Utilizzo del Lonarid per coliche e mal di denti


 

Buongiorno Dottoressa,

ho un bimbo di 4 mesi e mezzo che purtroppo soffre ancora di coliche e sta iniziando ad accusare disturbi gengivali pre-dentizione.

Ho un paio di amiche i cui pediatri hanno consigliato loro, come rimedio per i momenti più acuti e inconsolabili, la somministrazione di Lonarid supposte lattanti.

Lei cosa pensa di questo farmaco? Può essere dannoso per bimbi di pochi mesi o può in taluni casi essere efficace?

Grazie molte per la sua cortese risposta.

La saluto cordialmente, Sara

Il Lonarid è un farmaco essenzialmente antidolorifico composto da una associazione tra paracetamolo – la classica tachipirina – e codeina – un derivato della morfina – quindi, benché il dosaggio della codeina delle supposte per lattanti sia basso e adeguato, il farmaco, pur avendo un effetto rapido sul dolore di qualsiasi natura (ottimo, per esempio, per il dolore acuto e insopportabile del mal d’orecchio) non mi sembra indicato per il tuo bimbo per due motivi: uno è l’età, l’altro è l’effetto sulla peristalsi intestinale che la codeina può avere.

La codeina, infatti, è nota per bloccare la peristalsi intestinale, come tutti gli oppiacei e siccome le coliche dei lattanti dipendono in gran parte da una inadeguata peristalsi intestinale che rende difficoltoso il transito del contenuto intestinale procurando spasmi e blocchi vari, mi sembra proprio un controsenso utilizzare il Lonarid per le coliche. Può essere un pronto intervento in un momento di particolare disperazione, ma non una regola.

Da adesso in poi, comunque, le coliche così dette fisiologiche dovrebbero diminuire e se nel tuo bimbo persistono bisognerebbe capirne un po’ meglio il motivo.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento