TAS, VES e PRC con valori elevati

2
2288

 

Buongiorno dottoressa,

mio figlio di cinque anni ha avuto in passato lo Streptococco, curato con antibiotico. Così il pediatra mi ha fatto già ripetere più volte analisi delle urine, sangue (tas ves e pcr) con tampone faringo tonsillare. Il tampone è sempre negativo tranne il tas (754) il ves (37) e il pcr (4).

In passato questi valori sono stati anche più alti.

Vorrei sapere se è opportuno portare il mio bambino da uno specialista.

Un caro saluto.

TAS elevato non è per forza indice di infezione da streptococco in corso, ma sicuramente di infezione pregressa e siccome evidenzia la quantità di anticorpi antispreptolisina, anticorpi che si formano molto velocemente in presenza di streptococco ma si eliminano molto lentamente, anche dopo mesi, non significa per forza che il bimbo abbia attualmente streptococchi circolanti.

Una VES leggermente elevata può dipendere sia da una infezione minima in corso sia da altre patologie come, per esempio, una anemia; la PCR anch’essa leggermente elevata, forse è l’esame più indicativo per una infezione presente ma, ripeto, l’alterazione è minima e tra l’altro, anche se il bimbo avesse una infezione batterica in corso, non è detto che sia per forza dovuta allo streptococco.

Io assumerei un atteggiamento di attesa con attento controllo dell’aspetto delle tonsille e dei sintomi lamentati eventualmente dal bambino: per ora, se il bimbo sta bene, non farei altro.

Altra cosa, invece, se il bimbo presentasse tonsilliti sicuramente imputabili allo streptococco con regolare periodicità e soprattutto sintomi riferibili alla malattia reumatica.

Le analisi del sangue possono eventualmente essere approfondite con emocromo, ra test, immunoelettroforesi, sideremia e via discorrendo ma, ripeto, non mi sembrano urgenti se il bimbo ora sta bene.

Un caro saluto, Daniela

TAS, VES e PRC con valori elevati
Vota questo articolo