Titolo Antistreptolisinico (TAS) elevato


Gent.ma Dottoressa,
sono la mamma di una bimba  di 3 anni e 7 mesi.
Da alcuni esami di routine eseguiti, relativamente alla REUMATOLOGIA sono emersi dei valori alterati, come di seguito indicato:
Titolo anti-streptolisinico (TAS) IU/ML:    1540
Valore normale secondo il laboratorio nel quale sono state eseguite le analisi: Bambini <= 150.
L’esame tampone faringeo, successivamente eseguito, non ha evidenziato alcuna forma batterica patogena.
In merito a quanto sopra vorrei conoscere il suo cortese parere relativamente alle possibili cause, agli ulteriori esami che potrebbero consentire approfondimenti ed alle cure necessarie.
La ringrazio anticipatamente.
Francesca

Cara Francesca,
riscontrare un Titolo Antistreptolisinico così elevato, di per sé, in realtà, vuol dire soltanto che la bambina è recentemente venuta a contatto con uno streptococco: puo’ essere anche solo una semplice tonsillite o una faringite streptococcica in seguito alla quale l’organismo ha prodotto anticorpi contro una componente del batterio, la streptolisina O. Se una infezione streptococcica è subito individuata e curata prontamente con antibiotici adeguati, nella stragrande maggioranza dei casi guarisce senza nessuna conseguenza.
In rare altre situazioni, quando lo streptococco è di un certo tipo, quando il soggetto è predisposto alla malattia reumatica, quando l’infezione è trascurata, misconosciuta o ripetuta, si possono sviluppare conseguenze post streptococciche come la malattia reumatica o la glomerulonefrite. Allora, visto il tampone faringeo negativo eseguito dopo l’analisi del sangue, immagino che la bambina abbia avuto una tonsillite streptococcica adeguatamente curata con antibiotico idoneo e ben guarita e non abbia bisogno di altri aprofondimenti diagnostici.
Gli anticorpi antistreptolisina, cioè il TAS, si normalizzano alcune settimane dopo la guarigione raggiungendo valori nella norma lentamente e gradatamente. Quindi, se la tua bimba ha praticato una buona terapia antibiotica in occasione di una tonsillite o di una qualsiasi infezioni supposta da streptococco e la terapia stessa ha avuto una durata ragionevole, cioè non inferiore ad una settimana, io non approfondirei le analisi ed eventualmente ripeterei il TAS dopo uno o due mesi per controllare se è tornato nella norma, altrimenti, per maggior tranquillità, si può prescrivere un emocromo completo (non ci deve essere anemia e aumento dei globuli bianchi neutrofili), una PCR (proteina C reattiva) che è indice di una infezione in atto), una immunoelettroforesi, un protidogramma, un reuma test, un esame delle urine completo e le prove di funzionalità renale, oltre, naturalmente, alla VES (velocità di eritrosedimentazione), valori che, in caso di malattia reumatica o glomerulonefrite, possono risultare alterati.
Se vi è motivo di avere un sospetto clinico di coinvolgimento cardiaco, anche un elettrocardiogramma puo’ essere indicato: tutto questo per escludere o individuare la presenza di tutte le complicazioni che possono seguire una infezione streptococcica, cioè la malattia reumatica con il pericolo che porti una cardite reumatica e la glomerulonefrite. Ma se non vi sono motivi per avere dubbi di questo genere e la bambina clinicamente sta perfettamente bene io la terrei soltanto controllata con una visita medica.
Un caro saluto,
Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone