Temperatura basale alta


 

Gentilissima dottoressa,

 

mia figlia di 20 mesi ha passato l’inverno quasi sempre ammalata: bronchiti, otiti ricorrenti.

 

Ha effettuato di conseguenza diverse terapie antibiotiche. Speravo che con l’aumento delle temperature la sua situazione migliorasse. Invece ancora sta male.

Da oramai una settimana rifiuta completamente di mangiare. Pensavo fossero i denti perché non aveva altri sintomi, questa notte è peggiorata: ha pianto moltissimo senza riuscire a riposare. La mattina è trascorsa tra pianti e urla fino a quando ho deciso di darle una supposta di Lonarid che infatti l’ha calmata.

 

Nel pomeriggio è comparsa febbre a 39. Inutile dire che non ha mangiato nulla e beve pochissimo.

 

Non le domando di fare una diagnosi poiché mi rendo conto che gli elementi che le ho fornito sono nulla dinanzi alla necessità di una visita.

 

Le domando tuttavia se lei non ritiene il caso di effettuare degli esami del sangue visto che la sua temperatura (anche in condizioni di benessere) ha una media di 37.8.

 

Grazie per la sua cortesia.

 

Un saluto

 

 

 

 

Intanto devi farla visitare per escludere o per confermare la presenza di una ennesima otite catarrale, visto che ne è soggetta, che le otiti possono recidivare e giustificano il pianto di dolore oltre che la febbre.

 

La febbre e l’agitazione potrebbero anche essere i primi sintomi della sesta malattia e anche questo deve essere stabilito dal pediatra che la visiterà.

 

Superato questo ennesimo episodio acuto, bisognerà stabilire se le bronchiti e le otiti ricorrenti non siano riconducibili, per caso, ad una costituzione allergica e se così fosse, bisognerebbe capire se può esserne responsabile un alimento o altri allergeni respiratori.

 

Pertanto, se questa ennesima febbre può spiegarsi chiaramente, io aspetterei la guarigione per poi, con calma, procedere, volendo, ad alcune analisi, altrimenti le analisi potrebbero essere fatte proprio adesso. Una temperatura basale così alta non è normale, quindi credo che sia ragionevole capirne il motivo.

 

Un caro saluto, Daniela

 

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone