Svezzamento e poco interesse per il latte materno

0
203
Buongiorno Dottoressa,
avrei alcune domande da rivolgerLe inerenti lo svezzamento di mio figlio di 6 mesi.
A 4 mesi e mezzo ho introdotto la merenda di frutta e a 5 mesi e mezzo la prima pappa a pranzo mantenendo invariate le altre poppate al seno.
Ho notato però che il bimbo non è cresciuto molto di peso in questo mese e mezzo, solo 300 gr. (pesa attualmente 8 Kg), mentre si è allungato di 2,5 cm (è lungo 71,50 cm). La cacca la fa generalmente una volta al giorno.
Il mio dubbio è che non mangi abbastanza, solo che il seno non lo cerca come prima dello svezzamento e non riesco a capire se è perché già sazio o se è perché non ho più molto latte.
Vorrei sapere se conviene introdurre anche la pappa della sera, e se sì, come deve essere composta (a prenzo faccio aggiunta di carne).
Inoltre vorrei sapere se conviene dare un’aggiunta di latte, per la mattina e la sera.
Grazie mille.
Distinti saluti
Federica

Cara Federica,
dal sesto mese in poi, i bambini rallentano molto la loro velocità di crescita.
L’inizio dello svezzamento, poi, puo’ creare un periodo di assestamento durante il quale gli alimenti sono assimilati un po’ meno del normale. Se a questo aggiungi il fatto che nei primi tempi di introduzione della pappa, questa non è affatto completa perché non ha la carne, non ha tutte le verdure e forse non ha nemmeno parmigiano, e il fatto che attaccando il bambino al seno un po’ meno frequentemente il latte un po’ diminuisce, capirai che un rallentamento nella crescita del bimbo è più che comprensibile.
Bisogna, inoltre, considerare due cose: la sua costituzione (snella, longilinea o robusta) e la sua velocità di crescita nei mesi precedenti. Se, mediamente, il bambino, nei primi mesi, cresceva 700 gr al mese anziché un chilo, dopo il sesto mese crescerà poco più di 300 grammi anziché mezzo chilo o quattrocento grammi.
Detto ciò, la seconda pappa non si introduce prima di un mese da quando ha iniziato la prima, cioè, nel tuo caso, a sei mesi e mezzo minimo.
La sera puo’ essere dato il formaggino ipolipidico oppure la carne o solo alcuni cucchiaini in più di parmigiano che fungono da pietanza oltre che da condimento.
Dopo poco potrà introdurre il prosciutto (la parte magra e senza conservanti), sia cotto che crudo, omogeneizzato in vasetto o omogeneizzato in casa e, dopo l’ottava mese, anche il pesce.
Se il bimbo non cerca più il seno come prima, sicuramente affamato non è e, dato che penso abbia accettato di buon grado il cucchiaino e i nuovi sapori, da essi sarà attratto e il seno, che non costituisce una novità per lui, diventa ora meno interessante.
Continua comunque il tuo latte fino alla prossima seconda pappa serale e, se tutto andrà bene, il pomeriggio potrai dare uno yogurt, mantenendo il tuo latte la mattina come prima poppata e a bisogno durante il giorno e la notte. Se lo allatterai non meno di tre o quattro volte al giorno, anche se fuori pasto, il tuo latte dovrebbe durare ancora per un po’, speriamo fino alla fine del primo anno; comunque, anche se potessi arrivare fino all’ottavo mese, sarebbe già un buon traguardo.
Un caro saluto,
Daniela
Svezzamento e poco interesse per il latte materno
Vota questo articolo