Vaccino antinfluenzale “in casa”


 

Gentile dottoressa,

vorrei sapere una cosa: i bimbi che fanno la puntura antinfluenzale devono farla alla usl. Ma chi la acquista in farmacia (come nel mio caso, per prevenire e non contagiare il mio bimbo di 2 mesi), devo farla dal mio medico curante o è una iniezione che posso farmi fare da mio marito come del resto ha sempre fatto quando anche in gravidanza ho avuto bisogno di punture?

Grazie per la sua cortesissima risposta

Se non rientri tra i soggetti a rischio qualora contraessero l’influenza (parlo della stagionale, non della pandemica), il vaccino lo devi comprare e fartelo iniettare o dal tuo medico curante o anche da tuo marito sul muscolo del braccio (deltoide).

Se ti vaccini per la prima volta devi fare un richiamo dopo un mese al massimo. Non è necessario che sia proprio il medico a vaccinarti visto che l’iniezione è intramuscolare semplice anche se si attua sul braccio, però, da un punto di vista di responsabilità, qualora tu avessi una reazione qualsiasi in seguito alla vaccinazione – rarissime per la verità – il medico saprebbe come intervenire e come valutare la situazione.

In realtà, molte persone si fanno vaccinare contro l’influenza in famiglia, ma non sarebbe molto corretto. Però la devi comperare tu privatamente. La vaccinazione contro l’influenza pandemica, invece, non si troverà nelle farmacie.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone