Valore ft3 leggermente alto: perché? 1


Buongiorno,

sono la mamma di una bimba di 10 mesi (le ho già scritto diverse volte e i suoi consigli mi sono stati preziosi).

Come da suo consiglio ho effettuato degli esami di laboratorio per verificare eventuali problemi a riguardo della crescita ponderale pressoché scarsa della piccola e tutti gli esami delle feci sono negativi, mentre quelli ematici risultano alterati (sono consapevole del fatto che i riferimenti dei valori vengono fatti considerando la persona adulta) ma la cosa che mi fa pensare è che contrariamente a quello che pensavo, invece di essere al di sotto dei valori standard sono leggermente al di sopra (per esempio i G.R, l’emoglobina, i neutrofili…).

Quello che mi ha allarmato un po’ è il valore dell’FT3 che invece di essere 4.6 è 4.8 (gli altri valori tiroidei sono nella norma): cosa vorrà dire? Devo fare ulteriori indagini diagnostiche?

Ci può essere un legame tra questo valore alterato e il suo scarso peso?

Le volevo inoltre dire che ho provato a darle per cena la pastina a base di farina di riso (con la solita carne, brodo ecc.) e ho notato che dorme tutta la notte (contrariamente a prima che si svegliava continuamente piangendo): potrebbe essere una lieve intolleranza al glutine non rilevata dagli esami di laboratorio? (il test della celiachia è risultato negativo).

La ringrazio per i validi consigli che mi ha dato fino a oggi.

Un cordiale saluto

 


I bambini, per il semplice fatto di essere piccoli, non hanno per forza dei valori ematici o ematochimici inferiori a quelli degli adulti, anzi, spesso è proprio il contrario.

Per quanto riguarda l’ft3, cioè la frazione biologicamente attiva dell’ormone tiroideo, come per tutte le altre analisi, ai valori di riferimento considerati normali si devono applicare delle variabili in più o in meno che rientrino, comunque, sempre nella fascia di normalità e queste variabili, per quanto riguarda l’ft3, sono dell’ordine di 1,2-1,4, il che significa che se si assume 4,5 o 4,6 come valore normale, ad esso di può aggiungere o togliere tranquillamente fino a 1,2-1,4 senza che il risultato sia da considerare patologico; cioè normali sono valori compresi tra 4,5+1,2, cioè 5,7 e 4,5-1,2, cioè 3,3 o giù di lì. Quindi puoi stare tranquilla.

Per quanto riguarda la presunta intolleranza al glutine: perché possa essere confermata bisogna che, a dieta libera contenente anche il glutine, la bimba abbia fatto tutte le analisi specifiche per l’intolleranza stessa.

Se negative, l’intolleranza non c’è o comunque non è possibile fare diagnosi di certezza. I problemi di scarso accrescimento vanno valutati prendendo in considerazione un periodo di tempo piuttosto lungo, la costituzione dei genitori ecc. ecc. e su questo non sono in grado di avere una opinione.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone