Varicella al nido: prenoto le vacanze lo stesso?


 

Buongiorno,

 

nell’asilo nido di mio figlio c’è stato un caso di varicella scoperto 6/7 giorni fa.

Ora le scrivo perché vorrei prenotare un soggiorno al mare tra domenica e luned^ ed ho paura di buttare i soldi perché all’ultimo non posso far uscire mio figlio.

Il mio allarme è dovuto a questa situazione:

mio figlio ha 20 mesi e in queste ultime settimane soffre molto con i denti, lo dice lui stesso; sono due notti che dorme pochissimo e piange molto, ieri sera ha avuto anche la febbre, o meglio la temperatura è arrivata a 38 ed è scesa nel giro di due ore senza fare nulla, oggi non ha più febbre, e bollicine non se ne vedono.

Vorrei sapere, il tempo di incubazione della varicella per prendere delle decisioni e se possono essere i denti a causare questi aumenti di temperatura sporadici ?

Grazie dottoressa, un cordiale saluto

Stefania

 

L’incubazione della varicella va da 10 gg a circa tre settimane quindi non penso che la febbre dipenda dalla varicella in incubazione a meno che il contagio non sia avvenuto giorni prima della comparsa delle tipiche vesciche che hanno permesso di fare diagnosi di varicella al bambino incriminato.

Se il tuo bimbo fosse venuto in contatto con il bambino malato solo al momento della comparsa delle vescicole, fino ad otto giorni dopo potresti somministrare acyclovir per almeno 7-10 gg per cercare di scongiurare una eventuale varicella se fosse in incubazione o per diminuirne i sintomi se fosse già quasi pronta per manifestarsi.

Però per decidere di comportarsi così bisogna essere certi che i contatti che il tuo bimbo ha avuto con il bambino rivelatosi poi malato sono stati prolungati e sicuramente a rischio perché altrimenti assumerebbe dei farmaci inutilmente.

Personalmente, se vuoi un parere, non farei proprio nulla e andrei al mare senza pensare troppo. Il bimbo seguirà le solite precauzioni che si raccomandano a tutti i bambini al mare, cioè spiaggia solo nelle ore fresche, attenzione al sole troppo forte, alla luce troppo forte e al caldo.

Vedrai che andrà tutto bene e che, al massimo, il bimbo se proprio si dovrà ammalare, lo farà al ritorno e non durante quei giorni. L’incubazione di questa malattia, nei bimbi piccoli, tende ad essere piuttosto lunga. Un caro saluto, Daniela

 

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone