LA DONNA CHE VI SOSTITUISCE......

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

LA DONNA CHE VI SOSTITUISCE......

Messaggio da Lella »

Intendo la donna che vi sostituisce nella cura dei vostri figli!

Chi avete scelto, o avevate scelto, una baby-sitter, vostra mamma, vostra suocera o le educatrici del nido?

In che stato d'animo li lasciate, siete completamente soddisfatte?

Avete mai provato gelosia o vi siete mai sentite infastidite da un certo comportamento?

A me viene in mente un periodo in cui Jacopo chiamava la sua tata mamma (ormai sono già passati quasi tre anni), la cosa mi infastidiva molto ma non ebbi il coraggio, o forse meglio, la voglia di dirglielo speranzosa del fatto che presto avrebbe cominciato a chiamarla con il suo nome e che comunque lui probabilmente associava la parola mamma a donna che si prendeva cura di lui.........



Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

Io sono molto razionale quindi i fastidi non sarebbero del genere di cui fai l'esempio tu, a meno che io non avessi abbastanza tempo per stabilire un rapporto con i miei figli, allora si che ne soffrirei ed anche piccole cose potrebbero darmi fastidio.
Più che altro io non l'ho voluta lasciare a nessun'altro per altri motivi, direi perchè ho bisogno (ed ancor più quando era piccola) di avere tutto sotto controllo, quindi l'avrei lasciata soltanto a qualcuno che sapevo avrebbe seguito alla lettera le mie indicazioni (cosa che serviva più a me, per riuscire ad allontanarmi con più tranquillità, che a lei, non lo nego).
Infatti l'ho lasciata con mia mamma per un periodo, che un po' ha un modo di fare più simile a me (o viceversa insomma), un po' faceva per farmi stare tranquilla appunto.. mentre con mia suocera non c'è stata storia perchè lei non era in grado di darmi questa tranquillità.
La cosa principale che mi infastidisce comunque è l'inattenzione verso le sue esigenze (siano fisiche, tipo fame o sonno, che psicologiche come il bisogno di essere ascoltata, di affrontare certi argomenti in modo appropriato ecc), e se la tollero a scuola perchè sono in tanti ed è chiaro che qualcosa sfugge (anzi in età da materna diventa anche opportuno che i bimbi imparino che non sempre si può star dietro alle loro esigenze, che ci sono anche gli altri ecc ecc), dalle nonne o da una persona pagata per stare con lei non lo tollererei.

Insomma ero convinta e lo sono ancora che nessuno potesse occuparsene meglio di me. :D E che per me fosse più importante occuparmi di lei, di tutto il resto.

BABA

Messaggio da BABA »

andrea è costantemente asseganto 2 mattine a mia zia (lun e mart) tre mattine al nido (merc- giov- ven), tre pomeriggi mia mamma e due pomeri mia suocera..insomma è un nomada e le ha già provate tutte....all'inizio i pensieri di gelosia mi venivano ma poi mi dicevo che non c'erano alternative ...per mangiare io dovevo lavorare e per lavorare qualcuno doveva occuparsene per me ..e se questo qualcuno lo tratta come un figlio per me deve essere solo una gioia..quindi le gelosie è normale che ci siano ma le sconfiggo

Avatar utente
Patrizia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6591
Iscritto il: lun dic 18, 2006 8:31 am
Contatta:

Messaggio da Patrizia »

Onestamente no, gelosie non ne ho mai provate. Forse perchè razionalmente mi sono sempre fatta una ragione del eprchè dovessi affidare ad altri bimbi? non saprei.

Sia Sofia che Leonardo hanno iniziato il nido a 13 mesi e mezzo e in entrambi i casi non ho avuto problemi. D'estate o quando sono malati sono sempre stati o con Lisa o con Debora (in inverno) e neanche per loro ho avuto sentimenti di questo tipo.

Una punta di gelosia la provo, a volte, con mia suocera ma perchè con i bimbi adotta sempre un atteggiamento di segretezza e sembra che debba "nascondere" le cose (sussurra nell'orecchio cose tipo "vengo e ti porto di qua e di là" o simili), cosa che reputo di cattivo gusto. Non dite che sono prevenuta, lo fa anche con mio marito, per il quale nutro minor possessività però... tipiche sono le telefonate in cui mi dice "devo parlare con tuo marito" per poi chiedergli se andiamo a pranzo da lei ... non può dirlo a me? OK sono OT.

Quindi diciamo che sono serena nel rapporto con chi si occupa dei miei cuccioli!!!!!!!

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Ho preferito una baby sitter, Vittoria, perché trovo che il rapporto lavorativo e non di famiglia semplifichi, e di molto, la questione della delega del più amato dei compiti...

