Mi sfogo-problema tecnico futuro

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
caterina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17805
Iscritto il: ven feb 22, 2008 10:55 am
Contatta:

Messaggio da caterina »

Vabbhè è chiaro che semia figlia di due anni si ammala non è che la lascio da sola in casa con le aspirine sopra al comodino.
Si rifletteva sul fatto che comunque, per come siamo messi, stare a casa lungamente o spesso, non sia ben visto, e a me questo PESA moltissimo.
Comunque, non mi fascio la testa prima del tempo, volevo sapere come fanno le mamme senza aiuti come me.
Mi troverò una baby sitter alternativa alla mia, che è disponibile solo al pomeriggio.


Avatar utente
caterina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17805
Iscritto il: ven feb 22, 2008 10:55 am
Contatta:

Messaggio da caterina »

Ah, io sono giàpart time.
E davvero, sono molto comprensivi, sia con me che con mia sorella.
E' uno status quo mio e di mia sorella, che sappiamo perchè ci siamo dentro che le nostre assenze creano davvero molto molto scompiglio.
E quindi ci stiamo male.
Se lavorassimo altrove ce ne fregheremmo forse, e usufruiremmo di diritti che ci spettano senza colpo ferire.
Avatar utente
Palli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3195
Iscritto il: lun ago 24, 2009 12:42 pm

Messaggio da Palli »

caterina ha scritto: Se lavorassimo altrove ce ne fregheremmo forse, e usufruiremmo di diritti che ci spettano senza colpo ferire.
Non credo.
Se si è lavoratori onesti, corretti e scrupolosi, lo si è sempre e ovunque.

Semplicemente il messaggio che deve passare è che stare a casa perchè il proprio figlio è malato non rende nessuna madre lavoratrice meno onesta, corretta e scrupolosa.
Avatar utente
caterina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17805
Iscritto il: ven feb 22, 2008 10:55 am
Contatta:

Messaggio da caterina »

Palli ha scritto:Non credo.
Se si è lavoratori onesti, corretti e scrupolosi, lo si è sempre e ovunque.

Semplicemente il messaggio che deve passare è che stare a casa perchè il proprio figlio è malato non rende nessuna madre lavoratrice meno onesta, corretta e scrupolosa.
Ma sicuramente.
Rispondi