10 giugno 2008

belgrado3.jpgMartedì, prima lezione di danza per Sofia, che non ne ha mai fatte: causa costo eccessivo, a Roma si rimandava a quando il sacro fuoco avrebbe pestato i piedi e deciso che era ora che il talento venisse fuori. Qui costa così poco che il sacro fuoco può attendere, ma in verità è già un paio di mesi che Sofia lo chiede.
Dunque la iscriviamo nella scuola di danza di Miss Tania, a detta dei conoscenti la migliore insegnante per bambine piccole. Oggi vi fotografo dove avviene il tutto, un appartamento al terzo piano di un palazzo fatiscente e vecchissimo, con un ascensore che farebbe paura a chiunque.
Corso propedeutico alla danza per bambine dai 3 ai 5 anni. Sofia la vede, la sente (Miss Tania) e non vuol saperne. La signora è come nei film americani che parlano di insegnanti di danza russe. 
Capelli lunghi lisci, con fili bianchi, bastone che ritma, piedi stortissimi e callosi. La sala è piena di specchi e alle pareti vestiti di scena. Sofia, complice la musica, complici le bambine che la invitavano e soprattutto un meraviglioso tutù prestatole dall’insegnante, si è lanciata in mezzo al gruppo. 

una pasqua, e l’insegnante la incoraggia con numerosi "Bravò, bravò!" e "Da, da" con vocione d’ordinanza.

Alla fine anche Sara si è messa a danzare, lei in stile Happy Hippo, ma tutte e due felici. Oggi abbiamo la seconda lezione, abbiamo prenotato tutù e scarpette per entrambe, ovviamente cercherò di fotografarle senza farmi notare troppo.

Condividi
Articolo precedente9 giugno 2008
Articolo successivo11 giugno 2008