La filastrocca dell’autostima… in rima!

0
2712

Non dirmi “sciocco” oppure “somaro”,
sono parole dal gusto amaro.
Non dirmi “aspetta, ti rispondo dopo”,
se lo chiedo ora, ci sarà uno scopo.
Non chiedermi sempre e solo perché,
ne sono certo, lo sai già da te.
Se poi non mi urli tutti i santi giorni,
sarò più felice quando ritorni.
Non chiedermi cose sotto ricatto,
o imparerò il prezzo di averlo fatto,
non per amore, ma per esser costretto
e non di certo perché ci rifletto.
Se sono stanco e non capisco niente,
è perché stanca è anche la mente.
Non mi gridare se rovescio il latte,
chissà tu, da piccola,quante ne hai fatte.
Non dirmi mai che non si può fare,
tra il dire e il fare non sempre c’è il mare,
o che non posso cambiare il mondo
e ci crederò in un nanosecondo.
Se aggiungi sempre “ma”, “forse”,‘‘però”,
stai pur sicura non ce la farò.
Poi, se lo posso fare da solo,
non aiutarmi e prenderò il volo.
Mostrami invece parole belle e, te lo assicuro, toccherò le stelle.

filastrocca dell'autostima

La filastrocca dell’autostima… in rima!
5 (100%) 2 votes

Condividi
Articolo precedenteDue nuovi parchi tematici in apertura negli Stati Uniti: Pandora e Star Wars
Articolo successivoPubblica Amministrazione e Allattamento: la direttiva del Ministro Madia che lo incentiva.
mm
Sono nata nella bella Genova, un po’ di tempo fa, quanto basta per non dirlo. Da anni vivo a Bassano del Grappa, dopo passaggi in UK, Svizzera, Spagna, per studio e lavoro (motivo di frequente e inevitabile confronto con realtà socio-culturali diverse e da cui non ne usciamo sempre vincenti!). Di Genova e della Liguria mi porto dentro il blu del mare, il vento sulla faccia...e il profumo della focaccia! Appena posso sostituisco il mare con il fiume e vado a pagaiare con il mio kayak. Ho lavorato in alcune multinazionali in area Sales, ma non ho la stoffa del venditore. Ho provato a riumanizzarmi nelle Risorse Umane, dove ho incontrato esemplari (umani) tra i più bizzarri, nonché, ora, cari amici. Ho tradotto. Ho insegnato inglese EFL (English as a Foreign Language) e spagnolo in Istituzioni private. Oggi organizzo corsi aziendali di Inglese per il Business. Tuttavia prediligo la dimensione intima delle mie sessioni di Lunch with English e Tea time Conversation, dove l'utile si unisce al dilettevole della cucina alternativa e del buon ricevere. Ultimo, ma non meno importante, sono mamma frenetica di tre vivaci bambini in età scolare...e già in questo è racchiuso quasi tutto il mio mondo. La passione per la scrittura nasce con me, forse con i primi pensierini delle elementari, passando poi per la stesura di tesi, mie e non (W il ghostwriting!), e proseguendo con la poesia e i più recenti tentativi di narrazione e fiabe per bambini. Ovviamente amo leggere e leggere per gli altri. Ho pubblicato uno di molti racconti,"Memorie e riscatto di un pigro viaggiatore"http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/narrativa/124750/memorie-e-riscatto-di-un-pigro-viaggiatore/ Il saggio, “Quando la comunicazione va a ramengo” http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/saggistica/247120/quando-la-comunicazione-va-a-ramengo/ Uno di cinque libri per bambini, “Il bambino che non voleva parlare” http://www.lulu.com/shop/stefania-contardi/il-bambino-che-non-voleva-parlare/paperback/product-22980591.html Ma qualcosa frigge sempre per vedere la luce. Da qualche anno studio anche il meraviglioso mondo divergente dei DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento: dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia) e la didattica inclusiva. Da qui nascono anche molte delle mie storie e articoli. La mia formazione accademica: MA Applied Linguistics (University of Reading, UK) Laurea in Lingue e Letterature Straniere Moderne (Università di Genova) Master Professional per HR Master Outdoor Management Training contatti: stefania.contardi@gmail.com https://www.facebook.com/stefania.contardi.10 https://www.facebook.com/contardistefania/