Fitoestrogeni, menarca e crescita


Gent.ma dott.ssa,

un integratore a base di Serenoa repens (al 30%AC.G, mg120) e fitosteroli (al 95% 30mg) assunto per tre mesi, per una caduta di capelli stagionale, può aver interferito sul delicato equilibrio ormonale della pubertà, e anticipato il menarca a mia figlia , un anno fa, all’età di 11,6 anni?

In quel momento, lei non presentava i segni caratteristici che lo precedono, scatto di crescita, sviluppo del seno ecc..E a tutt’oggi, ha recuperato solo in parte il suo sviluppo. Specie l’altezza (è cresciuta solo di 3 cm) al di sotto del suo potenziale genetico, cm.155 per 45kg. Io mamma sono cm165, il papà cm 177.

Esami nella norma, l’età ossea corrispondente a quella cronologica, possiamo fare qualche cosa per aiutarla in modo naturale a crescere ancora un pochino?

La ringrazio infinitamente.


 

Gentile signora,

non si può escludere e allo stesso tempo non si può affermare con certezza che il trattamento con i fitoestrogeni possa aver influenzato la naturale comparsa del menarca. L’anticipo che lei rileva comunque non è confermato dai dati statistici attuali in cui risulta che il periodo di comparsa del menarca nelle ragazze occidentali va dai 10 ai 14 anni. 11 anni e mezzo non sono poi cosi inusuali per l’avvento del primo ciclo mestruale, e non è indicativa la mancanza di altri tratti sessuali secondari, quali lo sviluppo del seno che può anche seguire l’arrivo del menarca, o lo scatto di crescita. Non è neanche dettoc he la comparsa delle mestruazioni determini un arresto della crescita staturale, anzi in genere questo è un evento piuttosto raro e non è certo un anticipo di uno o due mesi ad aver influenzato quello che lei definisce il potenziale genetico. Le consiglio comunque di far visitare sua figlia ad un ginecologo e valutare con lui la necessità di rivolgersi eventualmente ad un centro auxologico.

Saluti 

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone