Vaccini anticatarrali a 19 mesi?


Buonasera dottoressa,

ho un bimbo di 19 mesi e da quando ne aveva tre frequenta il nido con conseguenti bronchiti, raffredori eterni, ecc. Volevo un suo parere su questi vaccini catarrali.

Mi hanno detto che ne esistono anche di tipo omeopatico o comunque non del tutto chimici, ovvero quelli che si possono acquistare senza ricetta, ma è vero? E quanto in realtà agiscono sulle difese immunitarie del bambino?

La ringrazio in anticipo per la risposta.


Il sistema immunitario di un bambino non è maturo prima del terzo anno di vita: questo spiega la relativa facilità ad ammalarsi senza che si debba pensare che il piccolo abbia una patologia al sistema immunitario stesso o una relativa pigrizia o quant’altro.

Quindi nessun vaccino anticatarrale immunostimolante o immunomodulante ha il suo razionale prima del terzo anno di vita o al massimo prima del compimento del secondo anno: sarebbe acqua fresca o quasi (sempre ammettendo che dopo questa età abbiano una certa efficacia, tesi di cui si dubita ancora).

Per quanto riguarda l’omeopatia: io non la pratico, quindi non posso consigliarti in merito. La mia opinione è quella di lasciare in pace il tuo bimbo, ancora molto piccolo e di accettare di buon grado che il suo sistema immunitario si fortifichi da solo nel modo più naturale e fisiologico possibile, cioè ammalandosi e guarendo.

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento