La pubblicità

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
caterina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17805
Iscritto il: ven feb 22, 2008 10:55 am
Contatta:

Messaggio da caterina »

Gwen ha scritto:appunto.
Sembrerei incoerente e non voglio trasmetterle questo messaggio.
D'altro canto non mi sento una persona che non conosce il valore delle cose per questo, ma io ho un mio percorso di vita alle spalle nel quale ho imparato i miei valori, lei no, e rischio di farle avere idee sbagliate.
Ne abbiamo già parlato comunque, di questa cosa.
PER ME non se ne esce.
Io non riuscirei a far passare messaggi diversi da ciò che insegno.
Mi sentirei incoerente e sciocca.

Un bambino non può capire queste cose.
E dunque, sta a voi.
Comprarle ciò che vi va, anzi, che LE VA, e poi vedere cosa succede.

Oppure, darvi tutti una regolata, perchè alla base di tutto, secondo me, c'è la moderazione, il non esagerare, il fermarsi ogni tanto, il godere delle cose che già si hanno.

Io anche in questo, e anche adesso che ha solo 2 anni, cerco di essere attenta.
Ma perchè io ho, alla base, questi valori fin da piccola.



Avatar utente
Claudina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2682
Iscritto il: ven ott 31, 2008 9:25 pm

Messaggio da Claudina »

forse dovresti ridimensionare un attimo la TUA visione delle TUE piccole spese.
Perchè come dicevi tu hai maturato una consapevolezza e un percorso che è giusto che anche lei maturi.

Potrebbe essere l'occasione per risparmiare un pochetto e magari farsi una bella vacanza tutti insieme?
(che poi magari potete farla lo stesso, eh...)

Gwen

Messaggio da Gwen »

LauraDani ha scritto:quoto cate




ma forse allora anche per la minnie sarà così...
ma magari sì ma magari no, non lo posso sapere. Non posso sapere onestamente da cosa derivi la mia consapevolezza del valore delle cose, se dai no che mi han detto i miei o da un mio ragionamento personale a prescindere. Quindi non voglio essere incoerente il che per me è dannoso al 100% ma nemmeno non comprarle qualcosa per dire no per principio.
Patrizia ha scritto:io ai miei figli dico semplicemente che
1) non posso spendere soldi tutti i giorni
2) che è bello pensarci bene se si desidera una cosa e far maturare il desiderio, perchè spesso la pubblicità invoglia ma inducendo dei falsi desideri
ma io questo non lo faccio per me stessa Patri.
Non è che compri tutti i giorni ma compro quando ne ho voglia e non mi pare che seppure compro un libro quando a casa ne ho altri 100 da leggere mi perdano di valore.
caterina ha scritto:Ne abbiamo già parlato comunque, di questa cosa.
PER ME non se ne esce.
Io non riuscirei a far passare messaggi diversi da ciò che insegno.
Mi sentirei incoerente e sciocca.

Un bambino non può capire queste cose.
E dunque, sta a voi.
Comprarle ciò che vi va, anzi, che LE VA, e poi vedere cosa succede.

Oppure, darvi tutti una regolata, perchè alla base di tutto, secondo me, c'è la moderazione, il non esagerare, il fermarsi ogni tanto, il godere delle cose che già si hanno.

Io anche in questo, e anche adesso che ha solo 2 anni, cerco di essere attenta.
Ma perchè io ho, alla base, questi valori fin da piccola.
Claudina ha scritto:forse dovresti ridimensionare un attimo la TUA visione delle TUE piccole spese.
Perchè come dicevi tu hai maturato una consapevolezza e un percorso che è giusto che anche lei maturi.

Potrebbe essere l'occasione per risparmiare un pochetto e magari farsi una bella vacanza tutti insieme?
(che poi magari potete farla lo stesso, eh...)
Ecco ma io per me non ci trovo niente di male nel comportarmi come mi comporto, quindi dovrei modificare un atteggiamento che trovo giusto solo perchè non so passare il senso di questo atteggiamento alla Minnie perchè è piccola e le serve altro?

Avatar utente
Patrizia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6591
Iscritto il: lun dic 18, 2006 8:31 am
Contatta:

Messaggio da Patrizia »

Gwen ha scritto:
ma io questo non lo faccio per me stessa Patri.
Non è che compri tutti i giorni ma compro quando ne ho voglia e non mi pare che seppure compro un libro quando a casa ne ho altri 100 da leggere mi perdano di valore.
mi sono espressa male: intendevo che la pubblicità ti fa sentire che una cosa sia indispensabile, che la vuoi subito, che ti serve davvero o semplicemente che ti piace davvero...quando poi è un desiderio frutto del momento, ma quando la cosa ce l'ha in mano, piano piano diventa "banale"

quindi preferisco prima lasciar crescere il desiderio...

poi comunque anche io, per me, specie in fatto di libri e di lana per lavorare a maglia, compro spesso quando ho voglia, ma è vero che poi gli acquisti più impulsivi spesso poi sono meno goduti (nel mio caso)

Avatar utente
LauraDani
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2545
Iscritto il: mar set 21, 2010 11:54 am

Messaggio da LauraDani »

Gwen ha scritto:...ma io per me non ci trovo niente di male nel comportarmi come mi comporto...
e allora perchè pensi che possa essere male se è tua figlia a comportarsi così (oggi o nel futuro)?

Gwen

Messaggio da Gwen »

Patrizia ha scritto:mi sono espressa male: intendevo che la pubblicità ti fa sentire che una cosa sia indispensabile, che la vuoi subito, che ti serve davvero o semplicemente che ti piace davvero...quando poi è un desiderio frutto del momento, ma quando la cosa ce l'ha in mano, piano piano diventa "banale"

quindi preferisco prima lasciar crescere il desiderio...

poi comunque anche io, per me, specie in fatto di libri e di lana per lavorare a maglia, compro spesso quando ho voglia, ma è vero che poi gli acquisti più impulsivi spesso poi sono meno goduti (nel mio caso)
anche io ricordo che da piccola quello che più amavo era quello che più avevo desiderato.
Ne avevamo già parlato, magari i regaloni li riservo a due volte l'anno così ha tempo per valutare e desiderare.

Ma i regalINI?
Sono davvero così dannosi?

Gwen

Messaggio da Gwen »

LauraDani ha scritto:e allora perchè pensi che possa essere male se è tua figlia a comportarsi così (oggi o nel futuro)?
perchè non trovo niente di male nel mio comportamento, e lo capisco, ma lo capisco io, alla mia età, col mio vissuto.

Magari lei che non ha lo stesso vissuto ha bisogno di altro, per capire e crescere.

E però dovrei insegnarle un atteggiamento che io non applico per me stessa, e anche modificassi il mio non ci credo per me stessa. Sarei ipocrita e poco convincente.

Avatar utente
caterina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17805
Iscritto il: ven feb 22, 2008 10:55 am
Contatta:

Messaggio da caterina »

Per crescere bene bisogna avere basi solide.
Probabilmente a suo tempo anche i tuoi genitori non hanno abusato di doni, seppur piccoli.
Che poi tu adesso a 30 e passa anni sappia certe cose ma non le metti in pratica, è altro paio di maniche.
Se sai che non è il massimo, ma per te lo fai, e dopotutto pensi che male non faccia, continua a farlo, checcazzo.

Rispondi