Terapia di cortisone per adenoidi


Gentile dottoressa,

la mia bimba di cinque anni, da quando è iniziata la scuola materna, ha iniziato a respirare male, soprattutto di notte; di giorno fa fatica (sembra che parla “nel naso” ma in realtà non ha il raffreddore).

L’abbiamo portata da un otorino su consiglio del pediatra e le ha prescritto una cura a base di cortisone per le adenoidi. In effetti sono parecchio ingrossate, io le chiedo spesso se le fa male la gola ma mi dice di no.

C’è qualche cura alternativa al cortisone per curare le adenoidi?

Mi hanno parlato di uno sciroppo al ribes nero che è un cortisone naturale, lei cosa mi consiglia?

Cordiali saluti

 


La terapia a base di cortisone ha, a detta di moltissimi otorinolaringoiatri, la sua efficacia col tempo, a fronte di effetti collaterali veramente trascurabili, quindi ti consiglierei di continuarla con fiducia.

Per quanto riguarda il ribes nero, non saprei aiutarti, ma so che molte mamme si rivolgono con una certa soddisfazione alla terapia omeopatica in questi casi e, fatta salva la difficoltà di trovare un buon medico omeopata esperto di questi problemi, non vedo il motivo per non tentare anche questa strada, tenendo presente, però, la contraddizione insita nella terapia cortisonica che tende ad abbassare le reazioni infiammatorie dell’organismo, quindi a mascherarle, mentre la terapia omeopatica si basa proprio sul principio contrario, quello di fungere da stimolo per far sì che l’organismo stesso si curi da solo.

Comunque, il ribes nero sembrerebbe avere un effetto antinfiammatorio e decongestionante, quindi sarebbe in linea con quanto ci si aspetta dal cortisone e, vista l’assenza di effetti collaterali e la sua grossa azione antiossidante, perché non provare ad associarlo al cortisone?

Un caro saluto,

Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone