le prese per i fondelli

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
cica
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 934
Iscritto il: dom giu 13, 2010 9:39 pm

Messaggio da cica »

Ambra ha scritto:Non era mio figlio,ma un bambino figlio di stranieri che però credo abbia
la pronuncia più romana di quella di mio figlio.
Ha un nome straniero particolare e potenzialmente sfruttabile per sfottò.
Mi è partito l´emobolo.
Lui guardava basso e non reagiva e il gruppo lo canzonava.
Mio figlio non faceva parte del gruppo di simpaticoni,conscio della grave pena
che gli avrei inflitto in un caso del genere.


in un caso come questo penso proprio di si, anche se mio figlio fosse da tutt'altra parte e anche se un figlio non lo avessi.

e non a scopo educativo, ma solamente per difendere un bambino debole



Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Ambra ha scritto:Non era mio figlio,ma un bambino figlio di stranieri che però credo abbia
la pronuncia più romana di quella di mio figlio.
Ha un nome straniero particolare e potenzialmente sfruttabile per sfottò.
Mi è partito l´emobolo.
Lui guardava basso e non reagiva e il gruppo lo canzonava.
Mio figlio non faceva parte del gruppo di simpaticoni,conscio della grave pena
che gli avrei inflitto in un caso del genere.
Che nervoso tremendo, ora che descrivi nei dettagli la scena!

In questo caso, sì, sarei intervenuta, non ce l'avrei fatta a star zitta.

Avatar utente
dadamarsia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2206
Iscritto il: mer dic 30, 2009 11:15 am

Messaggio da dadamarsia »

Polly ha scritto:Credo che sarei intervenuta solo su mio figlio se coinvolto, al massimo avrei fatto notare a mio figlio un atteggiamento sbagliato, ma non credo sarei intervenuta sugli altri, diciamo che lo avrei fatto a mio figlio ma in modo che fosse chiaro a tutti, tipo parli a figlio perché suocera intenda (o il conrtario bo ahahahah)
anche io, sarei intervenuta su mia figlia, ma a voce abbastanza alta da sperare che le altre mamme intervenissero sui propri pargoli

Karol
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 141
Iscritto il: dom set 20, 2009 6:44 pm

Messaggio da Karol »

sarei intervenuta sicuramente anche io magari parlando con mio figlio a voce alta, anche se lui non faceva parte del gruppo, in modo che gli altri bambini capissero, piu che altro le madri. !! queste cose non le sopporto sarà perche da piccolina mi hanno sempre emarginato per i problemi che avevano i miei genitori.. che mi fa ancora male vedere un bambino deriso per qualsiasi cosa anche lieve... l'altro giorno sono andata a prendere mio figlio a scuola e ho visto che un compagnetto piangeva disperato (da notare che tutti gli altri si conoscevano gia dall'asilo mentre questo bimbo e venuto da un altro asilo quindi per loro nuovo, e ho fatto la predica a Luca di accettarlo e giocarci insieme) allora sono andata da lui e gli ho chiesto perche piangeva e lui "io non sono un mostro nessuno vuole mettere il quaderno sopra al mio........." allora premetto che ho contato fino a 5 dopo non sono riuscita ... ho chiamato mio figlio e gli ho detto di dirmi cosa era successo, lui mi ha confermato il racconto dell'amichetto dicendomi subito che lui il suo quaderno ce l'aveva messo sopra ma gli altri no .. perche siccome e un po monello e disegna male dopo anche loro si trasformano così..., io e alcune mamme presenti ne abbiamo parlato con la maestra e lei ha detto che il giorno dopo sarebbero stati tutti in punizione e avrebbe fatto un discorsino alla classe!!!, ovviamente in mezzo a questi c'era la mamma della bimba piu bella,brava,intelligente del mondo (nonche la prima ad aver detto a me questa stupidaggine del quaderno...) che sua figlia stava solo facendo una battuta.. lei accetta tutti.... poi sono bambini non capiscono veramente quello che dicono..........................................


ma brutta stupida allora insegnaglielo tu no???????????????? scusate mi infervoro ancora al pensiero...................

Avatar utente
la Martina
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1394
Iscritto il: mer set 30, 2009 11:05 am

Messaggio da la Martina »

Ambra ha scritto: Mio figlio non faceva parte del gruppo di simpaticoni,conscio della grave pena
che gli avrei inflitto in un caso del genere.

Secondo me non ne faceva parte perchè è un bambino sensibile e figlio tuo, che sei intelligente :)

Detto questo, certo che intervengo, io in mezzo ai ragazzi ci vivo e queste sono tra le poche dinamiche da sventare. Nel senso: i bambini/ragazzi devono trovare un equilibrio di gruppo (classe, nel mio caso) per conto loro (sempre più autonomamente man mano crescono, naturalmente) ma dobbiamo evitare che si individui il 'capro espiatorio', e non è sempre facile.

Nel gruppetto occasionale, come nel tuo caso, l'intervento diretto ci sta tutto, però sarebbe meglio che fosse un intervento condiviso dagli adulti presenti.
Sarebbe efficace immediatamente.

Tra gli adulti che descrivi c'è stato conflitto, per colpa di chi difendeva il figlio insistendo nel comportamento sbagliato (opinione personale: ...che teste di cazzo), ma il tuo intervento è stato fondamentale: te l'immagini un gruppo di minori che vessano un bambino, e gli adulti presenti che non intervengono?

Mostruoso, no?

Rispondi