Caduta dei capelli in gravidanza: ecco come affrontarla


caduta capelli gravidanzaSebbene durante la gravidanza i capelli tendano generalmente a crescere più folti, può capitare di andare incontro a un problema di caduta.

Quando si presenta questo problema, è per via di alcune cause come le carenze di vitamine, ferro e minerali. Inoltre, alcuni studiosi sostengono che alla base della caduta vi sia anche l’intervento del progesterone: quando i livelli di questo ormone salgono in modo eccessivo, i capelli possono seccarsi e indebolirsi molto, e successivamente cadere. In realtà l’unica soluzione certa per avere chiarite le cause, è rivolgersi al proprio medico di fiducia per affrontare al meglio la caduta dei capelli in gravidanza.

Quali sono i rimedi per la perdita di capelli in gravidanza?

I capelli deboli e fragili vanno trattati con determinate accortezze: innanzitutto, bisogna fare attenzione ai lavaggi: basta lavare i capelli un paio di volte ogni sette giorni, evitando però i detergenti troppo aggressivi.

Qui è sempre bene usare prodotti nutrienti e delicati, come ad esempio questo olio shampoo di Bioscalin, utile non solo per trattarli ma anche per prevenirne la caduta. I capelli, poi, vanno protetti sia dal sole e dai suoi raggi UV che dal cloro delle piscine. Vanno anche idratati dall’interno: quindi è importante bere molta acqua, magari avendo una bottiglia sempre a portata di mano.

Altre buone abitudini per contenere la caduta dei capelli durante la gravidanza?

Massaggiare circolarmente con i polpastrelli il cuoio capelluto: una routine che può migliorare la circolazione del sangue e favorire la penetrazione del nutrimento all’interno degli steli.

Salute dei capelli post-parto e in fase di allattamento

Se da un lato la caduta dei capelli nelle donne incinte non è la normalità, dall’altro lo è una volta superata la gravidanza.

Questo perché il calo improvviso degli ormoni può far decadere tutti quei vantaggi ottenuti durante il periodo della gestazione: venendo a mancare la stimolazione data dagli estrogeni, i capelli entrano in fase telogen, ovvero la fase di caduta naturale.

Si tratta comunque di un effetto temporaneo, dato che dopo pochi mesi la situazione dovrebbe tornare da sola alla normalità.

Questo perché i capelli tendono a cadere soprattutto durante l’allattamento: la colpa è della prolattina, una sostanza che aumenta la produzione di latte, ma che indebolisce i fusti dei capelli.


Condividi se ti è piaciuto!

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.