Trasporto aereo di un vaccino


 

Buongiorno dottoressa,

La disturbo ancora sulla questione vaccini: vivo all’estero e qui non è disponibile il tipo di vaccino antitetano adatto al richiamo per mio figlio. Per non tornare nuovamente in Italia, ho pensato di farlo portare da mio marito in occasione del suo prossimo viaggio di lavoro.

Come garantire al farmaco la catena del freddo in aereo per non alterarlo? In totale il viaggio (comprese attese, scali, ecc) durerebbe 10 ore. Una borsa termica è sufficiente?

La ringrazio e mi scusi se sono così monotematica! Un grazie sincero, Rosa

Dieci ore in borsa termica mi sembrano molte. Penso che due ore dal momento che il vaccino viene tolto dal frigo, di casa o della farmacia, possano andare bene e in aereo dovrebbe essere messo nel frigo che credo, ovviamente, sia presente in ogni aereo per poi essere ripreso all’arrivo e tenuto nuovamente in borsa termica per altre due ore o poco più prima di arrivare a casa ed essere nuovamente messo in frigo.

In caso contrario non assicuro la validità del vaccino anche se è difficile reperire studi che diano risposte certe in proposito.

Un caro saluto,Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento