Un seno poco gradito?


 

Gentilissima Dottoressa,

Le scrivo ancora per avere un suo parere in merito al mio bambino. Massimiliano ha 8 mesi, pesa 9,400 kg, è lungo 73 cm e la sua circonferenza cranica è di 44 cm.

L’ho allattato esclusivamente al seno fino a 6 mesi, poi ho iniziato lo svezzamento che inizialmente è stato un po’ difficile, ma da circa 3 settimane mangia regolarmente a pranzo e cena la pappa con un omogeneizzato di carne o del formaggino, della frutta e a merenda uno yogurt. Nell’arco della giornata il bimbo si attacca ancora al seno per delle poppate veloci e di notte si sveglia un paio di volte.

Da qualche giorno però ha iniziato a preferire il seno di destra rispetto a quello di sinistra, nel senso che appena lo attacco al seno di sinistra si stacca subito, diventa irrequieto e piange e se lo sposto su quello di destra poppa tranquillamente. La notte quando si sveglia lo attacco al seno di sinistra e a volte sembra gradirlo altre no, durante il giorno invece per farlo poppare almeno qualche minuto dal seno poco gradito devo allattarlo da sdraiata o comunque in posizioni non molto comode.

In questi giorni ho notato che il seno di sinistra al tatto è vuoto e anche dopo diverse ore la situazione non cambia, mentre il seno di destra dopo alcune ore lo sento pieno e pesante. Se provo a spremermi il seno sinistro il latte esce, a volte anche a spruzzo, quindi presumo che la produzione non si sia fermata, ma non riesco a capire perché Massimiliano non gradisce più questo seno.

Cosa ne pensa? Devo iniziare a preoccuparmi? L’allattamento al seno inizialmente è stato molto difficoltoso, ho avuto tanti ingorghi e anche delle mastiti, ma sono riuscita a resistere e alla fine ce l’ho fatta ad allattare Massimiliano con serenità e gioia… Mi dispiacerebbe davvero tanto interrompere… Vorrei continuare ad allattare almeno fino all’anno del bambino.

Cosa mi consiglia? La ringrazio molto per la sua cortesia.

Cordiali saluti, Simona

Attaccalo ad inizio poppata al seno sinistro finché non si arrabbia poi passa tranquillamente al destro. A fine poppata prova a spremere il seno sinistro raccogliendo il latte se esce abbondantemente. Potrebbe esserci un ostacolo qualsiasi al deflusso del latte dalla parte sinistra che rende la suzione del bambino poco produttiva facendo arrabbiare il bambino.

Per favorire la discesa del latte a sinistra prova a massaggiarti la mammella qualche minuto prima della poppata con massaggi concentrici cominciando dall’alto e a spremere un po’ di latte affinché i dotti galattofori siano pervi o si sblocchino qualora contenessero qualche coagulo. Palpa il seno per individuare noduli vari dovuti a ingorgo; ma potresti avere semplicemente qualche inginocchiamento di alcuni dotti galattofori, qualche percorso tortuoso che impedisce al latte di defluire con facilità.

Ovviamente, se il bimbo si attacca poco, piano piano il latte, da quella parte, diminuirà. Tu puoi fare solo quello che puoi, continuando ad attaccare il bimbo da entrambe le parti, poi sarà quel che sarà e un solo seno può anche bastare per un altro po’ se attaccherai spesso il bimbo.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone