Tampone: streptococco di gruppo A o anche B?


 

Buongiorno dottoressa,

vorrei chiedere quali tipi di streptococco ricerca il tampone faringeo, che dovrà fare mio figlio di 4 anni: solo lo streptococco beta-emolitico di gruppo A oppure anche quello di gruppo B? Per ultimo vorrei sapere se lo streptococco beta-emolitico di gruppo B può causare la Glomerulonefrite.

Grazie.

Una richiesta generica di esame colturale di un tampone faringeo per germi patogeni include tutti i germi patogeni più comuni e non solo i vari tipi di streptococco (stafilococco, pseudomonas aeruginosa, neisseria catarralis e tanti altri…); un tampone faringeo specifico per ricerca streptococco deve o dovrebbe comprendere la dicitura "streptococco beta emolitico gruppo A" perché, in fine dei conti, è l’unico tipo di streptococco che vale la pena curare e sradicare se portatore di patologia nel faringe di un bambino, mentre lo streptococco beta emolitico di gruppo B è assolutamente innocuo salvo nel neonato o, peggio ancora, nel prematuro, nei quali può essere responsabile di sepsi anche molto gravi.

Ma quest’ultimo tipo di streptococco di solito è presente nel tratto intestinale, si elimina con le feci e può essere presente in vagina data la contiguità con l’ano: pertanto è comunemente ricercato nei tamponi vaginali delle donne gravide dalla 33° settimana di gestazione in poi, epoca in cui può aumentare la possibilità di parti prematuri e poco prima del termine della gravidanza per poter iniziare tempestivamente una terapia antibiotica preventiva alla madre ed eventualmente, se necessario, anche al bambino appena nato. Ma lo streptococco beta emolitico B non da più nessun problema nel periodo successivo a quello neonatale.

Lo streptococco beta emolitico di gruppo B non è responsabile di Glomerulonefrute post streptococcica in quanto questa patologia è sostenuta dallo streptococco nefritogeno  beta emolitico gruppo A tipo M e, in particolare, dal sottogruppo n° 12 .

Nella giungla dei numerosissimi streptococchi ci si orienta classificandoli e denominandoli con lettere e numeri e una spiegazione piuttosto dettagliata di questo argomento è già stata data in occasione di una mia risposta – una delle prime risposte che ho avuto modo di dare dall’inizio della mia collaborazione al sito – dal titolo, se non ricordo male "streptococco e scarlattina", alla quale ti rimando per non ripetermi.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento