8 marzo festa della donna?

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Robbina
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 478
Iscritto il: dom gen 01, 2012 9:31 am

Messaggio da Robbina »

Trilli2011 ha scritto:In effetti non sarebbe la "festa della donna" ma la "giornata della donna", un momento di riflessione sulle difficili condizioni dell'universo femminile nell'anniversario di una grande tragedia che colpì donne lavoratrici come noi.
Infatti si è perso molto di vista il vero motivo per cui esiste questa giornata, dovrebbe essere un giorno per non dimenticare una tragedia, non una festa commerciale e/o di corrente femminista

http://www.cronachelaiche.it/2010/03/8- ... menticare/


Avatar utente
Allibita
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1731
Iscritto il: sab gen 15, 2011 1:01 am

Messaggio da Allibita »

Elly70 ha scritto: E la cosa che mi rattrista è che anche questa giornata viene spesso intesa in modo commerciale con alcune donne che tristemente scimmiottano gli atteggiamenti più stupidi degli uomini, con tanto di uscite per cena, spogliarelli maschili etc...mah...
A me invece non rattrista affatto e sono molto felice che una donna oggi possa decidere di passare una serata in modo superficiale e leggero.
Mia nonna non avrebbe potuto farlo e non rimpiango affatto la sua serietà obbligata.
Avatar utente
Patrizia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6591
Iscritto il: lun dic 18, 2006 8:31 am
Contatta:

Messaggio da Patrizia »

Io quest'anno festeggio per la prima volta in vita mia. Domani mi "regalo" due ore per me, andando ad una conferenza che mi interessa e lasciando i bambini con il papà (che torna dal lavoro prima per permettermelo).
Avatar utente
Seem83
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3499
Iscritto il: mar gen 24, 2012 11:23 am
Località: Torino

Messaggio da Seem83 »

:bacio: Grazie hai scritto un bellissimo post.
Trilli2011
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 294
Iscritto il: lun gen 31, 2011 3:06 pm

Messaggio da Trilli2011 »

festeggiare in modo superficiale? sarebbe meglio farlo in un altro giorno dell'anno a mio parere. O possiamo uscire a far le stupide solo l'8 marzo???
Avatar utente
marte71
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 713
Iscritto il: mer nov 12, 2008 11:49 am

Messaggio da marte71 »

bellissimo post mara grazie :-)

Trilli2011 ha scritto:In effetti non sarebbe la "festa della donna" ma la "giornata della donna", un momento di riflessione sulle difficili condizioni dell'universo femminile nell'anniversario di una grande tragedia che colpì donne lavoratrici come noi.
Io come donna mi sento fortunata, fare la vicepreside consente tempi abbastanza elastici, uno stipendio accettabile, sicurezza del posto di lavoro. E ho un marito che collabora quanto più può.
Ma so di essere una mosca bianca...
veramente leggevo che sia solo una leggenda:
2Così, nel dopoguerra, cominciarono a circolare fantasiose versioni, secondo le quali l’8 marzo avrebbe ricordato la morte di centinaia di operaie nel rogo di una inesistente fabbrica di camicie Cotton o Cottons avvenuto nel 1908 a New York[4], facendo probabilmente confusione con una tragedia realmente verificatasi in quella città il 25 marzo 1911, l’incendio della fabbrica Triangle, nella quale morirono 146 lavoratori, in gran parte giovani donne immigrate dall'Europa. Altre versioni citavano la violenta repressione poliziesca di una presunta manifestazione sindacale di operaie tessili tenutasi a New York nel 1857,[5] mentre altre ancora riferivano di scioperi o incidenti verificatesi a Chicago, a Boston o a New York.
Nonostante le ricerche effettuate da diverse femministe tra la fine degli anni settanta e gli ottanta abbiano dimostrato l'erroneità di queste ricostruzioni, le stesse sono ancora diffuse sia tra i mass media che nella propaganda delle organizzazioni sindacali."
però su wikipedia, non so quanto sia attendibile.
Avatar utente
marte71
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 713
Iscritto il: mer nov 12, 2008 11:49 am

Messaggio da marte71 »

Allibita ha scritto:A me invece non rattrista affatto e sono molto felice che una donna oggi possa decidere di passare una serata in modo superficiale e leggero.
Mia nonna non avrebbe potuto farlo e non rimpiango affatto la sua serietà obbligata.
una donna oggi per fortuna può decidere di passare una serata in modo superficiale e leggereo ogni sera della sua vita :-)

a me gli auguri oggi stanno dando fastidio, che volete che vi dica.
per non parlare della puzza delle mimose ahahahah
Avatar utente
Martina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2049
Iscritto il: ven gen 13, 2012 4:18 pm

Messaggio da Martina »

Bellissimo pensiero e riflessione amara effettivamente... siamo nel 2012 ed ancora si parla di violenza sulle donne, ma non intendo solo la violenza fisica, psicologica... terribili e da condannare!! Ma anche quella subdola della società in cui ci troviamo a vivere e talvolta a sopravvivere... quella che non ha rispetto per la maternità... spesso vissuta come handicap, come discriminazione negli ambienti di lavoro... io questo mi auguro ed auguro a tutte, che prima o poi vi sia un riscatto sociale, che si faccia un salto di qualità, di pensiero... affinchè ogni donna possa essere accettata nell'ambiente lavorativo non solo come donna ma anche come madre... e che possa andarne fiera!! Un abbraccio a tutte le mamme, a quelle che lo stanno diventando e a quelle, come me, che ci sperano tanto ma la vedono ancora una cosa molto lontana (purtroppo)...
Rispondi