I figli ci cambiano la vita?

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
JESSY75
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2333
Iscritto il: ven lug 31, 2009 2:24 pm

Messaggio da JESSY75 »

Mammetta ha scritto:Si infatti con la mia frase "non ci si chiude in casa" intendevo anche questo "trovare compromessi", ho scritto della pizzeria di getto perchè proprio ieri sera delle mie amiche ci hanno invitati fuori per domani sera, loro sono single ed hanno un gruppo di amici single, che ovviamente non vanno in pizzeria alle 19 di sera, ma alle 21 ed oltre e quindi anche ieri sera mi sono sentita dire che sto diventando un eremita. PEr quanto riguarda i centri commerciali non se ne parla proprio, quelli all'aperto ancora ancora, ma quelli al chiuso, ora poi con l'influenza che gira proprio no....meglio evitare credo no?
anche noi facciamo parte della prima categoria, sinceramente non mi pesa,non siamo mai stati amanti della mondanità neanche prima, sopratutto per le uscite serali, abbiamo sempre preferito invitare amici a casa magari per una pizza e un film e quello lo possiamo fare anche ora,finalmente ho trovato un altra persona che evita i centri commerciali,anche io penso che non siano posti idonei per i bimbi, sopratutto in questo periodo di influenze, però tutti mi stanno facendo due palle perche mi dicono che non sono normale, che se porto Chris in un centro commerciale non succede nulla,per fortuna che la suocera è d'accordo con me, così il sabato che di solito è giorno di spesa grossa e quindi dobbiamo andare per forza al centro commerciale lei ci tiene Chris e noi facciamo tutto con calma, lui intanto vede la sua nonna e si becca un sacco di coccole extra!!!!!


Dilly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6079
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:21 pm

Messaggio da Dilly »

Per me c'è una terza categoria di genitori: quelli che pur di non rinunciare alle loro abitudini di prima portano il pargolo ai nonni il venerdì pomeriggio e lo vanno a ritirare la domenica sera.
Noi facciam parte della prima categoria, siamo sempre andati ovunque con marta finchè lei ce l'ha permesso (ossia finchè era serena e dormiva ovunque):
Ora è nella fase in cui dormire è una perdita di tempo perchè è iper curiosa, quindi non oso immaginare di farla addormentare in una pizzeria con tutte quelle cose da guardare, per cui la pizza la faccio io, invito gli amici e ce la mangiamo serenamente a casa nostra mentre marta è nel suo lettino a dormire..
Raramente chiediamo ai nonni di badare a lei un paio d'ore se vogliamo cenare al ristorante (molto raramente) o se vogliamo andare al cinema..
Avatar utente
Babina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4102
Iscritto il: gio feb 19, 2009 12:21 pm

Messaggio da Babina »

Quando è nato Nicolò la nostra vita è totalmente cambiata, ma perchè noi l'abbiamo gestita in maniera un po' troppo esasperata: essendo nato a metà dicembre, subito dopo la nascita ci siamo tappati in casa; dall'alto della nostra inesperienza si pensava: uscire faceva troppo freddo, andare in posti affollati c'era il rischio che il pupo si beccasse qualche virus ochissachealtro (follia, lo so), in montagna per Natale (a casa di mia mamma) neanche a perlarne perchè poi si stravolgevano i ritmi.
Insomma siamo stati assurdamente troppo ansiosi e protettivi.
A luglio se tutto va bene nascerà un altro pupo. E io e mio marito ci siam detti come prima cosa: stavolta non sarà così'!!! Mi spiego, non si può far proprio tutto tutto, ma nemmeno nulla nulla come l'altra volta!! insomma, al mare ci andremo lo stesso, anche col bimbo di poche settimane, ce lo porteremo a far cose che con Nico piccolo non abbiamo mai fatto.
Come dice Lenina, entro i limiti di "tolleranza" del Bimbo pernso si possano fare una gran quantità di cose insieme, anzi, non vedo l'ora di godermele, visto che ci ho già rinunciato una volta! :cisssss:
Dilly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6079
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:21 pm

Messaggio da Dilly »

Anche noi quest'estate siamo andati a feste e concerti, ma all'aperto è diverso, si può stare lontani dal palco e dalle casse..
Avatar utente
MANU_
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4340
Iscritto il: ven feb 23, 2007 3:49 pm

Messaggio da MANU_ »

Beh io sto nel mezzo.
Nel senso che le prime settimane ok devi conoscerti, imparare a
capire le abitudini del piccolo e quant'altro.
Ma poi credo sia necessario anche per il bambino avere
spunti nuovi, vedere cose e vivere situazioni diverse.

Abituarsi al rumore, perchè no?
Non devo mica trapanare nelle sue orecchie.
Ma se devo staccare il telefono perchè lui dorme, no.
Magari non gli passo l'aspirapolvere vicino,
ma la casa viene vissuta nel modo più naturale possibile.

Insomma il tenerli sotto la campana di vetro non mi è mai piaciuto.
Non ho mai fatto grandi cose, orari improponibili o che,
però diciamo che non ci siamo fatti mancare (noi 4) quanto
ci faceva stare bene.
Avatar utente
ziaco
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3228
Iscritto il: mer set 16, 2009 10:53 am

Messaggio da ziaco »

Anch io appartengo alla prima categoria! beh il marito poco poco meno perchè ogni tanto si va a fare la passeggiatina quando noi andiamo a nanna.
Mi piacerebbe uscire la sera ogni tanto, ma prima devo fare la pappa a Valentina, perciò prima delle 20.30 non si esce.
Il fatto è che la pupetta verso le 22 vuole tetta e nanna, e seppure potrebbe addormentarsi fuori, so che ha un sonno molto leggero, perciò sono certa che una volta tornati a casa e avendo fatto un pisolino nel passeggino, starebbe sveglia fino a tardissima notte, perciò preferisco evitare, lei ha i suoi ritmi e guai a chi glie li scombussola.
Anche andare a pranzo è un po un casino perchè lei alle 2 vole dormire nel suo lettino, si sveglia spesso e con due coccole ridorme.
Invitare amici e parenti a casa?
Peggio, io ho la casa piccola e ad ogni minimo rumorino lei si sveglia, perciò si, faccio un po leremita, usciamo ogni pomeriggio un paio d ore, ma tanto crescerà e avremo tutto il tempo per riprendere i nostri ritmi.
Ah! lasciarla ai suoceri???? non ci penso proprio se non strettamente necessario, magari se avessi mia mamma!!!!!! ma questo è un altro discorso!
Elen
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2736
Iscritto il: mar ott 06, 2009 9:54 pm

Messaggio da Elen »

Noi la sera non usciamo più e massimo alle 19.30 cerchiamo di stare a casa, perchè Andrea di lì a poco chiede di poppare per addormentarsi. Per cui quando arriva il momento deve essere lavato, impigiamato e già nel lettone.
Un paio di volte abbiamo sforato, magari perchè eravamo a far la spesa, tornando a casa anche solo un'ora dopo ed è successo il finimondo. Non è nostra intenzione ripetere l'esperienza, ovviamente!
A me non pesa restare in casa la sera, assolutamente. Però per esempio impazzisco se per le 21.30 al massimo non s'è addormentato, consentendomi di rilassarmi davanti al pc con un piatto di qualcosa per cenare.
A chi dice che il bambino "deve abituarsi a questo o quello", sinceramente faccio orecchie da mercante. Quando verrà il momento si abituerà, ma a quattro mesi è troppo piccolo e s'innervosisce se alcune cose non seguono un certo rituale.
E già penso con ansia alle tre settimane che passeremo a casa dei miei genitori, dove si cena alle 20.30... ovvero mentre io ninno il bimbo -__-
Chloe83

Messaggio da Chloe83 »

Anche noi membri felici della prima categoria. Non ci siamo chiusi in casa, non ci neghiamo nulla di quel che può esser fatto piacevolmente in tre, ma l'assunto di base è che laddove sorgano "conflitti d'interessi" tra i nostri bisogni e quelli della nani, vincono i suoi, sempre.
Rispondi