Spannolinamento problematico a tre anni e mezzo


Salve,

sono Maria, mamma di Cristina 3 anni e mezzo. Sono disperata, ho tolto il pannolino da quest’estate ma non sono riuscita a farle fare i bisogni in bagno e nemmeno nel vasetto. Si rifiuta proprio di farlo e si ostina a volerli fare addosso con tutti i vestiti e non vuole nemmeno essere cambiata! Ho provato di tutto, l’ho incoraggiata, ignorata, rimproverata, ma senza alcun risultato.

Cosa posso fare? Lei da parte sua risponde con crisi isteriche che durano diversi minuti quando proviamo a portarla in bagno o cerchiamo di cambiarla!
Grazie

Carissima Maria,
 
il distacco dal pannolino è un momento molto delicato e le reazioni a tale distacco variano in relazione alle caratteristiche individuali ed alla diversa modalità di percepire la realtà; per molti bambini infatti l’utilizzo del pannolino viene percepito come rassicurante proprio perché permette loro di gestirsi autonomamente in ogni luogo; per altri il momento del cambio viene vissuto come un momento di cure e di coccole necessarie alle quali non vogliono rinunciare; altri ancora hanno difficoltà a separarsi da ciò che hanno prodotto e quindi rifiutano il cambio… insomma le cause che portano a tali comportamenti possono essere diverse, e se il problema dovesse durare potrebbe essere utile ricorrere ad un esperto per valutare le caratteristiche della bambina e trovare le strategie educative migliori.

Tuttavia, in base alla situazione dal lei descritta ed alla mia esperienza professionale posso dirle che il rimprovero e le imposizioni non hanno buoni effetti, la bimba potrebbe associare il momento naturale del controllo sfinterico ad un momento traumatico, il mio consiglio è quello di cominciare nuovamente ad utilizzare il pannolino e porsi graduali obiettivo fino a quando la bambina sarà convinta e serena nell’utilizzare il vasino.
Possono essere utili storie sull’argomento storie che parlano di bimbe che vivono la stessa situazione, permettono di vedere l’utilizzo del vasino come un grande successo, spiegano l’importanza di liberarsi dalla cacca. Importante poi simulare e interpretare le storie raccontate.
 
Cari saluti
Monica Balli

 

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

mm

Informazioni su Dott.ssa Monica Balli

Pedagogista, si occupa da anni di consulenze on line , consulenze familiari, educazione familiare di gruppo, interventi per bambini e ragazzi con difficoltà scolastiche ed educative.

Lascia un commento