quando allatto di notte

Moda, tendenze e bellezza
Avatar utente
Lupina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5906
Iscritto il: mer mar 19, 2008 10:45 pm
Contatta:

Messaggio da Lupina »

Qui si apre un capitolo importante che ha anche a che fare con la mia storia personale, e sul quale i pareri che ho riscontrato sono totalmente discordanti.
C'è chi in gravidanza e allattamento si sente dire "bisogna mangiare per due", e si strafoga senza ritegno, un po' come ho fatto io. Ed in parte forse è anche vero, perchè la fame diventa una cosa ingestibile, e l'istinto naturale sarebbe quello di mangiare spesso.
Mangiare spesso però non significa scofanarsi una vaschetta di gelato o una confezione di merendine, ma trovare il giusto alimento al giusto apporto calorico.
C'è anche chi sostiene la dieta dimagrante in gravidanza e allattamento, perchè "male non fa".
Sono totalmente discorde da entrambi i pareri.
Bisogna mangiare il giusto.
Individuare il cosiddetto giusto è difficilissimo, e lo può fare soltanto un nutrizionista.
La dieta allora diventa regime alimentare: se si è troppo grasse si dimagrisce, se al contrario si è magre si mette su peso. Detto così è molto semplice, ma il lavoro del nutrizionista e la sua esperienza sanno valutare, in base ad analisi del sangue, dello stato di salute, della costituzione fisica e delle abitudini alimentari, cosa, come e quanto mangiare.


Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

L'allattamento richiede un surplus calorico maggiore rispetto a quello della gravidanza (che comunque si copre facilmente non serve assolutamente non mangiare)
La nutrizionista qui dice che una donna che allatta a livello di calorie necessarie è all'incirca pari a quello valido per un uomo dello stesso peso (che ha senso in effetti).

Un frutto notturno direi che ci sta benissimo.
Robebè

Messaggio da Robebè »

elenaniccolo ha scritto:Ma scusa hai partorito da 30 giorni e pensi già alla dieta?
Segui un alimentazione corretta...per dimagrire avrai tempo
non penso alla dieta, sono paranoica per via del mio vissuto ( anoressia, ancora in cura presso la dietologia al sacco di milano) non devo perdere peso, sono rientrata nei mie pantaloni di sempre dal giorno dopo il parto, anche se ho ovviamente la pancetta post gravidanza...per questa attendo che i tessuti si riassorbano e so che è più lungo per il cesareo...vedrò la nutrizionista a febbraio prima non c'era posto.
chiaretta_1974

Messaggio da chiaretta_1974 »

roby non ti succede nulla se mangi un bel frutto la note, ma che te lo dico a fare, lo sai anche tu in fondo :red:

e bevi tanto, che il latte si forma coi liquidi che introduci :bacio:
Robebè

Messaggio da Robebè »

chiaretta_1974 ha scritto:roby non ti succede nulla se mangi un bel frutto la note, ma che te lo dico a fare, lo sai anche tu in fondo :red:

e bevi tanto, che il latte si forma coi liquidi che introduci :bacio:
lo so avevo bisogno di rassicurazione un bacio chiaretta mia
chiaretta_1974

Messaggio da chiaretta_1974 »

Robebè ha scritto:lo so avevo bisogno di rassicurazione un bacio chiaretta mia

ti voglio bene:nani:
Stefania72

Messaggio da Stefania72 »

io avevo una fame quando allattavo i gemelli, sì va beh, erano 2 e gli davo solo il mio però ragazze...avevo cibo ovunque, pure nei cassetti delle scrivanie perchè mentre mangiavano loro dovevo mangiare pure io, di notte di solito mangiavo le brioches, al mattino la mia solita colazione con latte e biscotti e alle 10 del mattino già mi facevo pane e salame :cisssss:
La fame che ho avuto con loro non l'ho avuta con la prima, era un appetito ingestibile e così se il giorno dopo il parto ero 68 kg, alla fine dell'allattamento ero 80!
Va beh, non ne sono felice però sono contenta di averli allattati e adesso non ne voglio sapere di diete perchè sono già troppo nervosa così
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

anch'io con la zona avevo lo spuntino per l'allattamento notturno, un pezzetto di parmigiano e un frutto, prescritto dal dietologo.
Rispondi