I libri di Fabio Volo

alemia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7117
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:08 pm

Messaggio da alemia »

io ho letto studi che dicevano appunto che bisognava mantenere lo stato di sonno leggero e non pesante, e infatti questo avviene sia col ciuccio che con il seno, come ho scritto sopra
lo studio di cui parli è riferito soprattutto a bimbi con quel problema

“Alla fine degli anni ’60 iniziammo a trattare neonati con atresia delle coane. La vita di questi neonati è messa a repentaglio per la cosiddetta incapacità del neonato a respirare con la bocca. In pratica in alcuni neonati la respirazione attraverso la bocca è seguita da episodi di ostruzione completa dell’orofaringe per la caduta indietro della lingua

e si è ritenuto di proporlo per tutti, come prevenzione, se pensiamo che il rischio finisce di solito quando i bimbi hanno la capacità di rigirarsi da soli, e quindi di evitare l'accidentale soffocamento anche da cuscino o da rigurgito, si evince ancora di più quanto conti lo stare in maniera supina, e non prona, che fa sì che il bimbo non si addormeti profondamente, col rischio di una scarsa reazione al soffocamento(che poi la reale motivazione della morte in culla non si sa, pare sia probabile un alterazione del ritmo cardiaco(ma dico in maniera semplificata del ritmo, perchè non ricordo di preciso il termine) ma non siamo medici, l'importante è capirsi



Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

alemia ha scritto:io ho letto studi che dicevano appunto che bisognava mantenere lo stato di sonno leggero e non pesante, e infatti questo avviene sia col ciuccio che con il seno, come ho scritto sopra
lo studio di cui parli è riferito soprattutto a bimbi con quel problema
Forse non mi sono spiegata, il mantenere il sonno LEGGERO è un altro beneficio ancora, ma si parla proprio di avanzamento della mandibola che favorisce la respirazione, che lo studio poi sia partito dai bambini con atresia delle coane è un pretesto che ha favorito gli studi in tal senso.

Poi ci sono altre concause, tipo la sindrome del QT LUNGO (non so se è quella a cui ti riferivi) ma anche per quella non vi sono certezze, così come il problema dei vaccini (pare che il picco sia dopo il primo vaccino), il riscaldamento eccessivo o addirittura la sindrome dell'abbandono.

alemia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7117
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:08 pm

Messaggio da alemia »

si, mi riferivo a quella, alla sindrome del qt lungo

quello che dico io è che
siccome non ci sono certezze su quale sia la causa(che potrebbe essere anche congenita) si elencano buone norme che aiutano a prevenire la sids
ma solo alcuni bimbi hanno il problema respiratorio di cui parliamo, poi
non sapendo quali sono i bimbi con quei determinati problemi,allora si cerca di far adottare questi comportamenti a tutti, giustamente

alemia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7117
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:08 pm

Messaggio da alemia »

Paola M. ha scritto:No, io avevo letto (a casa ho la fonte se vi interessa, quando stavo studiando maddalena di notte, cos si ricorda hahaha) che l'addormentarsi ciucciano (quindi: ciuccio, tetta o biberon) predispone la bocca del bambino in maiera tale chel'epiglottide si posiziona in una determinata maniera che FAVORISCE una respirazione MENO profonda, poiché è la respirazione molto profonda (che si ottiene appunto dormendo a pancia sotto) che aumenta il riscio sids.[/quote]
Paola M. ha scritto:Qui trovate un altro perché, bastano 15 minuti di suzione, la lingia si posiziona in maniera tale che si previene la caduta indietro della lingua che pare causare l'occlusione delle vie respiratorie:


Naturalmente una ciucciata al biberon o alla tetta PRIMA di dormire hanno la STESSA IDENTICA FUNZIONE

ma qui tu dici due cose differenti, o no?
respirazione meno profonda, caduta della lingua indietro

oltretutto si dice che non è necessario che si rimetta il ciuccio se dormono, ma SI PREVIENE DANDOGLIELO QUANDO SI SVEGLIANO

E QUIN TORNIAMO AL MIO PUNTO
il problema è appunto il potersi svegliare, e questo si ottiene lasciandogli avere un sonno leggero

perchè abbiamo voglia di ridargli il ciuccio ad un bimbo che non è in gradi di svegliarsi e che può essere già soffocato

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

alemia ha scritto: ma qui tu dici due cose differenti, o no?
respirazione meno profonda, caduta della lingua indietro

oltretutto si dice che non è necessario che si rimetta il ciuccio se dormono, ma SI PREVIENE DANDOGLIELO QUANDO SI SVEGLIANO

E QUIN TORNIAMO AL MIO PUNTO
il problema è appunto il potersi svegliare, e questo si ottiene lasciandogli avere un sonno leggero

perchè abbiamo voglia di ridargli il ciuccio ad un bimbo che non è in gradi di svegliarsi e che può essere già soffocato
la suzione durante l'addormentamento pare prevenire la sids sia per l'effetto meccanico descritto da paola sia perchè fa sì ce rimanga il sonno più leggero da quello che ho letto
Quindi contano entrambi i fattori.

Il tenere o meno il ciuccio durante il sonno non ha invece effetti riscontrati (infatti non serve rimetterlo)

Chiaramente se non si da il ciuccio per sfruttare questo tipo di prevenzione bisogn allattare il bimbo OGNI VOLTA che si sveglia

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

alemia ha scritto:si, mi riferivo a quella, alla sindrome del qt lungo

quello che dico io è che
siccome non ci sono certezze su quale sia la causa(che potrebbe essere anche congenita) si elencano buone norme che aiutano a prevenire la sids
ma solo alcuni bimbi hanno il problema respiratorio di cui parliamo, poi
non sapendo quali sono i bimbi con quei determinati problemi,allora si cerca di far adottare questi comportamenti a tutti, giustamente
No ale, non è così, TUTTI i bambini nascono con la lingua in una posizione più avanzata per favorire l'attaccamento, questo li salverebbe dalla SIDS nel primo mese, poi, dal secondo mentre la lingua si sposta il sistema nervoso impara a respirare correttamente, ma nello stesso tempo la lingua va indietro e si abbassa l'epiglottide, riducendo così "lo spazio respiratorio". Questo succede a TUTTI, sta proprio nella maturazione del palato, sui tre mesi (che è poi il mese dell'incidenza della sids) questa situazione potrebbe venire pericolosa e l'avanzamento della mandibola e quindi della lingua RIDURREBBE il pericolo.

Però rpeto, a casa ho la fonte e pure la bozza del'articolo che stavo scrivendo con tutte le ricerche che avevo fatto, non sono un medio però ho passato 6 mesi di notte a capire se mia figlia era a rischio o meno ahahha!

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

alemia ha scritto:
ma qui tu dici due cose differenti, o no?
respirazione meno profonda, caduta della lingua indietro
ale, non dico DUE cose differenti, dico che vi sono diverse CON CAUSE, una è lasciare che i neonati abbiano un sonno leggero: quindi non metterli troppo al caldo, non posizionarli a pancia sotto, non metterli da soli al buio a dormire e in silenzio, non allontanarli dai genitori ecc...

L'altra è proprio TECNICA e riguarda la posizione della mandibola DOPO che hanno ciucciato, che rimane in posizione più avanzata favorendo un ingresso di aria dalla bocca che in natura, loro non avrebbero perché respirano col naso.

Addirittura avevo letto su una rivista americana, che i raffreddori che li obbligano a russare e respirare a bocca aperta, per assurdo sono FISIOLOGICI a questo processo di maturazione della respirazione a a loro volta prevengono la sids.

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

lenina ha scritto:la suzione durante l'addormentamento pare prevenire la sids sia per l'effetto meccanico descritto da paola sia perchè fa sì ce rimanga il sonno più leggero da quello che ho letto
Quindi contano entrambi i fattori.

Il tenere o meno il ciuccio durante il sonno non ha invece effetti riscontrati (infatti non serve rimetterlo)

Chiaramente se non si da il ciuccio per sfruttare questo tipo di prevenzione bisogn allattare il bimbo OGNI VOLTA che si sveglia
ecco, vedo che Lenina ha capito cosa intendessi.

Rispondi