Consiglio ....

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Ospite

Consiglio ....

Messaggio da Ospite »

Ragazze una cosa mi preoccupa un pò:
Luca adesso ha due anni e mezzo, quando nascerà il fratellino mancherà un mese a fare i tre!
Premetto Luca è sempre stato con i nonni quindi niente nido .... non sa cosa significa divere affetti e giochi!!!!
Ad agosto avrà la nascita del fratellino, a settembre l'ingresso alla materna ... ho il terrore che questi due eventi a così breve distanza lo sconvolgeranno!
Qualcuna ha esperienze simili?
Lui adesso ignora la gravidanza cioè gli ho spiegato la cosa (semplicemente e senza insistere) e lui fa finta di nulla!
Accetto qualsiasi consiglio!


Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

Purtroppo non sarà un bel momento per lui per iniziare la materna, ma se tu sei abbastanza furba non dovrebbe risentirne troppo! Io ti consiglio di non accompagnarlo a scuola col piccolo nè di farlo accompagnare da qualcun altro mentre tu resti a casa col piccolo, ma di accompagnarlo personalmente, da sola, e non lasciargli intendere che starai tutto l tempo col fratellino ma anzi dirgli che ne so "Adesso mentre sei a scuola vado al supermercato e ti prendo gli yogurt che ti piacciono tanto!"
Insomma se possibile dovresti accompagnarlo e riprenderlo tu a scuola così che non associ il suo andare fuori di casa e il tuo restare col fratellino.
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

I miei due figli hanno più o meno quella differenza di età.
Ho avuto un po' di tempo in più tra la nascita del fratellino e l'inizio dell'asilo (febbraio-ottobre), e non so se è stato questo a fare la differenza se ti dico che... l'asilo è senz'altro un gran cambiamento. Ma a mio figlio, pur da bambino curato da baby sitter, è piaciuto. Per certi versi, l'ha aiutato a crearsi una dimensione tutta sua.
Il periodo peggiore è stata proprio l'estate, quando invece della baby sitter/asilo, aveva quel cosino del fratello 24 ore al giorno per casa! Nel suo caso, lontano dagli occhi, lontano dal cuore...

Per quanto riguarda la preparazione, nemmeno io ho insistito sulla gravidanza. Per loro è difficile realizzare a dovere chi c'è nel pancione. Inoltre, il "fratellino pensato" non è mai il "fratellino reale". Non è strano che ignori semplicemente la cosa! Vero è che un tentativo di rappresentazione io l'avevo fatto. Soprattutto con sue vecchie foto da neonato. Volevo provare a fargli capire che il suddetto cosino avrebbe avuto bisogno di tante e tali attenzioni.

Per quando sarà nato, anche se di regole fisse non ce ne sono, te ne dico una che mi ha aiutata: sempre ritagliare uno spazio tutto per la mamma e il fratello maggiore. Certo, è difficile strapparsi dal neonato in piena fase simbiotica. Io lo "abbandonavo" un pomeriggio alla settimana per seguire un corso-gioco col grande, e ci stavo pure male. Ma nonostante le apparenze, il fratellone in quel momento aveva più bisogno di lui.

Non te lo nascondo: è un po' faticoso, ripensare l'organizzazione domestica e il tuo modo di essere mamma in funzione del famoso "amore che si moltiplica".
Potrai avere delle difficoltà.
Ma ce la farai.
Niente terrore!
E sarà bellissimo, quando li vedrai, come ho visto di recente i miei figli, prendersi per mano, il grande che sostiene il piccolo nel muovere i primi passi... e il piccolo che lo guarda come se fosse una divinità, il grande orgoglioso e felice.
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Cos73 ha scritto: Io ti consiglio di non accompagnarlo a scuola col piccolo nè di farlo accompagnare da qualcun altro mentre tu resti a casa col piccolo, ma di accompagnarlo personalmente, da sola, e non lasciargli intendere che starai tutto l tempo col fratellino ma anzi dirgli che ne so "Adesso mentre sei a scuola vado al supermercato e ti prendo gli yogurt che ti piacciono tanto!"
questo se puoi sì!

