Alimentazione e ipertrofia delle adenoidi



Buonasera,

sono la mamma di unbimbo con due malattie rare che sono la Prader-Willi e la Kavasaki.

La Prader è catalogata tra le obesità patologiche, pertanto il mio bimbo hainiziato lo svezzamento già a dieta. Attualmente pesa 12 kg ed e’ lungo solo 84 cm.

A fine giugno hainiziato a presentare una rinite allergica associata a ipertrofia delleadenoidi. Ho letto che c’e’ connessione tra alimentazione e adenoidiingrossate. Mi può indicare che alimenti includere o escludere dalla sua alimentazione?

Tenga conto che inlinea di massima il bimbo mangia quasi tutto ma in porzioni ridotte o limitate.Son completamente esclusi dalla sua dieta i formaggi di cui mangia solo Philadelphiae ricotta, prosciutto cotto in vasetto da 80 gr e frutta come l’uva, i cachibanane e prodotti come i biscotti. Nel latte metto le farine. Attualmente segueuno schema dietetico di 951 kcal cosi ripartite: proteine 12,7% lipidi 37%, grassi50%. Accetto qualunque tipo di consiglio.

Grazie


 

Nessun alimento è capace di indurre ipertrofia delleadenoidi di per sé e nessuna associazione è stata mai dimostrata. Ricercare lacausa della rinite allergica può essere maggiormente di aiuto, in modo daeliminare la causa e migliorare la situazione.  Per quanto riguardal’alimentazione, visto il caso particolare, lo schema alimentare deveessere consigliato da una dietista che lavora con il medico che segue ilbambino in modo da adeguare la dieta in base ad una valutazione completa especifica.

Cari saluti

Vittoria

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone