25 aprile 2009

Fra l’altro, pensavo… Mi sono confrontata con qualche altra "moglie".
Questa situazione porta davvero tante conseguenze.
Ieri tornavo a casa con i bimbi e loro han fatto una corsa sul ponte.
A un certo punto eravamo io al centro del ponte e loro alla fine.
Ho pensato: "E se ora facesse un terremoto e il ponte crollasse?"
E ho pensato a me, che non riuscivo ad afferrare loro per salvarli.
Mi si è otturato l’esofago e ho cominciato a correre…

Questa mattina, in un negozio di giocattoli, Davide ha comprato un paio di manette realistiche di ferro, con la doppia chiave.
Ho preteso che mi consegnasse una chiave.
Già me lo immaginavo incatenato a una ringhiera e impossibilitato a scappare.

Non c’è pace, non c’è tranquillitè e…
non c’è sesso.
Si dorme tutti insieme e, come me e Matt, molte coppie si sono "raffreddate" perché i mariti non condividono l’allarmismo della moglie.
Per la serie: "Cara, che fai sul sofà tutta vestita, spogliati e vieni qui".

La maggior parte delle scuole son riaperte, ma pare che in pochi frequentino.
Son gli stessi genitori a non mandare i figli.

E piove… piove… quanto cazzo piove…