Guarda comunque che io non potevo perché ero senza aiuti per tenere il piccolo in quelle ore, ed è andata bene lo stesso ;)
Ospite

Messaggio da Ospite »

grazie intanto!
Credo anch'io che sia importante ritagliarsi un pò di tempo per stare solo con il grande e spero di riuscire a farlo (ho nonni in abbondanza per fortuna)!

Per il mattino non so ancora, dovrei almeno portare il piccolo da mia suocera per poi portare il grande con calma all'asilo e stargli dietro per l'inserimento ....
paciulfa

Messaggio da paciulfa »

quoto cos e madda, viva la fantasia ah ah ah!

e ti porto la mia esperienza, in breve.
x me e' stato davvero difficile, viola era a casa e ha avuto una crisi di gelosia davvero faticosa x lei e x me, e' andata avanti mesi, con l'inizio dell'asilo e' peggiorata...
le tattiche che ti hanno suggerito sono servite nel nostro caso, e non poco, ma neanche abbastanza.
quello che davvero e' servito, alla fine, e' stato proprio l'asilo, lo stare lontana + ore dal fratellino, e il ritagliarci una mezz'ora al giorno tutta per noi due sole e nessun altro.

ed e' passata. sta passando, piano piano. ora comincio a sorridere quando ci ripenso. insomma, ce la si fa! stai tranquilla e pensaci il meno possibile, quando sara' il momento troverai la cosa + giusta da fare coi TUOI bambini
Avatar utente
Daria
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6327
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:36 pm

Messaggio da Daria »

Allora, quando e' nato Enea a fine giugno , Damiano aveva 24 mesi, a settembre cominciava la materna, era ancora terribilmente piccolo visto che avrebbe inziato che non aveva ancora tre anni, era appena nato il fratellino e stavamo procedendo con lo spannolinamento, ero terrorizzata e avevo i tuoi stessi dubbi, ti posso dire la mia esperienza di bis mamma , innanzitutto la gelosia non e' scaturita subito, quando sono appena nati non suscitano grosso interesse nei grandi, sono come dei bambolotti inermi, dormono, piangono mangiano ma non interagiscono molto, unico momento un po' di crisi era durante l'allattamento, la vera gelosia esce dopo, quando cominciano ad avere 6 mesi e sono piu' reattivi, attirano le attenzioni degli altri e quindi diventano potenziali rivali, pero' per quel periodo sono gia' iniziati all'asilo per cui non diventa un grosso problema. Certo che all'inizio e' un po' duretta, il mio primogenito non e' mai stato un mammone, stava con tutti, non mi cercava quasi mai, ma appena dopo la nascita del fratello e' diventato mamma dipendente, per cui portarlo all'asilo non era cosa da poco, la vedeva come una separazione da me, ha pianto qualche giorno, se l'e' fatta addosso il primo mese ma ho tenuto duro, altrimenti non avrei potuto fare, tenerne a casa due e' quasi impossibile e poi e' giusto che vadano all'asilo con bimbi della loro eta'..passato il primo periodo difficile si e' integrato e ora ci va, a volte volentieri , a volte meno ma non ci sono grosse difficolta', devo pero' dirgli che anche il piccolo va all'asilo, ho inventato un posto ipotetico per poppanti dove accompagno anche Enea :pinocchio: e l'idea che lui non sia a casa solo con me non lo fa soffrire......Dipende tanto comunque da bambino a bambino, da carattere, l'unico consiglio che posso darti e' di tener duro , puo' sembrare crudele ma non bisogna mollare, a me si strappava il cuore lasciarlo li che piangeva , o mi si attaccava alla gamba ma se cedi una volta e' finita
Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Messaggio da Lella »

E' un momento delicato, perchè potrebbe vederlo come una situazione causata dall'arrivo del fratellino, una separazione voluta dalla mamma per stare da sola con il bebè.
In ogni caso sappi che qualsiasi reazione avrà col tempo si sistemerà tutto, armati di pazienza e ritagliati più spazi possibili solo tu e lui, buono il suggerimento di accompagnarlo sempre tu e ti consigliere anche di seguire tu personalmente tutta la fase dell'inserimento delegando a qualcun altro la cura del più piccolo.

Noi saremo qui comunque ad aiutarti se sarà necessario, io con il più grande ho avuto molti problemi di gelosia poi in seguito ti daremo qualche dritta in più, sempre se sarà necessario!
Rispondi