Casa coniugale


Salve,

sono separata consensualmente da 1 anno e ho due figli, un maschio di 17 anni e una femmina di 18 anni,  in affidamento dal giudice e la casa coniugale dove abito è in comproprietà al 50% con il mio ex marito, ora vorrei sapere se posso vendermi la casa per comprarne un’altra poichè dove abito è un posto ad alto rischio criminoso ed io, soprattutto per i miei figli, ho paura, anche i miei figli sono d’accordo al trasferimento. Il mio ex marito dice che gli spetta la metà dalla vendita della casa però in questo caso io non riuscirei a comprarne un’altra, sarei costretta a vivere in una casa in affitto facendo perdere l’opportunità ai miei figli di avere una casa propria, mi puo dire chi ha ragione?

 

Grazie

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Gentile signora, 

 

non solo a suo marito spetta la metà del ricavato della vendita ma è necessario anche il suo consenso per poter procedere alla vendita dell’intero. Viceversa, lei potrà alienare solo la parte di sua proprietà ovvero chiedere al Tribunale la divisione del bene, di cui verrà fatta una stima. Anche in quest’ultimo caso, però, suo marito avrà diritto a percepire la metà del ricavato.

 

Potreste, se siete d’accordo, fare la donazione dell’immobile ai vostri figli, intestando loro l’intero immobile, e prevedendo un diritto di abitazione e/o di usufrutto in suo favore fino a che i ragazzi vivranno insieme a lei ovvero stabilendo eventuale diverso termine.

 

Se invece non avete intenzione di donare ai figli, potrebbe lei acquistare la metà di proprietà di suo marito, divenendo così unica proprietaria, versando a suo marito il corrispettivo della sua parte, sempre previa stima del valore dell’immobile.

 

Buona fortuna.

 

Avv. Chiara Donadon

 

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone