COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Incontriamoci qui per parlare di tutto
renocchia
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1807
Iscritto il: mer ott 05, 2011 9:11 am

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da renocchia »

Seeee e come l i togli? In base a cosa? È utopia pura.
Verrebbe fuori il sindacato dei fancazzisti e tirerebbe giù il mondo.
Domanda da super profana : ma come mai esistono scuole ricche e scuole povere? I fondi in base a cosa vengono dati?

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk


Avatar utente
micmar
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4443
Iscritto il: mer dic 26, 2007 11:42 am

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da micmar »

renocchia ha scritto:Seeee e come l i togli? In base a cosa? È utopia pura.
Verrebbe fuori il sindacato dei fancazzisti e tirerebbe giù il mondo.
Domanda da super profana : ma come mai esistono scuole ricche e scuole povere? I fondi in base a cosa vengono dati?

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
In genere i comprensivi (medie e elementari) sono più poveri perché devono pagare con il fondo di istituto le supplenze anche brevi (alle superiori sostituisci dopo 15 giorni alle elementari il giorno stesso) e poi le scuole di periferia devono pagare con il fondo di istituto anche le attività definite aggiuntive ma ho sono invece fondamentali, adesempio la facilitazione linguistica per gli stranieri.
Molto dipende anche dell'utenza e dell'entità del contributo volontario richiesto: la mia scuola chiede un contributo volontario di più di 100€ (abbiamo laboratori bellissimi però) ed è pagato da circa il 70% degli iscritti, nelle elementari di periferia è intorno ai 30€ e molti non lo pagano.
E poi c'è la bravura atrovare e ottimizzare risorse del dirigente e del direttore dei servizi amministrativi
Avatar utente
ciota81
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mar nov 08, 2011 12:09 pm

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da ciota81 »

micmar ha scritto:
renocchia ha scritto:Seeee e come l i togli? In base a cosa? È utopia pura.
Verrebbe fuori il sindacato dei fancazzisti e tirerebbe giù il mondo.
Domanda da super profana : ma come mai esistono scuole ricche e scuole povere? I fondi in base a cosa vengono dati?

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
In genere i comprensivi (medie e elementari) sono più poveri perché devono pagare con il fondo di istituto le supplenze anche brevi (alle superiori sostituisci dopo 15 giorni alle elementari il giorno stesso) e poi le scuole di periferia devono pagare con il fondo di istituto anche le attività definite aggiuntive ma ho sono invece fondamentali, adesempio la facilitazione linguistica per gli stranieri.
Molto dipende anche dell'utenza e dell'entità del contributo volontario richiesto: la mia scuola chiede un contributo volontario di più di 100€ (abbiamo laboratori bellissimi però) ed è pagato da circa il 70% degli iscritti, nelle elementari di periferia è intorno ai 30€ e molti non lo pagano.
E poi c'è la bravura atrovare e ottimizzare risorse del dirigente e del direttore dei servizi amministrativi
Qui da noi( il mio istituto è quello dove vanno i miei figli) non sostituiscono se non dopo 20 GIORNI. Venti giorni in cui i colleghi devono non solo fare ore in più ma soprattutto rinunciare alle compresenza e per me che sono all'infanzia essere in due o essere da sola fa una grossa differenza.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
renocchia
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1807
Iscritto il: mer ott 05, 2011 9:11 am

Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da renocchia »

Ecco credo che la bravura ad ottimizzare sia fondamentale. .. e pure il contributo volontario a questo punto pesa molto...


Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Trilli »

renocchia ha scritto:Ecco credo che la bravura ad ottimizzare sia fondamentale. .. e pure il contributo volontario a questo punto pesa molto...


Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Sì, però in una scuola dell'obbligo se chiedessi 100€ nessuno te li darebbe. Qui già si mugugna per i 15 che chiediamo.


Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Trilli »

renocchia ha scritto:Scusa Trilli ma perché non proponi invece dei criteri che per te possano essere validi? Sai quando parli di tuoi colleghi fancazzisti mi ribolle il sangue nelle vene perché per un'aziendalista come me (per me è un complimento ) sentire di fannulloni intoccabili è quanto di peggio possa esistere.
Detto ciò non ho ben capito perché non sei d'accordo con questi 30 euro... perché sono pochi? Se li avessero tolti invece che dati li avresti ritenuti pochi lo stesso?

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Infatti la mia premessa su questa riforma è stata proprio una critica al fatto che chi non lavora perché non ha voglia, o ha un'altra professione o non è capace resta comunque al suo posto e non ha conseguenze.
Anch'io penso che sarebbe stato più sensato toglierli che darli. Perché vedi, quei 30€ ipotetici, in una scuola dove ci sono molti insegnanti bravi e coscienziosi diventeranno ancora di meno, oppure molte persone in gamba resteranno escluse e saranno retribuite e considerate al pari di chi non è valido.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Trilli »

Paola ha scritto:
Cosetta ha scritto:Sono d'accordo Paola, c'è un po' di preparazione da fare però e torniamo alla questione della necessità di fondi alle scuole perché se tutti siamo lì col cavolo che si può usare un computer. Non dico la metà degli insegnanti presenti, ma molti meno ne avrebbero uno a disposizione nelle scuole che conosco io, e come prepari una verifica o compili moduli, programmazion, verbali eccetera eccetera senza computer?
Poi va a finire che devi stare lì tot ore magari senza poter fare il lavoro che devi fare E COMUNQUE portartelo a casa. No eh!
E' questo il vero GUAIO, che un'insegnante dovrebbe combattere! Non si deve portare a casa il lavoro.
E come dice sopra Ale, si sta al lavoro le 8 ore in cui ci deve stare TUTTO.

