Svezzamento e rigurgito


Buonasera dottoressa,
Ho una bimba di 5 mesi lunga 71 cm  e pesa 7,9 kg; alla nascita 3, 18 kg.
È sempre cresciuta regolarmente,  con latte artificiale. Inizialmente usavo Mellin 1 ma col passare del tempo non riusciva più ad andare di corpo.  Sotto prescrizione del pediatra ho provato aptamil conformil plus per la stitichezza ma non c è stato miglioramento. Fin quando con neolatte 1 ho risolto questo problema.
Ora un problema che ha sempre avuto è che rigurgita da sempre,  ho iniziato a svezzarla un mesetto fa, con la frutta nessun problema,  ma introducendo crema di riso con brodo vegetale grana e olio,  mi rigurgitava tutto abbondante e tutto il giorno dopo ogni pasto.  Continuando così x una settimana non ci sono state migliorie, anzi ha avuto anche scariche di diarrea dovuto come dice la pediatra sicuramente a qualche virus e non era nemmeno aumentata di peso.  Ora fortunatamente non persiste più diarrea.  Ho  quindi sospeso la crema di riso ( ho provato anche quella di mais e tapioca ma zero)  e sono ritornata a latte e frutta e non rigurgitava più da una decina di giorni.  Ho ripreso la crema di riso solo patate e carote e olio ma senza grana,  per tre giorni tutto bene,  da ieri al 4º giorno di nuovo rigurgito abbondante di solo latte però.  Premetto che i rigurgiti avuti con il solo latte erano quantità minime non esagerate, ma da quando ho iniziato a svezzarla rigurgita veramente troppo.  La tengo anche nel passeggino leggermente inclinata dopo il pasto x un oretta per favorire la digestione ma nulla.  Lei mangia tutto molto volentieri e non presenta lamentele che possano far pensare che abbia qualche disturbo.  È sempre molto solare e attiva.  Ah le faccio presente che si sveglia la mattina alle 8 ma mangia dopo una mezz’oretta circa perché subito non ha fame e prende 180 ml di latte,  e così sempre uguale dopo ogni 3 ore circa x 5 pasti.
Ora le chiedo,  da cosa possono dipendere questi rigurgiti così abbondanti? Con lo svezzamento mi disse la pediatra che non si dovrebbe rigurgitare più.. ma questa è la seconda volta che provo e ha sempre lo stesso problema.. può dipendere dal latte a questo punto?  Cioè,  può essere che latte e crema le facciano questo effetto?  Spero mi possa aiutare a capire perché  possa risolvere il problema della mia piccolina.  Grazie saluti.  Maria

Se la bimba ha presentato reflusso gastro esofageo nei primi mesi, è difficile pensare che abbia risolto il suo problema a 5 mesi perché la maturità funzionale del cardias avviene, di solito, dopo il sesto mese, a volte l’ottavo e, in casi più rari, bisogna attendere il diciottesimo mese se non oltre. Addensare i pasti può aiutare ma di solito non risolve il problema del tutto. Allora, se il problema è soltanto un rigurgito dovuto a reflusso e non, magari, ad intolleranza al latte (che escluderei visto che accetta bene neolatte1) io proverei a ridurre la pappa di mezzogiorno, qualora fosse abbondante o troppo densa preparandola, magari, con 150 o anche solo 120 gr di brodo vegetale preparato con carote e patate aggiungendo all’inizio solo un cucchiaio da minestra di passato di verdura – se lo hai già introdotto – e massimo due cucchiai di crema di riso o mais o tapioca più un cucchiaino di olio di oliva che può essere sostituito con olio di mais. La pappa deve risultare cremosa ma non troppo densa e la bimba deve alimentarsi sul seggiolone, seduta e non in braccio. Puoi fare una breve sosta a metà pappa per fare in modo che lo stomaco inizi a svuotarsi prima della fine della pappa. Se la prima poppata della bimba è attorno alle otto e mezzo, finendola, forse, attorno alle nove, io non darei frutta a metà mattina e, al limite, anticiperei la pappa alle undici e mezzo in modo da avere almeno tre ore e mezzo di distanza dalla poppata di latte. Anche dopo la pappa non darei frutta ma la sposterei a merenda, prima della poppata di latte, attorno alle quindici. Lascerei, poi, passare un po di tempo e darei la seconda poppata del pomeriggio. Puoi provare a non aggiungere biscotti o cereali di pomeriggio se prende la frutta prima della poppata o a mettere nel biberon solo un cucchiaino di crema di riso. Non prima delle sette di sera darei la terza poppata con cereali o crema di riso o biscotto granulato e attorno alle dieci e mezzo-undici l’ultima poppata di latte. Ad ogni pasto cercherei di fare una interruzione a metà per favorire un eventuale ruttino e al latte aggiungerei sempre una piccola quantità di cereali, sia per addensare che per favorirne la digestione. Il latte in polvere – il neolatte, a mio avviso, è ottimo – deve essere sempre diluito in modo corretto, calcolando misurini rasi e non colmi e la quantità totale deve rimanere 180 gr per 5 pasti. Anche la pappa non dovrebbe superare questo volume. Avrai tempo di aumentarla quando la piccola non rigurgiterà più. Considera, comunque, che minime quantità di rigurgito dopo i pasti non dovrebbero essere prese in troppa considerazione se non associate ad altri disturbi. Fai in modo che la piccola si alimenti con calma, senza agitarsi e non riempire troppo il cucchiaio ogni volta. Meglio far durare il pasto un po di più anche se la bimba è vorace in modo da non dilatare lo stomaco tutto in una volta.

Ti è piaciuto? Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone