cosa lascerò ai miei figli?

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Maura
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3969
Iscritto il: dom lug 28, 2013 10:37 pm

Re: cosa lascerò ai miei figli?

Messaggio da Maura »

Spero di non dare mai loro un dolore cosí grande. La perdita di un genitore quando si é bambini o adolescenti segna profondamente la vita. E io per loro vorrei altro.
Se morissi domani spezzerei il loro cuore e il loro equilibrio. Avrebbero essolui ma per lui un lutto del genere, l'ennesimo, sarebbe quasi insopportabile.
Alla fine riuscirebbero di certo a vivere e avrebbero un ricordo bello della madre, lo so, ma preferisco crescano in modo diverso. E spero la vita ci riservi ancora tanto tempo assieme.

(Riguardo la qstione fede credo anch'io che averla aiuti, ma non è un buon motivo per tra smetterla)


Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Re: cosa lascerò ai miei figli?

Messaggio da tati »

Difficile rispondere.

Io frequento la chiesa, se così si può dire. Vado a messa tutte le domenica, da quando Ely ha iniziato il percorso di fede con il catechismo. Ma ci siamo riavvicinati solo ed esclusivamente perché lei lo richiedeva, quindi abbiamo fatto un piccolo sforzo noi per sua volontà.
Ma pensare alla morte è ben diverso... so che loro hanno l'idea del paradiso, sia il piccolo in modo molto semplice che ely che è convinta ci sia qualcosa dopo... (paolo è a sé, abbastanza Anti Dio al momento, ma con il prete nuovo si sta invogliando a seguire il percorso).
Io so che non mi sentire aiutata dalla fede, per niente proprio.
Loro invece forse si, ma più che dalla fede e da qualcosa di astratto è la rete di persone che ci stanno vicino che so che aiuterà se dovesse succedere qualcosa.
E so che sarà quella la loro forza.
Avatar utente
caterina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17805
Iscritto il: ven feb 22, 2008 10:55 am
Contatta:

Re: cosa lascerò ai miei figli?

Messaggio da caterina »

Io vorrei lasciare un sacco di ricordi belli. Cose fatte, luoghi visti, persone conosciute, aneddoti di me stessa. Ricordi. Io adoro quando la gente parla di mia madre. La ritrovo, mi ritrovo.
Vorrei lasciare la convinzione che niente è per sempre e che niente è perduto.
Che la vita continuerà, che soffrirà ma che poi la vita farà il suo corso.
Di non disperarsi, perchè tutto quel dolore scomparirà, lievemente.

Poi, ovvio, l'età conta molto.
Io avevo 21 anni, ero ancora molto giovane. Suppongo non sia la stessa cosa perdere un genitore a 60 anni o a 70 anni magari dopo lunga e penosa malattia (per citare Vitali).

Vorrei lasciare qualcosa di un pò ipocrita come i soldi. Anche quelli aiutano.
Vorrei lasciare tante foto.
Avatar utente
candyda
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2278
Iscritto il: mer gen 12, 2011 9:50 am
Località: TORINO

Re: cosa lascerò ai miei figli?

Messaggio da candyda »

Io spero che l'aiuterebbe l'amore del papà, e che insieme sarebbero capaci di superare un momento difficile e triste per entrambi.
Le lascerò un diario che sto scrivendo, le lascerò tanti bei ricordi e tanto amore. E mi piace l'idea di lasciare tante foto, come dice caterina.
Avatar utente
mik
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 398
Iscritto il: lun set 16, 2013 4:11 pm

Re: cosa lascerò ai miei figli?

Messaggio da mik »

candyda ha scritto: Le lascerò un diario che sto scrivendo
questo lo trovo davvero bello. io avevo iniziato, poi purtroppo mi son persa...
Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Re: R: cosa lascerò ai miei figli?

Messaggio da Lella »

lenina ha scritto:
scilla ha scritto:
lenina ha scritto:Ai miei figli vorrei lasciare la sensazione di essere stati amati e di essere speciali.

Non ci tengo a lasciare altro
ma che c'entra, quello pure io
e so che sarà così
ma intendo cosa lascerò per affrontare il dolore al meglio
Sapere di essere stati amati dici che è poco per affrontare il dolore? Avere bei ricordi? Avere nel cuore momenti di profondo affetto secondo me sono cose che aiutano.
Questo è vero, al di là della fede, avere la consapevolezza di essere stati amati, avere dei ricordi, momenti vissuti che nessuno ti può togliere è fondamentale.
Loro continueranno a portarti nel cuore, ma non solo, loro di fatto sono parte di te e tu in qualche modo continuerai a vivere in loro.
La perdita, con o senza fede, di una persona cara è sempre dolorosa
perchè anche se sai che l'anima sua non muore o che risorgerà un giorno, tu quella persona non la "vivi" più nel presente e per un bel pò nel futuro.
Avatar utente
Tittiba
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1905
Iscritto il: dom ago 25, 2013 4:35 pm

Re: cosa lascerò ai miei figli?

Messaggio da Tittiba »

scilla ha scritto:non so se questa sia la sezione più giusta
casomai spostate pure il post

sabato mattina sono stata al funerale della mia collega
io non vado mai in chiesa se non per occasioni come queste o per i sacramenti di qualcuno
ma la predica del prete mi ha toccata
parlando della defunta ha detto che tutto quello che le persone care ci danno in vita sono doni di dio, il loro amore, l'affetto, le cure e le premure
sono doni a cui ci abituiamo presto e che facciamo nostri ma nostri non sono
dio ci dona le persone che amiamo e poi ce le toglie per ricordarci che non ci appartengono, che sono appunto dei doni


ho guardato i figli della mia collega e ho pensato che la sola cosa che può farti superare la morte di un genitore è una grande fede
se non credi tutto quello che provi è solo rabbia
se non credi non ti rimane niente altro che la tristezza
e ho pensato che io che fede non ne ho, non la posso trasmettere ai miei figli, non li educo alla fede come forza a cui aggrapparsi nei momenti più duri della vita
ma se si succedesse qualcosa? se mi perdessero? che cosa gli lascerò per superare questo dolore?
Hai ragione parole bellissime!
Io sono credente ma mi viene da dire che non credo che se non hai fede ci sia solo rabbia e tristezza e quelle ci possono essere anche se credi anzi umanamente parlando sono sentimenti assolutamente sani da vivere che vanno riconosciuti e poi superati.
Con la fede forse è più facile, ma dipende da come vivi la fede...e la fede non è solo forza a cui aggrapparsi nei momenti duri, non è solo questo è molto di più, e la fede può non essere tutto se non la vivi come una verità di amore.
Scilla è molta bella la riflessione a cui ti ha portato questo funerale (non sono poi inutili allora, se n'è parlato in un tread proprio questi giorni) e fa di te una mamma in grado di prendersi cura dei tuoi figli poi spesso è la vita che decide noi facciamo il possibile e diamo loro ciò che possediamo e ciò in cui crediamo qualunque cosa essa sia, l'importante che per noi sia verità.
Rispondi