Tosse insistente e sospetto d’asma


 

Cara dottoressa,

il mio bambino Giuse di cinque anni l’anno scorso a gennaio era in cura con Amoxina per tosse (senza febbre), dopo due giorni durante la notte ha avuto una crisi di tosse (mai accaduto prima) che è durata parecchie ore, non si è fermato un attimo di tossire.

Il giorno dopo la pediatra gli prescrive il Prontinal per aerosol per quattro giorni e la tosse passa. Mi chiedo, anche se in ritardo, ma mio figlio potrebbe soffrire d’asma?

Grazie

Una tosse insistente senza i caratteristici sintomi dell’asma non deve fare pensare all’asma in prima battuta, ma piuttosto ad una infezione virale, ad una forma pertussoide e, se la tosse dovesse durare da molti giorni, ad una infezione da mycoplasma o da clamydia.

Altra cosa sarebbe se la tosse secca e insistente fosse accompagnata da fischio espiratorio, cioè da broncospasmo. Ma anche in questo caso, per un solo episodio, specie se in concomitanza con qualche infezione, virale o batterica ma comunque banale, non si può parlare di asma allergico ma di semplice tendenza al broncospasmo, anche se in questo caso la cura sarebbe comunque simile a quella prescritta per l’asma.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone