I compiti per casa

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
tessa
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2902
Iscritto il: gio giu 03, 2010 3:53 am

Messaggio da tessa »

Fede ha scritto:Stesso nostro problema fino ad una settimana fa. Solo che Tom doveva finire i compiti prima delle 15 (io poi vado in ufficio). Lui è molto veloce ed ha pochi compiti per casa ma trovava sempre scuse x posticipare.
Sfuriata mia, Nintendo sequestrato ed ora alle 14.40 ha già finito i compiti. :lol:

Ho usato questo metodo poco ortodosso solo per fargli capire che se fa prima il suo dovere poi ha tutto il pomeriggio libero per le varie attività o per i giochi
Mamma snaturata!

Io uguale , solo che ho sequestrato anche la Wii .
Ahah!



Avatar utente
la yle
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3291
Iscritto il: gio ago 23, 2007 3:03 pm

Messaggio da la yle »

ho dovuto farlo in prima media. via la play station e tutti giochi. ha funzionato

Avatar utente
la eli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5046
Iscritto il: lun set 28, 2009 12:03 pm
Contatta:

Messaggio da la eli »

Io e Tommy abbiamo un accordo ovvero abbiamo stabilito una routine che si deve seguire alla lettera :lol:
Dato che finiamo di pranzare molto tardi, lo lascio libero di vedere un po' di TV fino alle 16.00.
Finito il suo cartone preferito si fanno i compiti. In massimo 15 minuti ha finito.

Nei giorni di piscina (dalle 15.00 alle 16.30), appena si torna a casa, si studia.

Io ho notato che se glieli faccio fare subito dopo pranzo non riesce a concentrarsi e ci mette delle ore, oltre a farli controvoglia.
Invece lasciandogli un po' di relax, è molto più attivo e concentrato

Jersey
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 164
Iscritto il: lun feb 16, 2009 2:38 pm

Messaggio da Jersey »

Anche qui prima si fanno i compiti poi si gioca.
Se i compiti sono veramente tanti, si fa una materia per volta, intervallata da una piccola pausa.
Ma nintendo, pc, xbox o simili restano spenti finchè non ha finito tutto.

Pisola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 241
Iscritto il: mar apr 06, 2010 2:51 pm

Messaggio da Pisola »

Noi finiamo di pranzare verso le 14:30 e subito dopo Manu guarda i suoi cartoni preferit .Non vede l'ora che cominci Dragon Ball! Fin qui è tutto ok, anche perchè io approfitto di quell'ora per addormentare la sorellina ,sparecchiare e infilare tutto in lavastoviglie. Da qui in poi l'incubo.
Premetto che non ha nintendo nè altre forme di vidiogiochi. E i cartoni in dvd o quelli trasmessi 24 ore su 24sul digitale sono anche essi assolutamente vietati prima dei compiti, tant'è che alla fine,visto come va a finire coi compiti, finisce per non guardarne affatto
Allora ..penso che il mio sbaglio sia quello di incazzarmi alla fine ma di essere non troppo ferma all'inizio.
E io alle incazzature non ci voglio arrivare (e possibilmente neanche partirci)Cosi sto rischiando di rendergli ancora piu' insopportabile un lavoro che già di per se gli è poco appetibile.
Prendo spunto da Azur e da altre vostre esperienze in merito
Comincerò col cercare di mettere un po di ordine in questo caos. Di ordine 'pratico'
Faremo un elenco scritto dei compiti ( che poi a ben pensarci ,spesso,non ne ha ancora finito uno che già mi chiede" e dopo?" "e dopo?")
E poi insieme decideremo come intervallarli ( o secondo voi è meglio che lo decida io :mumble: )
Anche oggi parto animata da tanta buona volontà (e tanta speranza!)

Avatar utente
Simom
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1723
Iscritto il: mer mar 24, 2010 2:11 pm

Messaggio da Simom »

eh ehe ehe...chi dice che i ricatti non funzionano, non ha figli!

Io son sincera, Alessia e' molto diligente, ma ho capito che:

1-imporre i compiti quando non ha voglia e' deleterio, per i miei e i suoi nervi.
2-la sto abituando a far da sola, io controllo solo alla fine.
3-devo concentrare tutto il sabato pomeriggio dopo pranzo durante il sonnellino del fratello, oppure se presente, seguire lui e lasciarla far da sola.

Azur
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5030
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:03 pm

Messaggio da Azur »

Pisola ha scritto:Allora ..penso che il mio sbaglio sia quello di incazzarmi alla fine ma di essere non troppo ferma all'inizio.
E io alle incazzature non ci voglio arrivare (e possibilmente neanche partirci) Cosi sto rischiando di rendergli ancora piu' insopportabile un lavoro che già di per se gli è poco appetibile.
parti dall'idea che cmq la questione compiti è estremamente soggettiva (io ho due figli completamente opposti in questo)
e che con la maggior parte dei bambini ci vuole parecchio tempo per capire come è meglio muoversi, quindi non scoraggiarti ;D
si va per tentativi, e ci si aggiusta strada facendo

Sul decidere i tempi... dipende da com'è tuo figlio, però forse è ancora piccolino per riuscire a decidere da solo (anche il mio piccolo è in seconda e non è in grado di organizzare mentalmente un tempo "ampio" come un intero pomeriggio, né di prevedere quanto tempo richiederà un determinato compito), io proverei all'inizio a dargli io il "ritmo".

buon lavoro! ;D

Rispondi