COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Incontriamoci qui per parlare di tutto
Avatar utente
micmar
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4443
Iscritto il: mer dic 26, 2007 11:42 am

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da micmar »

30 euro al mese circa, questa è la differenza tra un bravo e un cattivo insegnante, senza nessuna conseguenza per i cattivi insegnanti con posto fisso
Pensate davvero che questo servirà da deterrente?
Sorrido

I criteri oggettivi non sono poi così difficili da individuare: equità nella correzione delle prove, trasparenza nella valutazione, programma svolto secondo le esigenze della classe, disponibilità a dialogare con le famiglie.
Assurdo valutare l'esito delle prove: quest'anno ho due seconde, in una i risultati sono ottimi, nell'altra inferiori alla media, mi darebbero mezzo bonus?


Avatar utente
la yle
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3291
Iscritto il: gio ago 23, 2007 3:03 pm

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da la yle »

Penso che un genitore attento sappia giudizi. I prof delle medie di mia figlia per me sono tutti tra l Otto e il nove tranne ginnastica e arte
Ho ginnastica mette i voti in base a quanti canestri fai (??!!??) e arte non spiega e non usa gli strumenti migliori per il lavoro che propone.


Inviato dal mio LG-H320 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
micmar
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4443
Iscritto il: mer dic 26, 2007 11:42 am

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da micmar »

la yle ha scritto:Penso che un genitore attento sappia giudizi. I prof delle medie di mia figlia per me sono tutti tra l Otto e il nove tranne ginnastica e arte
Ho ginnastica mette i voti in base a quanti canestri fai (??!!??) e arte non spiega e non usa gli strumenti migliori per il lavoro che propone.


Inviato dal mio LG-H320 utilizzando Tapatalk
anche questo non è proprio vero secondo me, un genitore non ha che un quadro parziale di quanto avviene a scuola, il senso del comitato composto da tutte le componenti della scuola è proprio questo: mettere assieme tutti i punti di vista e cercare di creare dei criteri oggettivi.
Il solo pensiero di essere valutata dai genitori mi fa venire i brividi e in genere io sono una apprezzata.
Nella mia scuola i ricorsi, o minacce di ricorsi, sono all'ordine del giorno e li presentano, pur sapendo perfettamente che il loro figliolo meritava la bocciatura.
Avatar utente
la yle
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3291
Iscritto il: gio ago 23, 2007 3:03 pm

Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da la yle »

micmar ha scritto:
la yle ha scritto:Penso che un genitore attento sappia giudizi. I prof delle medie di mia figlia per me sono tutti tra l Otto e il nove tranne ginnastica e arte
Ho ginnastica mette i voti in base a quanti canestri fai (??!!??) e arte non spiega e non usa gli strumenti migliori per il lavoro che propone.


Inviato dal mio LG-H320 utilizzando Tapatalk
anche questo non è proprio vero secondo me, un genitore non ha che un quadro parziale di quanto avviene a scuola, il senso del comitato composto da tutte le componenti della scuola è proprio questo: mettere assieme tutti i punti di vista e cercare di creare dei criteri oggettivi.
Il solo pensiero di essere valutata dai genitori mi fa venire i brividi e in genere io sono una apprezzata.
Nella mia scuola i ricorsi, o minacce di ricorsi, sono all'ordine del giorno e li presentano, pur sapendo perfettamente che il loro figliolo meritava la bocciatura.
Tornando al mio commento: o due prof sopra citati non stanno trasmettendo passione e interesse e questo mi basta.
Se pensi All eseperienza scolastica dello scorso anno di mio figlio Non ne Salvo uno di insegnante
Ma capisco che non sono obiettiva (tutt ora)
I prof delle medie sempre di Marco erano veramente un gamba in due. Italiano _ studiò senza problemi dei brani della divina commedia__ e musica
Il resto pensavano solo a trovare strategie per contenere la classe

Se penso alle elementari di Marco boccio tutti in toto ( cambiammo scuola) se penso a quelle di Dahlia penso che tutti i bambini meriterebbero quelle maestre. Perché? Perché si sono adattate all'esigenza del singolo. Perché non hanno mai lasciato indietro nessuno. Perché hanno dedicato del loro tempo non scolastico ai bambini. Perché hanno fatto convivere culture diverse valorizzando tutti e facendo portare a tutti la propria esperienza e la propria lingua in classe
Perché non c è mai stata forzature nel fare e le cose e alla fine le hanno fatte tutti (chi in prima nn voleva fare lecrecite in quinta ne era il protagonista)
Perché l intervallo lungo era gioco ma sempre costruttivo e a volte anche laboratorio di arte o di cucito. Ecc

Inviato dal mio LG-H320 utilizzando Tapatalk
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Trilli »

micmar ha scritto:30 euro al mese circa, questa è la differenza tra un bravo e un cattivo insegnante, senza nessuna conseguenza per i cattivi insegnanti con posto fisso
Pensate davvero che questo servirà da deterrente?
Sorrido

I criteri oggettivi non sono poi così difficili da individuare: equità nella correzione delle prove, trasparenza nella valutazione, programma svolto secondo le esigenze della classe, disponibilità a dialogare con le famiglie.
Assurdo valutare l'esito delle prove: quest'anno ho due seconde, in una i risultati sono ottimi, nell'altra inferiori alla media, mi darebbero mezzo bonus?
D'accordo su tutta la linea.
Io ho quattro classi.
Una terza, ereditata quest'anno, maschi tutti bravi tranne uno, femmine tutte giù tranne un paio.
Due seconde (di cui una ereditata) con risultati eccellenti.
Una prima decisamente sotto la media.
Che ne farebbero di me?
I criteri che dici tu vanno benissimo ma "tengono dentro" troppi docenti, almeno nella mia realtà. Il che abbasserebbe ulteriormente l'ammontare del bonus.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: RE: Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Trilli »

Lella ha scritto:
Trilli ha scritto:
Lella ha scritto:Secondo me dalle medie i ragazzi stessi sanno valutare la capacità di un docente, intesa come bravura nello spiegare e nel destare interesse nella classe.
Quindi chiederei ai rappresentanti di classe degli alunni e poi anche i risultati delle verifiche, più ragazzi hanno la sufficienza più l'obiettivo è stato conseguito.

Ne farai parte tu nel tuo istituto?
Non so come dirtelo.
Ehm.
Fosse così, basterebbe predisporre verifiche più facili Immagine

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
potrebbero essere delle prove somministrate a fine anno o quadrimestre somministrate e valutate dalla dirigenza .
È un po il concetto di base delle prove invalsj per misurare la preparazione dei ragazzi e quindi la qualità degli insegnanti.

Inviato dal mio SM-G355HN utilizzando Tapatalk
Le prove INVALSI non servono per valutare la qualità degli insegnanti.
Perché possano essere utilizzate in tal senso bisognerebbe fare un confronto diacronico fra le prestazioni alla fine della primaria e alla fine della secondaria di I grado, per ciascun alunno.
Prove uguali somministrate a classi diverse possono dare risultati diversi per motivi non dipendenti dalla qualità dell'insegnamento.
Banalmente, perché i gruppi classe non sono di pari livello. Si cerca di comporli in modo equo, ma è sufficiente che vadano via uno o più alunni bravi e ne arrivino altrettanti di livello basso (o viceversa) per falsare tutti i risultati.
Oppure capita, come nelle nostre seconde di scuola primaria, che una sia molto numerosa (25 bimbi) e le altre decisamente più contenute (18 bimbi). Difficile pensare che i risultati siano analoghi, no?
I criteri oggettivi sono quelli che dice Mic.


Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Re: RE: Re: RE: Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Lella »

Trilli ha scritto:
Lella ha scritto:
Trilli ha scritto: Non so come dirtelo.
Ehm.
Fosse così, basterebbe predisporre verifiche più facili Immagine

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
potrebbero essere delle prove somministrate a fine anno o quadrimestre somministrate e valutate dalla dirigenza .
È un po il concetto di base delle prove invalsj per misurare la preparazione dei ragazzi e quindi la qualità degli insegnanti.

Inviato dal mio SM-G355HN utilizzando Tapatalk
Le prove INVALSI non servono per valutare la qualità degli insegnanti.
Perché possano essere utilizzate in tal senso bisognerebbe fare un confronto diacronico fra le prestazioni alla fine della primaria e alla fine della secondaria di I grado, per ciascun alunno.
Prove uguali somministrate a classi diverse possono dare risultati diversi per motivi non dipendenti dalla qualità dell'insegnamento.
Banalmente, perché i gruppi classe non sono di pari livello. Si cerca di comporli in modo equo, ma è sufficiente che vadano via uno o più alunni bravi e ne arrivino altrettanti di livello basso (o viceversa) per falsare tutti i risultati.
Oppure capita, come nelle nostre seconde di scuola primaria, che una sia molto numerosa (25 bimbi) e le altre decisamente più contenute (18 bimbi). Difficile pensare che i risultati siano analoghi, no?
I criteri oggettivi sono quelli che dice Mic.


Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Capisco che è un pò complicato
però secondo me una valutazione per obiettivi andrebbe fatta e credo che ne gioverebbero gli alunni come qualità di insegnamento.
Sempre parlando teoricamente, l'incentivo economico dovrebbe andare a chi è più "produttivo" come avviene nelle aziende.
Per i docenti la "produttività" consiste proprio nel grado di apprendimento e preparazione dei ragazzi, sta a loro motivarli nel modo migliore.
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: RE: Re: RE: Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Trilli »

Lella ha scritto:
Trilli ha scritto:
Lella ha scritto: potrebbero essere delle prove somministrate a fine anno o quadrimestre somministrate e valutate dalla dirigenza .
È un po il concetto di base delle prove invalsj per misurare la preparazione dei ragazzi e quindi la qualità degli insegnanti.

Inviato dal mio SM-G355HN utilizzando Tapatalk
Le prove INVALSI non servono per valutare la qualità degli insegnanti.
Perché possano essere utilizzate in tal senso bisognerebbe fare un confronto diacronico fra le prestazioni alla fine della primaria e alla fine della secondaria di I grado, per ciascun alunno.
Prove uguali somministrate a classi diverse possono dare risultati diversi per motivi non dipendenti dalla qualità dell'insegnamento.
Banalmente, perché i gruppi classe non sono di pari livello. Si cerca di comporli in modo equo, ma è sufficiente che vadano via uno o più alunni bravi e ne arrivino altrettanti di livello basso (o viceversa) per falsare tutti i risultati.
Oppure capita, come nelle nostre seconde di scuola primaria, che una sia molto numerosa (25 bimbi) e le altre decisamente più contenute (18 bimbi). Difficile pensare che i risultati siano analoghi, no?
I criteri oggettivi sono quelli che dice Mic.


Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Capisco che è un pò complicato
però secondo me una valutazione per obiettivi andrebbe fatta e credo che ne gioverebbero gli alunni come qualità di insegnamento.
Sempre parlando teoricamente, l'incentivo economico dovrebbe andare a chi è più "produttivo" come avviene nelle aziende.
Per i docenti la "produttività" consiste proprio nel grado di apprendimento e preparazione dei ragazzi, sta a loro motivarli nel modo migliore.
Sì, ma come fai a misurarlo?
Un'idea potrebbe essere la valutazione per competenze, facendo un raffronto fra inizio e fine ciclo.
Ma scommetto che i genitori "amanti del programma" si metterebbero di traverso Immagine
E comunque un incentivo di questa entità fa ridere, non è motivante.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Rispondi