IL de andrè

Gli svaghi delle Noimamme
Mammatitta

Messaggio da Mammatitta »

Vedo che non sono l'unica ad essere cresciuta a pane e cantautori.



Avatar utente
Nat
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6237
Iscritto il: sab dic 16, 2006 12:38 pm

Messaggio da Nat »

una delle sue canzoni che più amo...

[YOU TUBE]k_ErkfkE0Rg[/YOU TUBE]

"Nel Grembo umido, scuro del tempio,
l'ombra era fredda, gonfia d'incenso;
l'angelo scese, come ogni sera,
ad insegnarmi una nuova preghiera:
poi, d'improvviso, mi sciolse le mani
e le mie braccia divennero ali,
quando mi chiese - Conosci l'estate
io, per un giorno, per un momento,
corsi a vedere il colore del vento.


Volammo davvero sopra le case,
oltre i cancelli, gli orti, le strade,
poi scivolammo tra valli fiorite
dove all'ulivo si abbraccia la vite.

Scendemmo là, dove il giorno si perde
a cercarsi da solo nascosto tra il verde,
e lui parlò come quando si prega,
ed alla fine d'ogni preghiera
contava una vertebra della mia schiena.


Le ombre lunghe dei sacerdoti
costrinsero il sogno in un cerchio di voci.
Con le ali di prima pensai di scappare
ma il braccio era nudo e non seppe volare:
poi vidi l'angelo mutarsi in cometa
e i volti severi divennero pietra,
le loro braccia profili di rami,
nei gesti immobili d'un altra vita,
foglie le mani, spine le dita.


Voci di strada, rumori di gente,
mi rubarono al sogno per ridarmi al presente.
Sbiadì l'immagine, stinse il colore,
ma l'eco lontana di brevi parole
ripeteva d'un angelo la strana preghiera
dove forse era sogno ma sonno non era

- Lo chiameranno figlio di Dio -
Parole confuse nella mia mente,
svanite in un sogno, ma impresse nel ventre."

E la parola ormai sfinita
si sciolse in pianto,
ma la paura dalle labbra
si raccolse negli occhi
semichiusi nel gesto
d'una quiete apparente
che si consuma nell'attesa
d'uno sguardo indulgente.


E tu, piano, posati le dita
all'orlo della sua fronte:
i vecchi quando accarezzano
hanno il timore di far troppo forte.

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Che bello...
A me piace tutta la Buona Novella.
Quella che citi tu ma anche Il testamento di Tito, Ave maria...
Quando ero incinta di alex sentivo Ave maria in loop e piangevo di commozione.

... cavolo, ci sto pensando e mi vengono ancora adesso gli occhi lucidi.

Avatar utente
Nat
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6237
Iscritto il: sab dic 16, 2006 12:38 pm

Messaggio da Nat »

a me fa piangere questa:
penso che pochi hanno reso così bene la sofferenza di Maria

[YOU TUBE]wUhrjoW1bsI[/YOU TUBE]

"Tito, non sei figlio di Dio,
ma c'è chi muore nel dirti addio".

Madre di Dimaco:
"Dimaco, ignori chi fu tuo padre,
ma più di te muore tua madre".

Le due madri:
"Con troppe lacrime piangi, Maria,
solo l'immagine d'un'agonia:
sai che alla vita, nel terzo giorno,
il figlio tuo farà ritorno:
lascia noi piangere, un po' più forte,
chi non risorgerà più dalla morte".

Madre di Gesù:
"Piango di lui ciò che mi è tolto,
le braccia magre, la fronte, il volto,
ogni sua vita che vive ancora,
che vedo spegnersi ora per ora.


Figlio nel sangue, figlio nel cuore,
e chi ti chiama - Nostro Signore -,
nella fatica del tuo sorriso
cerca un ritaglio di Paradiso.

Per me sei figlio, vita morente,
ti portò cieco questo mio ventre,
come nel grembo, e adesso in croce,
ti chiama amore questa mia voce.


Non fossi stato figlio di Dio
t'avrei ancora per figlio mio".

Avatar utente
Nat
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6237
Iscritto il: sab dic 16, 2006 12:38 pm

Messaggio da Nat »

è vero anche ave maria fa piangere
oggi sono in giornata lacrimevole hahahah

[YOU TUBE]qLMBHuzR5nY[/YOU TUBE]

E te ne vai, Maria, fra l'altra gente
che si raccoglie intorno al tuo passare,
siepe di sguardi che non fanno male
nella stagione di essere madre.

Sai che fra un'ora forse piangerai
poi la tua mano nasconderà un sorriso:
gioia e dolore hanno il confine incerto
nella stagione che illumina il viso.

Ave Maria, adesso che sei donna,
ave alle donne come te, Maria,
femmine un giorno per un nuovo amore
povero o ricco, umile o Messia.

Femmine un giorno e poi madri per sempre
nella stagione che stagioni non sente.

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Aiuto, lacrimevolissima pure io...
E su ave maria piango sempre negli stessi punti di otto anni fa, su gioia e dolore che hanno il confine incerto e sul verso finale

Femmine un giorno e poi madri per sempre
nella stagione che stagioni non sente.


uaaaahhhhhhhhhhhh!
Esco che è meglio, vah!

Ciao Nat.

Avatar utente
Nat
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6237
Iscritto il: sab dic 16, 2006 12:38 pm

Messaggio da Nat »

Rie ha scritto:Aiuto, lacrimevolissima pure io...
E su ave maria piango sempre negli stessi punti di otto anni fa, su gioia e dolore che hanno il confine incerto e sul verso finale

Femmine un giorno e poi madri per sempre
nella stagione che stagioni non sente.


uaaaahhhhhhhhhhhh!
Esco che è meglio, vah!

Ciao Nat.
che piagnone oggi! mamma mia!

meno male che poi sono uscita anch'io e dopo coni bimbi abbiamo recuperato con balli allegri e scatenati ahhaha

Avatar utente
Befy
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 2823
Iscritto il: mar mar 20, 2007 11:22 am

Messaggio da Befy »

niente.....
lo amo

Rispondi