Certo leggo spesso, anche in questo forum, di idilliache cure di nonne, e di mamme più che soddisfatte. Ma non è il mio caso. Non sarei mai soddisfatta della cura di mia suocera. Invece di quella di mia madre lo sono quando la presta in caso di necessità, e lo sarei nell'ordinaria gestione, ma ci sono problemi preesistenti nel nostro rapporto da madre a figlia, che formano un nodo emotivo il cui impatto preferisco non verificare anche in questo campo...

Ciò detto, Vittoria è una persona verso la quale nutro totale fiducia. E' leale, racconta tutto nei minimi dettagli per farmi sentire partecipe, muove obiezioni nei rari casi di disaccordo, ma esegue comunque quanto le richiedo (celebre la mia scenata per bloccare uno spannolinamento troppo precoce, con lei che obbedisce ma da quando alex si è spannolinato a 3 anni suonati ogni tanto mi prende per il kiulo... e io rido con lei :lol: ).
Con i bambini ha la perfetta combinazione di tenerezza e fermezza: un rapporto molto fisico ed esclusivo, eppure una capacità di arginare le loro esuberanze che le invidio... io non ci sono mai riuscita!
E' pulita, ordinata, accurata. In questo è l'opposto di me, ma credo proprio che casa sua sia la norma e casa nostra l'aberrazione ahahaha!
Simpatico il modus vivendi trovato per far funzionare il nostro caos e la sua precisione. Un esempio: io e Gianluca regolarmente dimentichiamo a casa le pappe... e abbiamo deciso di tenerne un paio nel suo congelatore per le emergenze.

Il momento più bello. Alex a 11 mesi aveva imparato a tirare la palla. Senza di me. Vittoria quando me l'ha annunciato ha capito subito che ci ero rimasta male. E abbiamo giocato a palla per un po' con lui, per farmi assaporare in lieve differita quel progresso.

Come l'ho scelta. Come mio marito: a prima vista, appena ha preso in braccio Alessandro, ho saputo che era LEI. L'istinto ha trovato conferma dalla ragione.

Una cosa inspiegabile (e opposta rispetto alle sensazioni di molte di voi).
Io un bimbo prima dei due anni non riesco a lasciarlo al nido tutto il giorno o quasi. E' più forte di me. Voglio le braccia amorevoli ed esclusive di una persona di cui mi fido. L'aspetto sociale ed educativo dei materiali e delle attività che solo un nido può dare, lo coltivo grazie al mio part time, con iniziative sempre presso il nido ma limitate a un paio di giorni alla settimana, e prima dei due anni-due anni e mezzo con la presenza della madre.
Un pochino mi sento in colpa...
Ho ricevuto diverse critiche da persone pro nido.
Ma il mio cuore se ne frega.
E ritengo che in questa delicata materia... Sostituzione di Mamma... la mamma serena sia una componente fondamentale per la riuscita del distacco, di qualunque genere esso sia.
Se con Vittoria sono serena e col nido no, dev'essere giusto così. Esattamente come per altre è giusto l'inverso.

Avatar utente
Patrizia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6591
Iscritto il: lun dic 18, 2006 8:31 am
Contatta:

Messaggio da Patrizia »

Rie ha scritto:Ho preferito una baby sitter, Vittoria, perché trovo che il rapporto lavorativo e non di famiglia semplifichi, e di molto, la questione della delega del più amato dei compiti...

Certo leggo spesso, anche in questo forum, di idilliache cure di nonne, e di mamme più che soddisfatte. Ma non è il mio caso.
quoto in toto

aggiungo che credo che alla radice della mia non-gelosia ci sia anche il sapere che pago una persona per curare il mio bimbo

poco importa: credo che si debba trovare la soluzione che dia maggiore serenità a tutti (e con Leonardo ero pronta a mettere in discussione la scelta nido in caso non avesse funzionato), mamma lavoratrice compresa!!!!

Avatar utente
Patrizia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6591
Iscritto il: lun dic 18, 2006 8:31 am
Contatta:

Messaggio da Patrizia »

Rie ha scritto:la mamma serena sia una componente fondamentale per la riuscita del distacco, di qualunque genere esso sia.
non avevo letto tutto quello che avevi scritto, ma siamo giunte alla stessa conclusione :clap:
ti ri-quoto :bacio:

Avatar utente
nani P.T.
Utente
Utente
Messaggi: 640
Iscritto il: sab gen 13, 2007 2:28 pm

Messaggio da nani P.T. »

stefano è cresciuto con me esclusivamente fino ai 18 mesi ; poi , per esigenze più mie di fare qualcosa di diverso , l'ho iscritto al nido.
crisi da distacco gestibilissime , tate competenti e affettuose , insomma l'ho lasciato in buona mani!

ora a settembre si inizia la materna , vedremo come l'assorbirà...

Bloccato