Devitalizzazione e incapsulamento


Buongiorno dottoressa,

vorrei avere maggiori informazioni sull’incapsulamento.

Vorrei sapere se una volta che un dente viene devitalizzato è strettamente necessario anche incapsulare oppure no.


Io sarei per rimandare la cosa. Lui mi ha detto che se sto molto attenta posso aspettare fino ad autunno ma non rischierebbe di più pèerché il dente potrebbe rompersi.

Il dente è un molare (il penultimo in basso a sinistra, è stato danneggiato dal dente del giudizio che era nato storto e si era cariato, è stato devitalizzato due settimane fa e ricostruito venerdì).

Io sto benissimo, il dente è perfetto. Si corre davvero il rischio che si rompa? Oppure è possibile, magari con un po’ di cautela, rimandare ulteriormente l’intervento?

Grazie mille per l’attenzione.





Gentile Signora,
la percentuale di fratture nei denti trattati endodonticamente in letteratura è del 30% superiore rispetto ai denti sani, quindi è una buona norma ricoprirne le cuspidi per mettersi a riparo da tale rischio.

La corona in ceramica o in metallo sono una soluzione, ma oggi ,in base al tessuto sano residuo del dente, è possibile prendere in considerazione anche dei manufatti adesivi in resina, più conservativi e rapidi da realizzare e che prevedono solo la ricopertura delle cuspidi non sostenute. 

La scelta è strettamente legata alla quantità di dente sano che rimane dopo la devitalizzazione.

Quando mastichiamo possiamo arrivare a produrre forze pari a 500 kg, pertanto soprattutto i molari vanno tutelati.

Saluti

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone