Svezzamento: i legumi


 

Gentilissima dottoressa,

visto che è arrivato l’autunno (diciamo così), vorrei iniziare a dare i legumi alla mia bimba che ha 11 mesi.

Mi chiedevo: 1) quando le do i legumi non devo darle anche la carne? 2) Al posto della carne devo darle qualcosa di altro come secondo? 3) le dosi, sia in caso di legumi freschi sia in caso di legumi omogeneizzati? 4) si possono dare anche la sera con la minestrina al posto del formaggino o del pesce o del prosciutto cotto?

Grazie.

I legumi vanno considerati come la carne o il pesce: vanno associati sempre ai cereali, cioè minestrina, riso, semolino o altro e in quel pasto non vanno aggiunti né carne né formaggio. I legumi vanno dati decorticati e ben cotti e la quantità per porzione si calcola pesando i legumi secchi prima della cottura.

La quantità media per porzione è attorno ai 15 gr da secchi e se li vuoi pesare ricostituiti, cioè dopo l’ammollo di 24 ore, dovrai triplicare circa il peso, cioè attorno ai 40, 50 gr o poco più, proprio come la porzione di carne o pesce.

I legumi si possono dare anche assieme alle altre verdure, ma allora il bambino non ne assumerà questa quantità completa e sarà necessario aggiungere la carne. Altrimenti, se vorrai dare solo pasta e legumi, dopo un ammollo lungo, di circa 24 ore, se possibile, i legumi andranno cotti in abbondante acqua e prima di darli al bambino andranno decorticati.

L’acqua di cottura non dovrebbe essere usata per la preparazione della pastina ma gettata. Alla pastina più legumi si aggiungerà soltanto olio di oliva e al massimo un po di parmigiano per il sapore ma non per la sostanza. Si possono dare più volte a settimana se piacciono, come spesso succede e se la mamma ha voglia di prepararli.

Un caro saluto, Daniela

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone