Insieme o separati?

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
manuelina

Messaggio da manuelina »

sono in cintura di torino e le mie sorelle hanno studiato e studiano tuttora a torino
ho pensato che magari fossimo più vicine così da darti il nome delle maestre


Anne79

Messaggio da Anne79 »

Posso raccontarti che mia cognata fà doposcuola a due gemelline;
preferirebbe farglielo singolarmente,perché é ovvio che una ha lacune diverse dall'altra;
inoltre ,sono una coppia molto chiusa e una delle due tende ad "approfittare"dell'altra...nel loro caso sarebbe meglio una separazione insomma.
Credo che la cosa sia da valutare,assieme anche alle insegnanti,con le quali si potrebbe decidere di provare le due opzioni.La cosa piu' importante,secondo me é sostenerli nel trovare la propria autonomia personale...
Hai del tempo per pensare alla soluzione migliore.la troverai di certo!
Stefania72

Messaggio da Stefania72 »

Eva ha scritto:Ma dai, non lo sapevo!
Bene, allora ti chiederò un po' di cosine ...
Quindi l'esperienza di dividerli è positiva? E loro cosa dicono?
io non so se sia stato il dividerli o il fatto che la scuola sia veramente o.k. a rendere l'esperienza positiva ma loro davvero sono sempre andati contenti.
Loro sinceramente non hanno mai detto nulla in proposito.
Comunque da noi si fa un pre inserimento estivo nel senso che a giugno si va un'oretta al pomeriggio a farli giocare lì mentre anche tutti gli altri bimbi sono fuori in cortile.
Gabri si era innamorato di una maestra, stava sempre vicina a lei ed è ovvio che lei lo ha preso nella sua classe.
Elena invece è andata tutta orgogliosa nella classe delle coccinelle perchè ai tempi era quella della sorellona.
Non so, non si sono mai posti il problema, comunque ci sono un sacco di testi che consigliano la separazione.
Nel mio caso poi che sono maschio e femmina dicono che il maschio tenderebbe ad appoggiarsi troppo alla femmina p0erchè cercherebbe in lei una mammina.
Avatar utente
CRI80
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6986
Iscritto il: sab dic 16, 2006 1:11 pm
Contatta:

Messaggio da CRI80 »

allora...io posi la questione alle maestre di Nicole in quanto quest anno Alexa frequenterà il primo anno e Nicole l ultimo...
ho chiesto se era possibile metterle assieme e loro me lo hanno assolutamente sconsigliato,mi facevano il ragionamento dei gemelli
del fatto che nei fratelli(gemelli o no)è sempre comunque meglio separarli perchè altrimenti il carattere di uno potrebbe sovrastare l altro e viceversa...
dicono che sia meglio separarli per dare loro modo di "svilupparsi" passami il termine individualmente ,ed il ragionamento fila..
ti porto il mio esempio..
se avessi messo Nicole e Ale assieme ..Niky avrebbe messo sotto Ale..come fa a casa ,è lei che domina...
mentre avendole separate Alexa ha così la possibilità di crescere e sviluppare la sua personalità da singola..

mia mamma (sai che ho una sorella e un fretallo gemelli)alla silo aveva tenuto assieme i bimbi e così anche alle elementari,per una semplice questione di comodità...ma è stato un grande sbaglioperchè appunto come a casa anche a scuola mia sorella metteva sotto mio fratello,
alle medie poi li ha separati ed è andata benone!
Avatar utente
la yle
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3291
Iscritto il: gio ago 23, 2007 3:03 pm

Messaggio da la yle »

Nell’asilo dei mie figli non c’è proprio a da discutere, i gemelli, i fratelli, i cugini sono separati di default. Se fosse per le maestre non sarebbero nemmeno in classi ubicate sullo stesso piano ma capendo che i nonni/genitori non possono zampettare da una parte all’altra della scuola, magnanimamente li mettono in due classi attigue.
Dicono che ciò serve a dar loro la possibilità di essere due individui diversi senza confronto o pregiudizio e poi (quando tornano a casa) così non hanno la possibilità di dire “lui ha fatto, lui ha detto” insomma, ognuno per se. In modo che imparino ad essere in simbiosi il meno possibile e vivere una vita autonoma. Tanto i momenti di condivisione li hanno ugualmente. Ciao ciao
Avatar utente
Eva
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 545
Iscritto il: mar dic 19, 2006 5:03 pm

Messaggio da Eva »

Stefania72 ha scritto:io non so se sia stato il dividerli o il fatto che la scuola sia veramente o.k. a rendere l'esperienza positiva ma loro davvero sono sempre andati contenti.
Loro sinceramente non hanno mai detto nulla in proposito.
Comunque da noi si fa un pre inserimento estivo nel senso che a giugno si va un'oretta al pomeriggio a farli giocare lì mentre anche tutti gli altri bimbi sono fuori in cortile.
Gabri si era innamorato di una maestra, stava sempre vicina a lei ed è ovvio che lei lo ha preso nella sua classe.
Elena invece è andata tutta orgogliosa nella classe delle coccinelle perchè ai tempi era quella della sorellona.
Non so, non si sono mai posti il problema, comunque ci sono un sacco di testi che consigliano la separazione.
Nel mio caso poi che sono maschio e femmina dicono che il maschio tenderebbe ad appoggiarsi troppo alla femmina p0erchè cercherebbe in lei una mammina.
Anche da noi a giugno ci saranno due giornate in cui i bimbi staranno nel nuovo ambiente per un paio d'are, vedremo anche come saranno loro.
E' che volevo arrivarci con le idee un po' più chiare.
Grazie mille!
Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

riguardo al coltivare amicizie proprie, interessi propri e via discorrendo questo riesce anche stando nella stessa classe. Questo a giudicare da mio papa' e mio zio i quali hanno entrambi amici d'infanzia in comune ma anche molto amici conosciuti nella stessa classe che sono amici solo di uno o dell'altro. Circa agli interessi ho gia' detto prima che sono diversissimi fatti salvi la musica e i libri ma nel caso dei libri per esempio leggono cose diverse.
Avatar utente
marika
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5165
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Messaggio da marika »

Io non ho gemelli, ma ti porto due esperienze, una da mamma di due fratellini molto vicini (anagraficamente ci passa un anno solo, 18 mesi effettivi) e una professionale:
la maestra di Francesco, quando si è trattato di scegliere la classe per Teresa, mi ha consigliato di lasciarli insieme, soprattutto per facilitare l'inserimento di Teresa, e che poi, se avessimo notato che la cosa creava disagio ad uno dei due, li avremmo separati. Dopo soli due giorni di asilo, una cosa è chiara a tutti: quando entrano all'asilo diventano due bambini come tutti gli altri, Francesco ha i suoi amici e Teresa cerca altri bambini. certo, forse il fatto che i miei siano di sesso diverso fa una differenza non da poco...
La seconda esperienza è quella che ho fatto io al doposcuola: l'anno scorso, in prima elementare, avevo ben due coppie di gemelle, tutte in classe assieme. Erano evidentissime le dinamiche gemellari che a grandi linee tutti conosciamo, in particolare, in tutte e due le coppie, ce n'era una leggermente succube dell'altra. Allora ho iniziato a dividerle di tavolo per fare i compiti: con mia sopresa, nessuna ha protestato, e anche le due più "deboli" mi sembravano più intraprendenti senza le sorelle.
Questo per dirti che secondo me ogni caso va valutato singolarmente: io sarei per un approccio "flessibile", nel senso che chiderei e mi darei un periodo di prova per virificare la disposizione che all'inizio ti sembra più congeniale, mettendo in preventivo di poterla modificare se vedi che loro non sono a loro agio.
Rispondi