stamattina gli ho dato uno schiaffo...

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Robbina
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 478
Iscritto il: dom gen 01, 2012 9:31 am

Messaggio da Robbina »

Premetto che non siamo tutti uguali, ma a mio avviso non hai sbagliato.
Forse è vero non ci saranno sberle educative, ma credetemi servono, mia madre le poche volte che me ne ha dato uno per rimprovero la volta dopo non ho più sbagliato, con i miei figli quando serve sono severa, ci sono delle regole in casa ed è giusto che tutti le rispettino. Mia figlia grande è successo che sbagliando prendesse una sberla, ma vi assicuro, non è rimasta traumatizzata, è cresciuta senza timori ed è una persona sicura di ciò che è e di ciò che fa. E' una ragazza responsabile ed educata, e, non perché lo dico io, ma ho le conferme dei professori che le insegnano a scuola. Ci raccontiamo tutto, nel vero senso della parola. Ad oggi non ho più bisogno di rimproverarla.
Con il più piccolo stesso metodo educativo della sorella.


Avatar utente
marylizard
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1017
Iscritto il: lun mag 23, 2011 3:38 pm

Messaggio da marylizard »

Robbina ha scritto:Premetto che non siamo tutti uguali, ma a mio avviso non hai sbagliato.
Forse è vero non ci saranno sberle educative, ma credetemi servono, mia madre le poche volte che me ne ha dato uno per rimprovero la volta dopo non ho più sbagliato, con i miei figli quando serve sono severa, ci sono delle regole in casa ed è giusto che tutti le rispettino. Mia figlia grande è successo che sbagliando prendesse una sberla, ma vi assicuro, non è rimasta traumatizzata, è cresciuta senza timori ed è una persona sicura di ciò che è e di ciò che fa. E' una ragazza responsabile ed educata, e, non perché lo dico io, ma ho le conferme dei professori che le insegnano a scuola. Ci raccontiamo tutto, nel vero senso della parola. Ad oggi non ho più bisogno di rimproverarla.
Con il più piccolo stesso metodo educativo della sorella.
No Robbina, non serve la sberla, l'atto violento. La violenza non è MAI giustificata.
Serve il rimprovero, qsto sì. Ma il modus operandi non deve mai sfociare nella violenza. E uno schiaffo qllo è: violenza.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Robbina il discorso non e' "serve non serve" ma "e' giusto non e' giusto"

Non importa se picchiare serve (io sono convinta che "servirebbe" anche con gli adulti nel senso che una moglie se sa che se la cena non e' pro.nta verrà picchiata cercherà di non ritardare) quello che conta e' che non e' giusto.

Non si picchia.

Questa e' la frase che diciamo ai bimbi no? Ecco non ammette eccezioni.

Non diciamo "i bimbi non devono picchiare" ma proprio "non si picchia"

Nessuno ha diritto di colpire un altro e il fatto di essere adulti non ci da il diritto di colpire i bambini.

Se vogliamo discutere del "capita" facciamolo. Ma della violenza educativa non si discute neanche
Avatar utente
ki09
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 599
Iscritto il: gio feb 18, 2010 11:22 am

Messaggio da ki09 »

lenina ha scritto:Robbina il discorso non e' "serve non serve" ma "e' giusto non e' giusto"

Non importa se picchiare serve (io sono convinta che "servirebbe" anche con gli adulti nel senso che una moglie se sa che se la cena non e' pro.nta verrà picchiata cercherà di non ritardare) quello che conta e' che non e' giusto.

Non si picchia.

Questa e' la frase che diciamo ai bimbi no? Ecco non ammette eccezioni.

Non diciamo "i bimbi non devono picchiare" ma proprio "non si picchia"

Nessuno ha diritto di colpire un altro e il fatto di essere adulti non ci da il diritto di colpire i bambini.

Se vogliamo discutere del "capita" facciamolo. Ma della violenza educativa non si discute neanche
Concordo in pieno e se caso mai capita non è mai perchè fanno o sbrigano , è sempre perchè noi educatori sbagliamo la reazione .
Avatar utente
Robbina
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 478
Iscritto il: dom gen 01, 2012 9:31 am

Messaggio da Robbina »

Sono opinioni, tutte le persone hanno il loro carattere, non penso che nessun genitore insegni male ai propri figli, a parte in alcuni casi certo. Ci sono però orde di adolescenti bacati, strafottenti, violenti, maleducati. Non sono convinta però che siano stati educati male, non penso che abbiano ricevuto una sberla di troppo.
Vi racconto un breve episodio successo a mia figlia, stava aspettando il trenino che davanti la scuola la scarica di fronte a casa. Un ragazzino di un paio di anni più piccolo con un suo amico stavano mettendo i sassi che si trovano tra le rotaie sui binari, mia figlia vedendoli li ha richiamati dicendo che avrebbe potuto essere pericoloso, i ragazzini hanno risposto lanciandole i sassi addosso, se non fosse stato per un ex carabiniere che andava a prendere il treno, questi avrebbero continuato ad infierire.
Risultato, individuati i ragazzini, andati a casa loro (mega villa), con i carabinieri, i genitori li hanno giustificati dicendo che sono bambini e gli avrebbero parlato. I carabinieri a loro volta vedendo chi erano mi hanno detto che son cose che capitano. Io sinceramente avrei preso a calci in culo genitori e figli e carabinieri a seguito.
Chiusa parentesi, il mio intervento non voleva giustificare la sberla o la violenza, forse mi sono spiegata male, ma sono convinta che ogni essere ha un suo carattere, noi facciamo del nostro meglio ma non sempre seminando bene si raccolgono buoni frutti, altrimenti la cosa mi scoraggia vedendo cosa c'è in giro
Avatar utente
ki09
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 599
Iscritto il: gio feb 18, 2010 11:22 am

Messaggio da ki09 »

Robbina ha scritto:Sono opinioni, tutte le persone hanno il loro carattere, non penso che nessun genitore insegni male ai propri figli, a parte in alcuni casi certo. Ci sono però orde di adolescenti bacati, strafottenti, violenti, maleducati. Non sono convinta però che siano stati educati male, non penso che abbiano ricevuto una sberla di troppo.
Vi racconto un breve episodio successo a mia figlia, stava aspettando il trenino che davanti la scuola la scarica di fronte a casa. Un ragazzino di un paio di anni più piccolo con un suo amico stavano mettendo i sassi che si trovano tra le rotaie sui binari, mia figlia vedendoli li ha richiamati dicendo che avrebbe potuto essere pericoloso, i ragazzini hanno risposto lanciandole i sassi addosso, se non fosse stato per un ex carabiniere che andava a prendere il treno, questi avrebbero continuato ad infierire.
Risultato, individuati i ragazzini, andati a casa loro (mega villa), con i carabinieri, i genitori li hanno giustificati dicendo che sono bambini e gli avrebbero parlato. I carabinieri a loro volta vedendo chi erano mi hanno detto che son cose che capitano. Io sinceramente avrei preso a calci in culo genitori e figli e carabinieri a seguito.
Chiusa parentesi, il mio intervento non voleva giustificare la sberla o la violenza, forse mi sono spiegata male, ma sono convinta che ogni essere ha un suo carattere, noi facciamo del nostro meglio ma non sempre seminando bene si raccolgono buoni frutti, altrimenti la cosa mi scoraggia vedendo cosa c'è in giro
Mi dispiace per tua figlia ,ma non credo che se quei ragazzi fossero stati presi a sberle da piccoli non si sarebbero comportati così.
L'educazione non violenta insegna il rispetto e la non violenza .
Se poi i figli sbagliano soprattutto nella fase dell'adolescenza e in branco , credo che il dialogo resti il miglior modo per farli ragionare delle bravate e spingerli alla riflessione.
Avatar utente
Robbina
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 478
Iscritto il: dom gen 01, 2012 9:31 am

Messaggio da Robbina »

ki09 ha scritto:Mi dispiace per tua figlia ,ma non credo che se quei ragazzi fossero stati presi a sberle da piccoli non si sarebbero comportati così.
L'educazione non violenta insegna il rispetto e la non violenza .
Se poi i figli sbagliano soprattutto nella fase dell'adolescenza e in branco , credo che il dialogo resti il miglior modo per farli ragionare delle bravate e spingerli alla riflessione.
Non lo metto in dubbio, ma vedendoli in giro credimi che la loro riflessione è stata breve e per niente costruttiva. Poi ovviamente sono casi. Parlando però prima con i professori delle medie e ora con quelli delle superiori la cosa è scoraggiante.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Robbina ti ricordo che esistono paesi dove la sculacciata e' vietata fra cui la civilissima svezia.
Dici che crescono adolescenti violenti?

Non siamo nel campo delle opinioni.
La violenza non si presta a opinioni e' sbaggliata a prescindere che sia fisica o verbale.

E comunque statisticamente le persone violente per la maggioranza hanno ricevuto punizioni corporali sarà un caso?

Se vuoi parlare della crisi dei valori (discorso zeppo di luoghi comuni ma pace) se ne parla.
Ma non e' certo l'uso della violenza a risolverla (e neanche si dibatte di quando il colpo sia violenza e' qualcosa che dipenderebbe troppo dalla sensibilità individale quindi si decide che non si colpisce e basta che poi la legge lo proibisce per gli adulti perché no per i bimbi)
Rispondi