l'aria e quindi le corde vocali fanno quel suono).

elly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2456
Iscritto il: lun set 02, 2013 3:24 pm

Messaggio da elly »

sinceramente io eviterei.

ciota81

Messaggio da ciota81 »

scusate se sono sparita ma da mercoledì che ho un'emicrania continua giorno e notte e solo ora sono riuscita ad alzarmi un po'. adesso con calma mi leggo le vostre opinioni!

Avatar utente
Mamma Fra
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 465
Iscritto il: sab gen 23, 2010 9:12 am

Messaggio da Mamma Fra »

ciota81 ha scritto:mah la mia perplessità non è appunto per mia cognata... ma per la bimba.... non so a me sembra una cosa grossa
è una cosa grossa, secondo me. poi è una cosa assolutamente personale e basata sull'esperienza che si è avuta, ma io emma penso la vorrei vicina durante le prime fasi del travaglio, ma nella parte finale, diciamo da poco prima dell'espulsione in poi ecco, non vorrei assistesse, credo non siano pronti a vivere una cosa del genere. io ho avuto un travaglio e un parto rapidi, ma ho urlato come un tenore, e per me era una cosa positiva e necessaria, ma per chi assisteva, tipo mio marito, la percezione era un po'diversa...non saprei per un bambino. :mumble:

Jersey

Messaggio da Jersey »

Anche io sono per il no.
Ma, come tutto in fondo, è una cosa troppo personale per dare un giudizio univoco.
Per come sono fatta io, per come è fatta Alessia, direi decisamente di no.
losbanos ha scritto:...
Io pensavo che le urla le facessero sentire solo nei film, perché non ho mai sentito nessuna partoriente urlare dal vivo :occhiodibue:
Quando mi hanno ricoverata, c'era una che urlava così tanto che la sentivo da fuori il reparto.....

Avatar utente
clac
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1584
Iscritto il: mar ago 27, 2013 10:41 pm

Messaggio da clac »

LauraDani ha scritto:anche le mie :grsm:
io ho fatto un travaglio molto silenzioso, ma quella mezz'ora di spinte in sala parto urlavo proprio!
che poi, a sentire mio marito, lui credeva urlassi di dolore, ma io in realtà urlavo ... non so neppure bene perchè
per dare forza alla spinta ma, soprattutto, per mandare fuori da me la paura, l'agitazione, il timore di non farcela, di sbagliare
è stato istintivo, non l'ho pensato, mi è venuto e mi andava bene farlo
ecco, non erano urla di dolore, io penso che fossero "simili" a quei versi che fanno le giocatrici di tennis (solo molto più sonore!!)
stessa esperienza.
travaglio silenziosissimo.
2 ore buone di spinte con urlo (e ricordo che quando al corso pre-parto si parlava di paure io avevo detto proprio che temevo di urlare, che non avrei voluto farlo assolutamente!).
un urlo di accompagnamento allo sforzo, più che di dolore (o meglio, nonostante e non solo per dolore).

quindi, nemmeno io vorrei far assistere mia figlia al mio parto.
anche, e soprattutto, perchè lei è molto sensibile, non posso nemmeno lamentarmi che mi fa male un dito che le vengono i lacrimoni e viene a darmi un bacino!

Rispondi