L’inquilino non se ne vuole andare

0
91

Salve,

sono proprietaria di una casa avuta in donazione dai miei genitori, solo che è stata affittata in precedenza alla donazione dai miei genitori.

Nel momento in cui hanno fatto richiesta di non rinnovo del contratto, gli inquilini non sono andati via dicendo di aver ricevuto una lettere vuota.

Ormai sono 3 anni che andiamo avanti con varie cause dove lui non si presenta o rimanda con certificati e io mi chiedo, essendo la mia unica casa di mia proprietà, e abitando in una casa di mia suocera di 60 mq, avendo pure due bambine piccole e tanti disagi, oltre ad avere un pessimo rapporto con mia suocera, c’è un modo per porre fine a tutto e avere la casa?

Grazie.


Cara Francesca, 

non mi dici molto nel quesito circa le cause che sono in corso per il rilascio dell’immobile. Suppongo tuttavia che si tratti di sfratti per finita locazione.

 

I continui rinvii in queste procedure sono frequenti, purtroppo, a maggior ragione se l’inquilino produce certificati che attestano problemi di salute.

 

A ogni buon conto niente può durare all’infinito e quindi, pur non sapendo esattamente in che fase vi trovate oggi con la procedura di sfratto (cognizione o esecutiva?) ti suggerisco di parlare con l’avvocato che ti segue e di chiedergli di far presente al giudice o all’ufficiale giudiziario procedente l’urgenza di riacquistare la disponibilità dell’immobile. Purtroppo le vie legali per il rilascio dell’immobile sono queste.  

 

 

Vota questo articolo

Condividi
Articolo precedenteA otto mesi può mordicchiare il pane?
Articolo successivoRisvegli notturni e Kindival
mm
L’avvocato Chiara Donadon, iscritta all’Albo degli avvocati di Pistoia dal 2004, si occupa di diritto civile, in particolare di diritto di famiglia. È titolare dello Studio Legale Donadon che ha sede in Pistoia. È socia ed ex presidente dell’ Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia – Avvocati di famiglia, sezione territoriale di Pistoia ed ha creato un sito internet dedicato a questa materia che gestisce personalmente. Ha partecipato a numerosi seminari in materia di diritto di famiglia, sia in qualità di moderatrice che di relatrice, ha pubblicato alcuni articoli su riviste specialistiche e partecipato, in passato, ad alcune trasmissioni dedicate alla materia per emittenti televisive locali. È altresì socia di “Avvocati&Avvocati”, associazione che si propone di perseguire una più efficace tutela dei diritti.