COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Incontriamoci qui per parlare di tutto
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Paola »

Trilli ha scritto:
Paola ha scritto:
Trilli ha scritto: Nessuno ha messo in dubbio la tua professionalità.
Bieco è l'aziendalismo del governo Renzi. Non tu.
Che invece hai detto senza troppi eufemismi che pensarla come me è da insegnante lavativo.
Tralascio i 7 mesi di maternità non usufruiti, il mese di allattamento cui ho rinunciato, le malattie consigliate dal medico e da me sempre accorciate. Tralascio il lavoro dal mare ad agosto, le telefonate a mio carico dalla Croazia... Tutte cazzate, se non sei d'accordo con la B.s. sei un lavativo.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Ma guarda che oggi sono cose che tantissimi lavoratori fanno! Con la differenza che per te è una scelta per me è un obbligo, sennò vengo LICENZIATA. E credo che sia anche corretto perché siamo così in basso che non c'è margine per fare altro.
Perché tu vieni licenziata se prendi la maternità facoltativa? O se usufruisci delle ore di allattamento?
Dove lavori?
Io di mamme lavoratrici dipendenti che rientrano dopo l'obbligatoria ne conosco ben poche, a dirla tutta. E vivo a Bergamo, nota per l'operosità non per il fancazzismo.
E in quanto all'orario di lavoro, ho l'esempio in famiglia di una lavoratrice in Siemens. Orario flessibile, se si ferma di più recupera. Può anche cumulare giorni, mettendo assieme le ore.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Siemens è una multinazionale e infatti le ho escluse dall'azienda italiana.
Proprio perché vivi a Bergamo saprai che la nostra economia (io sono di Brescia) si basa sulla piccola e media industria, a conduzione famigliare, dove nemmeno i titolari prendono la maternità.

Per IO, intendevo IO lavoratore del privato.
Io eprsonalmente ho la fortuna di lavorare in un grande gruppo ma tantissime mie colleghe che lavorano per piccole realtà non hanno i miei stessi PRIVILEGI, perché io non riesco a chiamarli più diritti in un mondo del lavoro in crisi come questo.


Avatar utente
ciota81
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mar nov 08, 2011 12:09 pm

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da ciota81 »

ciota81 ha scritto:Non ho idea di che lavoro faccia tu
Io ho poi 50 km ad andare e 50 a tornare

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Paola »

ciota81 ha scritto:Ci sono docenti fancazzisti,
Operai fancazzisti
Commessi fancazzisti
Ci sono ovunque
Peró è più semplice forse attaccare quelle categorie il cui lavoro " visibile" è solo una parte di quello totale e quindi in viene mai tenuto conto il totale del lavoro fatto
Io ho avuto i 500 euro
Avrei preferito che quei soldi il governo avesser sistemato le scuole non a norma( la mia per esempio), comprato un pc decente, la carta igienica, fatto un dormitorio non in cantina( come è quello dei miei figli) o previsto supplenti per le colleghe assenti 10 giorni( e non ritrovarmi in turno sola con 36 bimbi piccoli)


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
No, nel privato è previsto il licenziamento per il fancazzista, oggi più che mai, dato che le tutele sono diminuite.
Sulla questione carta igienica, scuole non a norma, io mi chiedo sempre come cazzo vengano ripartiti i soldi in questi istituti, perché NON arriveranno più soldi che nel mio ma per ME, per la MIA scuola, questa che racconti è fantascienza.

Chiedete bene al dirigente dove cazzo mette i soldi, perché ad esempio a noi sono stati annullati TUTTI i residui attivi (80.000 euro) perché eravamo una delle scuole VIRTUOSE, persino coi soldi da parte dopo aver pagato TUTTI i fornitori, TUTTI gli insegnanti.

Adesso, nell'ambito del progetto scuola bella abbiamo ricavato un'aula in più per un plesso, abbiamo dipinto aule e corridoi, abbiamo sistemato i locali.

Chiedi del perché alla vostra scuola non è stato fatto.
(so già che ora mi si parlerà degli ‘ex Lsu’, del Consip eccetera, so TUTTO, però intanto noi li abbiamo usati e anche convogliati nella scuola che ne aveva più bisogno, facendo opportuna richiesta al MIUR)
Avatar utente
ciota81
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mar nov 08, 2011 12:09 pm

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da ciota81 »

Paola perché non vieni qui a fare un giro e a vedere coi tuoi occhi?
Ai miei bimbi a inizio anno ho dovuto comprare pennarelli, carta fotocopie, carta igienica, salviette, fazzoletti di carta, pinzatrice ecc



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Trilli »

Paola ha scritto:
Trilli ha scritto:
Paola ha scritto:
Ma guarda che oggi sono cose che tantissimi lavoratori fanno! Con la differenza che per te è una scelta per me è un obbligo, sennò vengo LICENZIATA. E credo che sia anche corretto perché siamo così in basso che non c'è margine per fare altro.
Perché tu vieni licenziata se prendi la maternità facoltativa? O se usufruisci delle ore di allattamento?
Dove lavori?
Io di mamme lavoratrici dipendenti che rientrano dopo l'obbligatoria ne conosco ben poche, a dirla tutta. E vivo a Bergamo, nota per l'operosità non per il fancazzismo.
E in quanto all'orario di lavoro, ho l'esempio in famiglia di una lavoratrice in Siemens. Orario flessibile, se si ferma di più recupera. Può anche cumulare giorni, mettendo assieme le ore.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Siemens è una multinazionale e infatti le ho escluse dall'azienda italiana.
Proprio perché vivi a Bergamo saprai che la nostra economia (io sono di Brescia) si basa sulla piccola e media industria, a conduzione famigliare, dove nemmeno i titolari prendono la maternità.

Per IO, intendevo IO lavoratore del privato.
Io eprsonalmente ho la fortuna di lavorare in un grande gruppo ma tantissime mie colleghe che lavorano per piccole realtà non hanno i miei stessi PRIVILEGI, perché io non riesco a chiamarli più diritti in un mondo del lavoro in crisi come questo.
Boh si vede che qui a BG i titolari sono più rispettosi delle regole.
E mi fa una gran tristezza che tu chiami PRIVILEGIO il congedo di maternità, sai? Con l'alibi della crisi diventerà accettabile anche non assumere più donne in età fertile, o far firmare lettere di dimissioni in bianco?

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
ciota81
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mar nov 08, 2011 12:09 pm

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da ciota81 »

Io priva lavoravo per una cooperativa privata
Ho sempre fatto tutta la maternità che volevo
Ho amici che lavorano nel privato ( in settori diversi) e tutti hanno potuto usufruire del congedo parentale


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Trilli »

Paola ha scritto:
Trilli ha scritto:
Paola ha scritto:
Ma perché devi avere per contratto 25 ore?
Io vorrei che facessimo i conti della serva.
Sei in una scuola statale?
Io vorrei che tu provassi a far lezione 40 ore a settimana.
Davvero.
Dopo aver fatto lezione 40 ore, poi, si dovrebbero fare anche le riunioni, i corsi di aggiornamento, preparare le lezioni, correggere le verifiche, ricevere i genitori?

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
ti parrà strano ma ho insegnato e io NON REGGO manco le 20 ore di lezioni frontali, non 40, le reggerei giusto dalla terza liceo dove spero di avere un parterre al 50% almeno attento.
ti dirò di più, ho fatto delle lezioni recentemente e non ho retto 5 ore, fai tu.

sto parlando di CONTEGGIARE quelle ore di: riunioni, i corsi di aggiornamento, preparare le lezioni, correggere le verifiche, ricevere i genitori nelle 40 ore, con una SOSTANZIALE DIFFERENZA: educazione fisica, educazione tecnica, artistica, musica, religione e non mi viene in mente altro NON hanno lo stesso carico che possono avere italiano matematica, storia, geografia.

E già fare questa distinzione sarebbe opportuno.
Ad esempio so che vi sono dirigenti che chiedono a professori MENO CARICHI di ore extra frontali di fare sostituzioni, coprire assenze, portare avanti progetti, fare parte di commissioni e questo lo trovo "intelligente".

