la responsabilità dei genitori

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

Rie ha scritto:... Piuttosto, sono spaventata dalla mia NON-influenza su di loro, per un'età precisa in cui il contesto pesa infinitamente più della famiglia: l'adolescenza.
So bene che a quel punto contano le basi che sono state date in precedenza, il dialogo, la fiducia.
Ma chissà perché, complici anche agghiaccianti racconti di un'amica professoressa delle medie, sono portata a credere che tutto ciò non soccorra, dinanzi alla forza del contesto e alla violenza oppositiva della spinta al distacco dai genitori.
Quoto, anche se c'è tempo per pensarci, questo mi spaventa assai...


Avatar utente
stefyna77
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3806
Iscritto il: mer ott 17, 2007 3:37 pm

Messaggio da stefyna77 »

che domanda...

anche io mi pongo spesso queste domande , perchè spesso mi rendo conto di quanto il mio carattere e le mie scelte di vita siano il risultato dell'ambiente in cui sono cresciuta e dei miei genitori... Ci sono moltissimi aspetti del mio carattere che detesto, altri che adoro.. e mi chiedo se questo mio modo di essere in qualche modo influirà sulla crescita di Leo...Ovviamente la risposta è SI, è inevitabile che accada, penso faccia parte del "gioco della vita"..noi siamo il risultato di un insieme di fattori tra cui l'ambiente e le persone che ci circondano.
L'unica cosa che mi sono ripromessa di fare è , come dite anche voi, di cercare di pensare PRIMA a quali potrebbero essere POI le conseguenze di una mia, nostra scelta riguardo a Leo. E poi si cerca di fare del proprio meglio, di impegnarsi all'inverosimile
perchè quello che cercano di fare i genitori è di dare ai propri figli una vita migliore della propria...giusto ? Ecco in questo penso che ognuno di noi dia il massimo...
E se i nostri figli ci assomiglieranno, nei pregi e nei difetti, pazienza...
Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Messaggio da tati »

non è facile come argomento, tutt'altro.
io sono orgogliosa dei miei genitori, di come hanno accudito tre figli,
di come ci hanno cresciuto e di quello che, sopratutto, ci hanno insegnato.
Purtroppo mio padre ha vissuto in una famiglia particolare, con una madre che non sa voler bene.
tutt'ora non ne è capace, purtroppo.
Ho visto in lui la voglia di essere diverso, lui che non ha rapporti con la sua famiglia se non raramente, e che ne soffre davvero tanto, ha tentato in tutti i modi di dare a noi quella sicurazza che una famiglia vera sa dare.
ci ha dato tanti insegnamenti di vita, di vita fraterna, di amore tra fratelli, tra genitori, con i genitori.
io lo so, devo a lui questo mio voler bene ai miei fratelli, sempre e comunque.
Devo a lui questa famiglia speciale....

dall altra parte avevo una madre che da piccola era picchiata, e solo ora , con dei bambini mie, mi rendo conto di quel che può voler dire essere picchiata.
E so per certo che per questo io in 25 anni ho ricevuto solo una sberlotta, e nient'altro.

Quindi si, quando un genitore delude si tenta di fare l'esatto contrario, come hanno fatto mamma e papà con noi.

io l'unica cosa che posso dire ai miei è che ci hannof atto mancare tante cose,
da un lato non è stato piacevole,dallìaltro a 25 anni ho una casa con ancora solo 9 anni di mutuo, e poi ne farò una seconda grazie al loro modo di farmi vedere la vita.
Ma io non sono mai stata in vacanza, se non in montagna.
il mare l ho conosciuto a 8 anni in colonia, poii a 14 un week end, a 16 per lavoro.
E da quando ho una famiglia io ci vado ogni anno, anche più volte.
Perchè io questo non lo vogliof are, perchè i miei figli non devono rinunciare alla bellezza delle vacanze.
Jersey

Messaggio da Jersey »

dani9\6\08 ha scritto:quanta responsabilità abbiamo per il futuro dei nostri figli??
quanto le nostre azioni,l'educazioni e i nostri comportamenti si rifletteranno sul futuro dei nostri figli??

sono domande che mi sorgono dopo una bella discussione con la mia Amica più cara..
io credo che certi miei problemi e comportamenti sbagliati siano da ricondurre ai miei genitori
o meglio credo che molti problemi che una persona ha siano riconducibili ai genitori,al loro ruolo e ad alcuni errori o mancanze,del quale non se ne sono nemmeno resi conto!!
penso che ogni genitore cerca di fare del proprio meglio per il figlio,ma ciò nonostante qualcosa si sbaglia,è inevitabile!!

allora mi chiedo quali prblemi darò a mia figlia??
la mie cicatrici verranno a riperquotesi anche su di lei??
quello che ancora non ho capito di me,da cosa derivi in me,lo ripeterò su di lei?

lo stesso mi chedo per il papà...meno introspettivo di me e che tende a non sviscerare troppo alcuni problemi dati dalla sua famiglia...
li ripeterà?
o consapevole della sua esperienza farà l'esatto contrario?
ma il contrario sarà il meglio??'

l'unica consapevolezza che ho è che io e lori,con i nostri gesti,educazione,parole,comportamenti con lei e tra di noi...avremo delle ripercussioni sulla persona che giada sarà domani!!
questo sinceramente mi spaventa!!

Io credo che sia sempre "colpa" dei genitori.
Siamo la prima fonte di apprendimento, il primo esempio, coloro che plasmano il carattere dei bambini.
Purtroppo capire cosa è giusto e cosa è sbagliato è praticamente impossibile, ma l'osservazione continua dei piccoli gesti dei nostri figli, le loro reazioni, ci possono indirizzare verso la strada giusta.
Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

STEFYNA77 ha scritto:perchè quello che cercano di fare i genitori è di dare ai propri figli una vita migliore della propria...giusto ? Ecco in questo penso che ognuno di noi dia il massimo...
E se i nostri figli ci assomiglieranno, nei pregi e nei difetti, pazienza...
Io invece parto dal presupposto di poterle dare una vita come l'ho avuta io e spero vivamente che ci assomigli in pregi e difetti.
Poi sarà difficile e lo tengo in conto... ma questa è la mia speranza.
Avatar utente
stefyna77
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3806
Iscritto il: mer ott 17, 2007 3:37 pm

Messaggio da stefyna77 »

Sheireh ha scritto:Io invece parto dal presupposto di poterle dare una vita come l'ho avuta io e spero vivamente che ci assomigli in pregi e difetti.
Poi sarà difficile e lo tengo in conto... ma questa è la mia speranza.
:ok:
Cinzia Ci

Messaggio da Cinzia Ci »

Sicuramente,almeno in parte,il carattere dei nostri figli sarà influenzato dalle nostre scelte,dal nostro stile di vita e dal nostro comportamento..
ma a contribuire alla formazine del carattere ci saranno anche altre persone quali i nonni,gli amici le altre figure educative quali maestre ecc..
Conta molto secondo me la sicurezza che trasmettiamo ai nostri figli..per es.i miei genitori sono separati da molti anni e questa cosa mi ha segnato..sono un po insicura e faccio fatica a fidarmi delle persone e ad espormi (sto lavorando su questi aspetti del mio carattere però..)
La cosa importante per me è essere vicino ai nostri figli e cercare di fare il più possibile,di aiutarli ma soprattutto di avere un dialogo aperto con loro..solo così si ha la possibilità di capirli e di smussare alcuni lati del loro carattere..
Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Messaggio da Lella »

Bella riflessione!
NOi sicuramente siamo anche quello che sono stati i nostri genitori e i nostri figli tanto prenderanno da noi.
Mi sto concentrando, o almeno cerco di farlo, anch'io sull'esempio che è molto più importante di qualsiasi insegnamento.
Riesco a notare già nei miei bambini atteggiamenti, reazioni, o modi di dire, anche sbagliati, miei, insomma sono anche uno specchio di ciò che sono io e trovo la cosa anche intrigante.
Genitori si cresce insieme ai figli ma non solo come genitori anche come donne e come uomini.
Oltre a tutto essere madre è anche un'occasione per migliorarsi.
Rispondi