Vomita spesso mentre mangia


 

Buonasera dottoressa,

le scrivo per un problema che mi crea disagio.

La mia bimba, che ora ha 16 mesi, vomita spesso quando mangia. Succede di solito nove volte al mese, ma anche quindici. Anche se i gusti sono vari e nonostante sia digiuna dalla sera prima.

Ad esempio mangia la pappa serale alle 19.30  e va a letto senza latte perché la sera lo vomita quasi sicuramente, per cui alle 8, dopo 12 ore di digiuno, le do la colazione preparata con 150 ml di latte e 6 biscotti Plasmon e lei è probabile che se la rovesci.

Non so come comportarmi, questo succede dalle prime pappe, quando si rimpinzava. Io le do la pastina con la carne omogeneizzata o il pesce, la verdura varia fatta da me e passata e la sera con i formaggi.

Il nostro mangiare la incuriosisce, ma dopo due o tre penne o pezzetti di carne, si stufa e inizia a sputare tutto.

È nata 3,400 kg per 49 cm. È sempre cresciuta bene, ora è alta circa 80 cm e pesa 13 kg. Questo problema non mi fa vivere bene perché penso che continuando così si rovini lo stomaco e poi, quando andiamo a casa di qualcuno, mi devo portare vari cambi in caso che lei vomiti.

La mia pediatra dice che sono vizi. A volte quando accade faccio finta di niente, mentre altre la sgrido. La cosa strana è che nei periodi che non vomita mangia dei bei piatti di pappa e riesce a tenerli; perché altri no? Capita poi a giorni di fila: tre o quattro giorni di vomito alternati a tre o quattro giorni di non vomito o a settimane.

Per il resto è una bimba serena e coccolona e molto intelligente. La ringrazio fin da ora. Saluti, Miel

Esistono dei bambini "facili vomitatori" che vomitano, appunto, senza un preciso motivo patologico.

Bisogna, poi, distinguere un vomito da un semplice rigurgito, anche se abbondante. Il rigurgito è l’emissione dalla bocca di una quantità più o meno abbondante di cibo subito dopo il pasto o molto vicino al pasto: il cibo emesso, quindi, non è ancora digerito.

Il vomito, invece, è l’emissione di cibo dalla bocca, di solito preceduta da evidenti contrazioni addominali e più o meno a getto di cibo digerito anche solo parzialmente e spesso di odore acido, dopo un po’ di tempo dal pasto, cioè dopo un’oretta, non prima.

Nel primo caso il motivo del rigurgito è il reflusso gastroesofageo per immaturità del cardias ed esso può accentuarsi con i cibi liquidi, oppure se il bambino mangia troppo voracemente e velocemente e dilata bruscamente lo stomaco, oppure semplicemente se mangia troppo.

Nel  caso della tua bimba, oltre ad escludere la possibilità che la piccola abbia problemi metabolici come acetonemia o anche soffra di vomito ciclico, sindrome che difficilmente si manifesta in così tenera età, io cercherei di frazionare maggiormente i pasti, di ridurre le quantità (meno latte e meno biscotti nel biberon, meno pappa nel piattino, ecc.), di farla mangiare più lentamente (buchi del biberon non troppo larghi, piccole cucchiaiate di pappa, ecc.), di non farla agitare troppo quando mangia, di tenerla sollevata dopo il pasto in posizione verticale fino all’emissione dell’aria che può avere ingerito ed eventualmente somministrerei un procinetico prima dei pasti principali per favorire ed accelerare  lo svuotamento gastrico.

Ovviamente, qualsiasi situazione responsabile di alterata motilità gastrica tipo ernia iatale o altro andrebbe, nel tempo, verificata, ma una eventuale correzione delle quantità di alimento e delle modalità di alimentazione deve precedere ogni ulteriore indagine strumentale.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento