Insegnare ai nostri figli... sì o no?

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

Quindi siamo uguali?
L'atteggiamento è diverso comunque, cioè Paciu e Teresa partono già con quella di insegnare, io senza progetto magari sfrutto il momento.. non so se poi alla fine è lo stesso, forse si!
Secondo me la differenza è sulle aspettative, ripeto. Io non voglio averne. Cioè non ne ho davvero.


Silvietta
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3806
Iscritto il: ven dic 15, 2006 6:51 pm
Contatta:

Messaggio da Silvietta »

Ieri Matteo viene e dice:
questa e la destra e questa è la sinistra.
Pareva Gaber.

Oh signore, in due giorni di materna sai già l'inglese e la destra e la sinistra?

No, la destra e la sinistra (soprattutto la sinistra..ahahahah) me le ha insegnate il nonno!

:eek:

Non sbaglia mai.
Io ogni volta ci devo pensare!
Sarà mica un genio?
:ahahaha:
Teresa
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 2533
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:25 pm

Messaggio da Teresa »

Cos73 ha scritto:Ah ah non credo proprio Paola che sia la stessa cosa!!!
Comunque lo sai bene che mi son messa con lei più di una volta a spiegarle anche le lettere. Non lo farei di mia iniziativa e men che mai a questa età perchè mi sembra davvero superfluo.
Cioè quello che a me non torna è l'idea della lezioncina, quindi non tanto i risultati è le nozioni trasmesse ma il metodo e le apettative. Irene non se la ferebbe nemmeno fare, la lezioncina.. lei se ti cominci con qualcosa che in quel momento non le interessa, fa presto a dirti "mamma stai zitta non mi interessa" :sticazzi:
ciò non toglie che quel che hai fatto tu con le lampadine Irene l'abbia fatto di sua iniziativa sempre con le ghiande ah ah ah il nostro strumento didattico, cioè ne aveva raccolte un tot e poi le distribuiva a me ed ai nonni, poi ce ne toglieva alcune e così via.

confesso appassionatamente che mi potrebbe pure rodere il culo a sentir parlare di "lezioncina"
perche' e' un'offesa alla mia intelligenza e soprattutto a quella di mia figlia

Tra l'altro tiro una bomba e scappo, ma io CArla che mi dice "mamma stai zitta non mi interessa" non me la immagino proprio
cioe' faccio fatica proprio ad immaginare CArla che mi dica una cosa cosi'.
per cui delle due l'una: o le mie lezioncine sono particolarmente interessanti o Carla e' una che si prende tutto
o forse la terza, piu' credibile, che ci adattiamo, come viene l'una all'altra,
senza la pretesa di far meglio di altri.

e cmq, sono onorata dell'essere stata affiancata a Pacy, ma non lo merito.
Non ho il suo metodo e la sua pazienza che FRANCAMENTE (senza ironia alcuna) le ammiro.
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Cos73 ha scritto:Quindi siamo uguali?
L'atteggiamento è diverso comunque, cioè Paciu e Teresa partono già con quella di insegnare, io senza progetto magari sfrutto il momento.. non so se poi alla fine è lo stesso, forse si!
Secondo me la differenza è sulle aspettative, ripeto. Io non voglio averne. Cioè non ne ho davvero.

partono dal concetto che imparare è bello, e per una che impara uno insegna, non trovo davvero dove sia la questione: lezioncina; non credo che nemmeno loro abbiano un registro, preparino la lezione con appunti e seguano il programma ministeriale.

Ci sono dei concetti che vogliamo che passino, e secondo me sono bellissimi quelli astratti: pulizia, educazione, rispetto ecc ... tanto quelli nozionistici: che fiume è, dove sgorga, che lingua è, cosa vuol dire ecc ecc.

E non è che siccome tu non l'hai deciso a tavolino dietro non vi sia comunque una lezioncina (tu poi che NON fai lezioncine è come me che non tiro pipponi, non ci crede manco il dito mignolo di mio nonno), è che è bello sapere che sanno, che imparano che si arricchiscono di parole, di numeri, di immagini e anche di sentimenti.
Teresa
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 2533
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:25 pm

Messaggio da Teresa »

cioe' poi mi saprete dire, pero' se io a Mena dico
UNO due e?

lei mi risponde TRE

e noi tutti ne ridiamo, di gusto.
Ci piace, glielo facciamo ripetere, ci divertiamo, le diciamo brava e le facciamo pure l'applauso.
Perche' ha poco piu' di un solo anno e allora tutto ci incanta e ci stupisce, perche' fino a qualche mese fa era uno scriocchilino uscito dalla pancia di mamma, come Damiano insomma, come Lena.

Carla e' diverso, carla per me e' gia' un "dovere" insegnarle qualcosa, non piu' solo "piacere", cosa che invece e' ancora per Mena.
Che poi questo dovere spesso coincida con il piacere e' un altro paio di maniche.

Un bambino che SA qualcosa PRIMA dei tempi (?) a me non sembra un bambino che ha subito le ansie di resa di un genitore (perche' ho troppa stima dei bambini e se NON vogliono NON imparano!), piuttosto a me sembra un bambino che ha uno strumento in piu', perche' sapere qualcosa in piu' e' sempre avere qualcosa in piu'.
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Ma oltre al qualcosa in più, è proprio bello imparare, rende sicuri.

Ma a voi non capita mai di rispolverare concetti, sistemi, ristudiare argomenti, solo per il piacere di saperli? (io poi sono un caso limite, ripeto ad alta voce a me stessa la lezioncina hahah)
Perché dovrei negare questo piacere a mio figlio che è quasi uguale a quello di mangiare nutella senza pane?
Teresa
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 2533
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:25 pm

Messaggio da Teresa »

cioe' ma hai letto la dedica che ho fatto a mia suocera?!
a me lo vieni a dire quanto e' bello imparare?

a me che ieri sera

GIURO DAVANTI A DIO

facevo vedere le PROPORZIONI a mia madre
sulla rubrica telefonica?

Cioe' ora ci penso e rido.
Ma mio fratello aveva pagato una maglia da frocio 35 euro e mia madre mi aveva detto se l'ha pagata 35 euro con il 70% di sconto,quanto costava?
Cioe' mia madre -ex commerciante di articoli da regalo- era andata in crisi perche' non si ricordava piu' le proporzioni.

Allora ci siamo messe a fare le equazioni matematiche, ma era tanta l'ansia io di ripetergliele e lei di rispolvelarle (confesso proprio a lezioncina ahhahaa ah!)
che abbiamo preso il primo "quaderno" sotto mano

PECCATO CHE ERA LA RUBRICA TELEFONICA DI MIO PADRE
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

che dedica a tua suocera?

X : 100 = 35 : 70

vado bene?
Bloccato