Ma poi le fanno TUTTI.

Perché i medici devono scegliere, ad esempio, se lavorare in ospedale, se avere studi fori privati, fare le visite intramoenia o meno?
Perché così l'ente ha un maggiore controllo del tempo e si prende i soldi di chi fa la libera professione.
Con la scuola questo no, e fatico a capire perché gli insegnanti non siano i primi a ribellarsi a questo sistema, soprattutto quelli che fanno mille ore. Invece c'è questo concetto che TUTTI devono essere uguali. Ma non è così.
Perché a parità di stipendio (non illudiamoci che sarà mai aumentato, non succederà) il sistema attuale mi consente di svolgere parte del mio lavoro la sera, o il week end, risparmiando almeno sulla baby sitter.
Stare 40 ore a scuola sarebbe un ulteriore peggioramento delle condizioni economiche.
Poi non capisco perché il carico di lavoro non sia verificabile anche adesso. Ho 4 classi, nessuna delle quali in parallelo, quindi devo preparare lezioni e verifiche per 18h settimanali (incluse quelle differenziate per dsa). Sono a scuola? Faccio lezione? Fornisco materiali, mappe, presentazioni? Correggo le verifiche? Vado alle riunioni? Sono presente in ASL? Frequento corsi di aggiornamento? Compilo PDP, programmazioni, relazioni finali, verbali? Ricevo i genitori? Questo è lavoro verificabile. Non aria fritta.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: COMITATO VALUTAZIONE DEI DOCENTI

Messaggio da Trilli »

Paola ha scritto:
ciota81 ha scritto:Ci sono docenti fancazzisti,
Operai fancazzisti
Commessi fancazzisti
Ci sono ovunque
Peró è più semplice forse attaccare quelle categorie il cui lavoro " visibile" è solo una parte di quello totale e quindi in viene mai tenuto conto il totale del lavoro fatto
Io ho avuto i 500 euro
Avrei preferito che quei soldi il governo avesser sistemato le scuole non a norma( la mia per esempio), comprato un pc decente, la carta igienica, fatto un dormitorio non in cantina( come è quello dei miei figli) o previsto supplenti per le colleghe assenti 10 giorni( e non ritrovarmi in turno sola con 36 bimbi piccoli)


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
No, nel privato è previsto il licenziamento per il fancazzista, oggi più che mai, dato che le tutele sono diminuite.
Sulla questione carta igienica, scuole non a norma, io mi chiedo sempre come cazzo vengano ripartiti i soldi in questi istituti, perché NON arriveranno più soldi che nel mio ma per ME, per la MIA scuola, questa che racconti è fantascienza.

Chiedete bene al dirigente dove cazzo mette i soldi, perché ad esempio a noi sono stati annullati TUTTI i residui attivi (80.000 euro) perché eravamo una delle scuole VIRTUOSE, persino coi soldi da parte dopo aver pagato TUTTI i fornitori, TUTTI gli insegnanti.

Adesso, nell'ambito del progetto scuola bella abbiamo ricavato un'aula in più per un plesso, abbiamo dipinto aule e corridoi, abbiamo sistemato i locali.

Chiedi del perché alla vostra scuola non è stato fatto.
(so già che ora mi si parlerà degli ‘ex Lsu’, del Consip eccetera, so TUTTO, però intanto noi li abbiamo usati e anche convogliati nella scuola che ne aveva più bisogno, facendo opportuna richiesta al MIUR)
C'è istituto e istituto.
Il nostro è per metà un ex palazzo nobiliare datato 1861.
Una struttura non a norma, inadatta a ospitare una scuola. Dispersiva (abbiamo 17 aule, una biblioteca una palestra, sala professori, presidenza e uffici distribuiti su un totale di 7 piani), con impianti obsoleti, enormi spese di riscaldamento, pavimenti posati su cannicciato che flettono al passaggio, con conseguente distacco del linoleum, caloriferi che perdono, senza valvole né manopole; infiltrazioni di umidità che rovinano affreschi e stucchi; bagni vecchi scarsi e malfunzionanti; un edificio intero senza ascensore né monta scale; corrimano mancanti perché la Sovrintendenza alle Belle Arti non consente di forare gli stucchi alle pareti, e potrei continuare a lungo.
Le aule sono state ridipinte grazie al Comune, ma per tutti gli altri interventi ci vorrebbero investimenti troppo onerosi per un Comune di soli 5500 abitanti.
La scuola ha un fondo d'istituto di 25000€ da suddividere su 5 plessi: dove vuoi che andiamo con questi soldi?
Senza contare i tagli alle fotocopie, al materiale di facile consumo chiamati "spending review".
Non ci sono sospetti sulla gestione finanziaria, il bilancio è chiaro.
Il dsga però quando arrivò, forse 5 anni fa, si trovò un notevole debito da pagare lasciato dalla gestione precedente: contributi non versati e 4/10 del FIS/MOF dell'anno precedente non corrisposti al personale. Ci sono voluti 5 anni per sanare questa situazione.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Rispondi