Forse non hai ben capito Trilli, io amo la scuola pubblica, adoro i miei insegnanti e NON ne ho MAI trovati, giuro, di lavativi.
Sarà che al nostro istituto comprensivo non possono reggere, hanno troppo il fiato sul collo da ben prima della riforma Renzi, basta la nostra brava dirigente (con la quale ho avuto discussioni FEROCI ma che credo sappia fare benissimo il suo lavoro).

Quindi non è questo che voglio dire o dimostrare, voglio dire, voglio far passare, voglio che rappresenti il mio pensiero.

Ho a cuore la scuola e sì, vorrei che funzionasse come un'azienda che funziona, non credo che aziendalismo sia una parolaccia, almeno epr come lo intendo io che lavoro in un'azienda che ha a cuore tutto un mondo valoriale che viene addirittura prima del prodotto.
Non ho però capito che differenza fa, per te, dire: 18-20-25 ore PIÙ tutto il resto... O dire 40 ore INCLUSO tutto il lavoro non frontale.
Che dovremmo svolgerlo tutto a scuola?
Fra l'altro, per sua natura, il nostro è un lavoro difficilmente inquadrabile in un orario fisso.
Ci sono settimane tranquille, come questa, in cui al lavoro frontale e alle ore di ricevimento mattutino si sommano solo la preparazione di lezioni e verifiche e la correzione, e alcuni adempimenti burocratici (stesura PDP, contatti con tribunale dei minori e servizi sociali...( La correzione spesso io la svolgo nel weekend, perché sono più fresca e lucida.)
Altre più frenetiche, magari con 2 ore in ASL, 5 di corso d'aggiornamento, 6/8 di consigli di classe (più il tempo per scrivere il verbale), 3 occupate per visionare un sito o un museo oppure progettare un laboratorio.
Sui colleghi delle educazioni, certo molti hanno poco lavoro di correzione a casa. Ma c'è chi, come una mia collega di arte e un mio collega di musica, dedica molto tempo in più a scuola per concorsi e laboratori. Dipende molto dalla buona volontà del singolo.
E comunque non ho mai sentito nessuno, a livello ufficiale, proporre di differenziare l'orario in base alla disciplina. Si è parlato di aumentare le ore FRONTALI a tutti.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Re: RE: Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Paola »

Trilli ha scritto:
Paola ha scritto:
Trilli ha scritto:
Perché tu vieni licenziata se prendi la maternità facoltativa? O se usufruisci delle ore di allattamento?
Dove lavori?
Io di mamme lavoratrici dipendenti che rientrano dopo l'obbligatoria ne conosco ben poche, a dirla tutta. E vivo a Bergamo, nota per l'operosità non per il fancazzismo.
E in quanto all'orario di lavoro, ho l'esempio in famiglia di una lavoratrice in Siemens. Orario flessibile, se si ferma di più recupera. Può anche cumulare giorni, mettendo assieme le ore.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Siemens è una multinazionale e infatti le ho escluse dall'azienda italiana.
Proprio perché vivi a Bergamo saprai che la nostra economia (io sono di Brescia) si basa sulla piccola e media industria, a conduzione famigliare, dove nemmeno i titolari prendono la maternità.

Per IO, intendevo IO lavoratore del privato.
Io eprsonalmente ho la fortuna di lavorare in un grande gruppo ma tantissime mie colleghe che lavorano per piccole realtà non hanno i miei stessi PRIVILEGI, perché io non riesco a chiamarli più diritti in un mondo del lavoro in crisi come questo.
Boh si vede che qui a BG i titolari sono più rispettosi delle regole.
E mi fa una gran tristezza che tu chiami PRIVILEGIO il congedo di maternità, sai? Con l'alibi della crisi diventerà accettabile anche non assumere più donne in età fertile, o far firmare lettere di dimissioni in bianco?

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Forse non mi spiego bene.
io ho chiamato PRIVILEGI quelli che ho io che so riconoscere essere tali e non estensibili a tutti i lavoratori (per capirci io posso anche lavorare da casa senza impattare sul servizio o sulla qualità del mo lavoro).

E queesto per me è un privilegio e non u diritto.
Rispondi