Mamma e donna

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Rispondi
Avatar utente
superstrafra
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3675
Iscritto il: lun set 07, 2009 10:47 pm

Mamma e donna

Messaggio da superstrafra »

Da qualche settimana a questa parte, complice la timida ripresa di dialogo a cuore aperto col mio consorte, ho realizzato appieno la considerazione che la sua famiglia ha della mia persona.
Ho riflettuto a lungo, passando attraverso parecchi sensi di colpa, per poi giungere alla conclusione che, forse, non sono la madre degenere che vengo dipinta.
Sia chiaro, ho avuto i miei momenti no, di sicuro ho avuto delle mancanze, commesso degli errori (quale genitore non lo fa?), ma non ci sto a sentirmi colpevole per avere interessi e frequentazioni che non prevedano necessariamente la presenza dei miei familiari.
Mi spiego.
Non ho mai avuto la classica "compagnia", solo qualche amica molto fidata e altre che frequento tre/quattro volte l'anno.
Così succede che si abbia voglia di vedersi per raccontarsela reciprocamente: lavoro, salute, l'ultimo disco da acquistare, riflessioni su vita e morte, ecc.
Cosa, questa, da farsi magari davanti ad uno spritz veloce, o una pizza, da sole, senza interferenze, col cuore aperto e la voglia di stare insieme senza pensare ai compiti, alla visita medica da prenotare o alla cena da preparare.
Insomma, se quando le bimbe erano piccole le mie uscite sono state momentaneamente congelate o ridotte all'osso, privilegiando le frequentazioni "a domicilio", ora, con moderazione, ho proprio bisogno di essere anche donna oltre che mamma.
Mi sono scontrata così con la mentalità di chi, diversamente, non solo (pur avendone la possibilità) esclude qualunque attività che non coinvolga figli e/o marito, ma giudica negativamente chi ha questo tipo di condotta.
Una donna, diventata moglie e mamma, è giusto o normale rinunci a tutto il resto perché "non sta bene", così come mancherebbe ai suoi doveri (sempre di mamma e moglie) permettendosi di assentarsi da casa un paio di giorni per andar a trovare parenti lontani o un'amica?
Voi come la pensate? Come vivete la vostra condizione di mamma e donna?


Avatar utente
mik
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 398
Iscritto il: lun set 16, 2013 4:11 pm

Re: Mamma e donna

Messaggio da mik »

sull'argomento ho accantonato qualsiasi remora / pseudo-senso di colpa potessi in teoria provare.

se vuoi e puoi, fallo.
sì, c'è l'aspetto del "tu sarai più rilassata e questo sarà positivo anche per marito e figli", io vado oltre.
credo sia un diritto. che poi non sia sempre esercitabile per problemi di varia natura (logistici, di poco tempo a disposizione per stare coi figli, acciacchi vari, periodi particolarmente incasinati...), pazienza, si rimanda.
ma se puoi, non farti problemi.

ovviamente alla base deve esserci la complicità e la comunione di vedute col proprio compagno, e la reciprocità della cosa. concordare insieme le uscite è fondamentale.

[cmq è vero che coltivare le amicizie, non isolarsi nel bozzolo-famiglia è qualcosa di positivo per tutti]
Luna

Re: Mamma e donna

Messaggio da Luna »

io sono come te, poche amiche fidate e, ora che i figli sono grandini, voglia di ritrovare me stessa e i miei spazi.
sono una moglie, una mamma ma fondamentalmente un donna.
marito condivide questo pensiero, anche lui di tanto in tanto si ritaglia i suoi spazi

non faccio grandi cose, eh, giusto qualche uscita serale in compagnia, per chiacchiere spensierate tra donne ( e non sempre e soltanto tra mamme) o un giro di shopping.....non sono mai andata via qualche giorno se non per lavoro (ma soprattutto per ragioni organizzative nella gestione familiare senza aiuti esterni)

il vantaggio è che vivo lontana dal parentume del marito che, so già, non apprezzerebbe....
per come sono fatta io ti dico però che non me ne farei un problema e ignorerei la loro opinione
Avatar utente
los
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2011
Iscritto il: mer ago 07, 2013 3:30 pm

Re: Mamma e donna

Messaggio da los »

Ma chi ti dipinge una mamma degenere? e in che doveri mancheresti se vai a bere un aperitivo o vai a cena con le amiche?
Pensa che io ho idee agli antipodi, se proprio devo farmi un pensiero sul prossimo, mi fa specie una donna casa-famiglia-figli-marito che non sa vivere a prescindere da questo.
Avatar utente
Lidia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2398
Iscritto il: lun mag 30, 2011 6:57 am

Re: Mamma e donna

Messaggio da Lidia »

Sia io che Marito abbiamo un estremo bisogno dei nostri spazi. Ma eravamo così già prima di avere bambini. Abbiamo una compagnia di amici storici in comune, che ora iniziano tutti ad avere figli quindi ci si trova anche con i rispettivi pargoli (non più ad ubriacarci alle feste ma in pizzerie con spazio bimbi hahahaha). Abbiamo molti interessi comuni, la musica, il volontariato, i libri. Facciamo tantissime cose insieme.
Poi però una volta a settimana lui ha il fotoclub, io ho il coro. Lui va in piscina. Io sto insegnando alla mia collega a suonare la chitarra. Spesso i bambini non se ne accorgono nemmeno perché alle 8.30 vanno a dormire.
Lui esce con i suoi amici almeno due volte al mese, e lo stesso faccio anch'io con le mie amiche, a volte per un aperitivo, a volte cena e poi tutta la notte.
Lui va spessissimo via per lavoro, anche per due settimane di fila. E io due o tre volte all'anno mi concedo sabato e domenica a Roma dalla mia migliore amica. E' lui a dirmi di farlo. Lo vede anche lui che torno con energia da vendere.
La sua famiglia? Boh, non so cosa ne pensa. Forse mi ritengono una madre degenere, non lo so. Sinceramente noi il nostro equilibrio l'abbiamo trovato, e non vedo proprio cosa ci sia di sbagliato.
Avatar utente
candyda
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2278
Iscritto il: mer gen 12, 2011 9:50 am
Località: TORINO

Re: Mamma e donna

Messaggio da candyda »

Fino a poco tempo fa, io facevo parte di quelle mamme (stupide) che si annullano come donne per star dietro ai figli (nel mio caso una sola figlia).
Havevo ridotto le uscite con le mie amiche a: una cena per natale e una cena per il mio compleanno, quindi mediamente le vedevo da sola una volta ogni sei mesi.
Perchè? perchè mi sentivo in colpa ad "abbandonare" Giada per svagarmi.
Per fortuna poi ho capito che invece mi serve staccare la testa, mi serve sentirmi di nuovo donna, mi serve lasciare qualche volta marito e figlia.
E per fortuna ho delle amiche vere e sincere che hanno saputo aspettare i miei tempi, per ritrovarci.
Per il momento non mi sento proprio di dormire lontano da casa per svago; ho dovuto farlo per motivi famigliari e mi è pesato molto non addormentarmi con la mia pupetta di fianco.
Avatar utente
caterina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17805
Iscritto il: ven feb 22, 2008 10:55 am
Contatta:

Re: Mamma e donna

Messaggio da caterina »

Credo che ormai lo sappiate, ho sempre vissuto - anche grazie a mio marito - il mio essere amica, donna e casinara.
Dai 12 mesi in avanti esco da sola con amici e amiche 1-2 volte a settimana e non mi sento in colpa nè mai nessuno me lo ha fatto pesare.
vado al cinema, a bere qualcosa, a fare due passi.
Mi godo la solitudine oppure condivido emozioni in compagnia.
Se posso cerco di cenare con loro, esco verso le 20,30 e ritorno verso le 23,30.
Sono tranquilla perchè per rachele è semplicemente routine, ed è un modo per stare insieme al padre che altrimenti vedrebbe davvero poco.
Avatar utente
Maura
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3969
Iscritto il: dom lug 28, 2013 10:37 pm

Re: Mamma e donna

Messaggio da Maura »

Sono agli antipodi.

Mi dedico due lezioni a settimana di danza ed esco con le amiche quando ne ho l'occasione.
Se vogliamo proprio dirla tutta trascuro il marito non i figli, perchè quando io esco è lui a fare da baby sitter e viceversa.

Ah. Io uscivo anche coi bimbi piccoli piccoli. Stavo nelle vicinanze. Uscivo subito dopo aver allattato. Essolui mi chiamava appena di svegliava.
Rispondi