Come dormire bene durante la gravidanza


dormire bene in gravidanzaLe 40 settimane di gravidanza scombussolano tutto il corpo, ed è facile che questi cambiamenti coinvolgano anche il sonno.

Ecco una guida semplice, con qualche suggerimento utile su come dormire bene in gravidanza esaminata trimestre per trimestre.

Il primo trimestre

Durante i primi mesi di gravidanza, è molto comune che le donne incinte avvertano un senso di stanchezza generale accompagnato persino da ipersonnia (ovvero una necessità a dormire che interviene nella vita quotidiana in maniera forte e preponderante).

È naturale: il corpo è affaticato dai cambiamenti imposti dallo stato di gravidanza e si sente sovraccarico anche senza grandi attività. Anche se sul corpo magari non si nota ancora a occhio nudo, tutto l’organismo si sta preparando a un super lavoro che si concluerà con la venuta al mondo del neonato! Il fisico dunque ha bisogno di una fase di adattamento e di tanto riposo.

Il suggerimento dei medici, degli esperti e di chi è già diventata mamma è di assecondare il proprio corpo: rilassati più che puoi, ritagliati una pausa durante il pomeriggio per rilassarti e quando puoi vai a dormire presto la sera. Non puoi pretendere di avere le energie e la resistenza che avevi prima, il tuo corpo sta affrontando un grande percorso che lo impegna in ogni fibra.

Il secondo trimestre

Molte donne definiscono questo periodo come il ‘il più gradevole’ della gravidanza. In genere, durante questi mesi la stanchezza e la debolezza che avevano caratterizzato il primo trimestre scompaiono e l’organismo si sente di nuovo energico e in piena forma.

È difficile che si presentino problemi legati al sonno ma possono cominciare i primi problemi legati al pancione. Per questo motivo gli esperti consigliano di dormire appoggiandosi sul fianco sinistro, con le gambe piegate a metà e circondate da morbidi cuscini. Questa posizione permette di alleggerire il peso esercitato su alcuni organi che potrebbero trovarsi affidati, come i reni, il fegato e l’intestino. Inoltre mantenendoti su questo fianco puoi anche prevenire l’insorgere di emorroidi e noterai che la sensazione di nausea mattutina sarà visibilmente minore.

Un consiglio per tutte: prima di coricarti a dormire fai un bagno con acqua calda, ti servirà per distendere tutte le possibili tensioni accumulate durante la giornate e renderà più piacevole il tuo sonno.

Il terzo trimestre

A questo punto tieniti pronta per grandi cambiamenti: l’utero adesso è molto voluminoso, arrivando a occupare praticamente tutta la cavità addominale.

Ti renderai subito conto che il tuo sonno si va facendo sempre più pieno di interruzioni, soprattutto per fare pipì, a causa delle forti pressioni esercitate sulla vescica. E a tutto ciò possono aggiungersi anche piccole contrazioni. Si tratta di una sorta di periodo di ‘prova’ o di ‘avvicinamento’ a quello che succederà dopo il parto: svegliarsi più volte in piena notte, è la norma del ritmo post parto.

A questo punto, il consiglio delle mamme è di fare qualche sonnellino pomeridiano per recuperare il sonno perduto.

Consigli per tutte

Se hai notato un insorgere fastidioso di crampi notturni puoi combatterli facilmente semplicemente integrando nella tua alimentazioni elementi ricchi di magnesio e potassio, come le banane, le pesche, le albicocche secche e le arachidi.

Per ulteriori approfondimenti, ti consiglio di esplorare il sito Gravidanza 360°, pieno di informazioni utili e consigli pratici.

Come dormire bene durante la gravidanza
5 (100%) 2 votes


Condividi se ti è piaciuto!

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.