Visita oculistica


 

Gentile dottoressa,

mia figlia è nata di 35 settimane il 20 dicembre. La sua pediatra ha diagnosticato un leggero strabismo già dal sesto mese (età anagrafica) e continua ad esserne convinta infatti ci ha consigliato di rivolgerci, già questo mese, ad un oculista pediatrico (è così lieve che nessuno sembra accorgersene!). Il mio dubbio è questo: è possibile diagnosticare uno strabismo in bambini così piccoli? A quanti mesi lei consiglia una visita specialistica?

Una prima visita oculistica andrebbe eseguita addirittura alla nascita, se è per questo e anche se la prima visita non rivelasse nessuna anomalia particolare, tra i vari controlli di routine e i bilanci periodici di crescita, altre visite oculistiche dovrebbero essere messe in programma né più né meno di come si fa attualmente con l’ecografia delle anche, le vaccinazioni, ecc.

La seconda visita oculistica, tanto più raccomandata quando il neonato non ha avuto la prima al reparto neonatale, andrebbe fatta attorno ai sei, massimo otto mesi, poi una terzo verso un anno e mezzo e una quarta prima dell’inizio delle scuole elementari. Alcuni oculisti spostano la visita dei 18 mesi attorno al terzo anno. Mi sembra, quindi, ragionevole, corretto e opportuno sottoporre la bimba ad una prima visita oculistica adesso, indipendentemente dal lieve strabismo che, specie se incostante, può, effettivamente, essere considerato fisiologico nei primissimi anni di vita.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone